Convegno Gifasp (astucci pieghevoli) a Napoli lo scorso 17 e 18 giugno

348

GIFASP, il Gruppo Italiano Fabbricanti Astucci Pieghevoli, ha dato appuntamento ai suoi associati il 17 e 18 giugno 2022 a Napoli per il consueto Convegno Nazionale di un settore che ha registrato nell’ultimo anno un incremento produttivo del 6,9%.

L’evento, che ha fatto registrare nuovamente la consueta partecipazione a cui eravamo abituati in tempi pre-covid, è stata un’occasione stimolante e costruttiva per il Gruppo, fatta di relazioni personali e di discussioni sulle tematiche di maggior interesse e attualità per il comparto. Quest’anno il tema del convegno è stato legato alla sostenibilità della filiera del packaging in cartoncino.  I lavori pubblici del Convegno sono stati aperti il pomeriggio di venerdì 17 giugno dal Presidente GIFASP Alessandro Tomassini il quale, dopo gli indirizzi di saluto e la presentazione dei relatori ha lasciato la parola al Cav. Antonio D’Amato, Presidente Group di Seda International Packaging, portatore di un messaggio forte e chiaro rivolto alla politica ambientale europea che, con la Direttiva sugli imballaggi e sui rifiuti da imballaggio, rischia di mettere in crisi la virtuosità di quell’economia circolare in cui la filiera italiana della carta è all’avanguardia per circolarità: oltre l’87% del packaging in carta e cartone viene riciclato, in anticipo di 15 anni rispetto ai target europei. A seguire Giorgio Mosseri, Sales Director Region South West Europe di MayrMelnhof Board & Paper, ha presentato il Gruppo MM e la sua strategia in tema di sostenibilità che prevede un programma basato sulle SDGs – Sustainable Development Goals (gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile sanciti dalle Nazioni Unite) nelle seguenti aree: pianeta, persone, prosperità. L’intervento di Elisabetta Bottazzoli, Project Manager della Federazione Carta e Grafica, ha quindi fornito gli ultimi aggiornamenti in merito a FpS-TOOL, lo strumento per rendicontare la sostenibilità sviluppato dalla Federazione Carta e Grafica. In chiusura Mike Turner, Direttore Generale di ECMA, ha riportato la visione del sistema cartotecnico europeo, con un accenno anche ai problemi che si riscontrano nella catena di fornitura, come questa stia cambiando e come riuscirà a sfruttare le opportunità del momento e del prossimo futuro. I lavori pubblici del Convegno sono proseguiti anche nella mattinata di sabato 18 giugno, con una interessante tavola rotonda composta da rappresentanti di cartotecniche, utilizzatori e grande distribuzione organizzata, e moderata dal giornalista Sebastiano Barisoni nella quale si è discusso di sostenibilità declinata per ogni attore lungo la supply chain della filiera cartaria italiana.