SIFA premiata ai FIA UK Awards per la qualità di stampa su cartone ondulato grazie alla tecnologia Vortex di Z Due

702

Proseguono i successi della stampa flexo italiana nel mondo con un minimo comune denominatore: Z Due, il service di prestampa emiliano che negli ultimi anni si è contraddistinta sia a livello nazionale che internazionale per la qualità delle proprie soluzioni flessografiche e presenza fissa sul podio di tutti i concorsi in cui si è presentata insieme ai propri clienti stampatori, a testimonianza che quando la qualità è il risultato di un percorso i riconoscimenti non arrivano mai per caso.

Se c’è qualcuno ancora convinto che partecipare a convegni sia una inutile perdita di tempo, potrebbe ricredersi dopo aver letto questo articolo che vede protagonisti Z Due e SIFA, storico scatolificio integrato italiano fondato nel 1968 dai fratelli Trasarti, che proprio grazie alla partecipazione al Flexo Day dello scorso anno, dopo aver assistito alla presentazione dell’innovativa tecnologia Vortex di Z Due, ha iniziato una partnership con il service emiliano per elevare la qualità dei propri lavori.

SIFA è uno scatolificio integrato con 4 sedi produttive: due nelle Marche, dove c’è anche la sede principale, e altre due in Toscana. Il gruppo copre l’intero ciclo di lavorazione, dalla produzione del cartone ondulato alla stampa e trasformazione di imballaggi, scatole americane, porta pizza, display, ed e-commerce che negli ultimi anni hanno avuto un notevole sviluppo per svariati settori merceologici, anche se il settore food è quello prevalente. Da sempre attenta all’innovazione di prodotto e di processo, con tecnologie allo stato dell’arte, SIFA è molto attenta anche agli aspetti ambientali e vicina alle esigenze della propria clientela tanto da aver attivato un servizio di raccolta degli scarti di produzione che quotidianamente prevede di conferire in cartiera circa 50-70 tonnellate di carta da macero che vengono reintrodotte nel ciclo produttivo.

Obiettivo zero scarti e soluzioni di packaging più leggere
“Il mercato in continua evoluzione spinge verso soluzioni di packaging altamente qualitative da un punto di vista del layout e dell’aspetto grafico ma sempre più leggere nella struttura, senza ovviamente comprometterne le caratteristiche funzionali,  a tutto vantaggio di un risparmio di materiale che poi si traduce anche in un risparmio economico facilitando inoltre i trasporti”, ci racconta Alessia Trasarti, responsabile aziendale per tutti i servizi legati all’implementazione della qualità e figlia di Luigi, attuale Amministratore Delegato dell’azienda.

Con l’installazione nel 2018 di una nuova macchina da stampa a 6 colori ad alta definizione, SIFA ha iniziato un percorso di ricerca e sviluppo che ha coinvolto l’ufficio tecnico, gli operatori di macchina e una selezione dei migliori fornitori per ogni componente coinvolta nel processo di stampa, fotopolimeri, anilox, inchiostri, e un grande lavoro volto a migliorare i supporti di stampa che devono essere più leggeri ma garantire ugualmente gli aspetti funzionali dell’imballaggio e standard qualitativi elevati anche per quanto riguarda la stampa.

La svolta di SIFA verso l’altissima qualità
“Z Due non era un nostro fornitore storico, ma dopo la partecipazione al Flexo Day dello scorso anno, dove Marco Mingozzi si rese protagonista di una brillante presentazione delle loro ultime novità, abbiamo deciso di contattarli ed è nata una partnership avvincente che ci ha portato a ottenere in meno di un anno dei risultati qualitativi straordinari”, racconta Marco Vecchi responsabile tecnico di SIFA, che con il suo team è impegnato quotidianamente sul campo per alzare sempre più “l’asticella” della qualità.

Una sfida che è stata raccolta e fatta propria anche dal team di Z Due, diretto da Marco Mingozzi e Umberto Cantone responsabile commerciale Z Due.

“L’aspetto legato alla sostenibilità e al conseguente alleggerimento dei materiali per la realizzazione degli imballaggi non è di poco conto quando andiamo a valutare i risultati qualitativi di stampa. Anche noi come fornitori di cliché stiamo dando il nostro contributo affinché si possano raggiungere determinati risultati su supporti meno pesanti rispetto al passato”, interviene Marco Mingozzi.

Sifa ha scelto di investire nella ricerca e nella formazione allo scopo di realizzare prodotti di altissima fattura con un occhio attento all’aspetto ecologico: l’ottimizzazione dei processi mediante la pulizia costante dei cilindri anilox, la selezione accurata degli inchiostri, la gestione sapiente di viscosità e ph a seconda del supporto, sono tutti elementi complementari alla qualità del cliché che contribuiscono a creare uno standard di produzione in grado di ottenere eccellenti risultati anche su carte riciclate o avana.

È importante sottolineare che gli algoritmi Vortex di Z Due, specifici per il cartone ondulato, permettono di sfruttare le risorse in essere all’interno del reparto stampa senza la necessità di effettuare nuovi investimenti in tecnologia, come sottolinea Umberto Cantone: “credo che l’aspetto vincente di questa neonata partnership con SIFA abbia posto le sue basi proprio sulla possibilità di ottenere risultati straordinari utilizzando gli anilox in dotazione sulla loro macchina da stampa, riuscendo quindi a semplificare notevolmente la produzione e riducendo i costi. Vorrei tuttavia aggiungere che non tutti i lavori necessitano del sistema Vortex; come fornitori di cliché flexo abbiamo una serie di soluzioni in grado di elevare la qualità anche per imballaggi più semplici; è infatti proprio con la ricerca continua dei materiali e delle soluzioni più idonee al supporto ed alla macchina di stampa utilizzata che si può andare ad ottimizzare l’intero processo produttivo ed apportare notevoli risparmi a 360 gradi partendo dalla riduzione dei tempi di avviamento fino all’incremento della velocità di stampa”.

Qualità riconosciuta e premiata
La collaborazione fra Z Due e SIFA, oltre a produrre un risultato qualitativo eccellente per il cliente finale, si è distinta anche ai recenti FIA UK Awards, il premio sulla qualità di stampa flexo dell’associazione di riferimento britannica. L’edizione 2022 ha visto le due aziende trionfare nella categoria stampa flexo su cartone ondulato, classificandosi al primo posto. Un risultato di assoluto valore che ha portato in alto il nome della flexo italiana oltre il confine.

“Il lavoro che abbiamo presentato al concorso era una scatola per contenere dei sott’oli, una sorta di vassoio con una grafica caratterizzata da dettagli molto piccoli che siamo riusciti a riprodurre in alta definizione grazie al supporto della tecnologia di Z Due e con la consulenza di Umberto Cantone, il quale ci ha seguiti con attenzione durante le fasi di avviamento elargendo preziosi consigli. Questo percorso ha visto il coinvolgimento e la partecipazione di tutto il nostro staff con cui siamo felici di condividere e festeggiare il premio ottenuto, che rappresenta per tutti un ulteriore stimolo a proseguire su questa strada”, conclude Marco Vecchi a conferma della validità della partnership con Z Due che ha reso possibile questo prestigioso risultato, portando in azienda e in sala stampa un nuovo clima positivo e di sfida.