Più velocità, efficienza, sostenibilità e qualità nel flusso di lavoro degli imballaggi con ESKO Release 21.11

204

Il settore degli imballaggi può contare sulla prossima uscita delle nuove e innovative soluzioni di Esko, per garantire più velocità, efficienza, sostenibilità e qualità nel flusso di lavoro. L’azienda leader nello sviluppo di soluzioni software e hardware per imballaggi ed etichettature, ha annunciato l’uscita di Esko Release 21.11.

Questa nuova versione può contare su nuove caratteristiche, funzionalità e aggiornamenti per implementare ancora la digitalizzazione, gli automatismi e i processi operativi e per accelerare l’uscita sul mercato di beni imballati e confezionati. Le nuove funzionalità sono possibili grazie a notevoli innovazioni nello sviluppo del programma e permettono ai clienti di raggiungere impensabili livelli di connessione, utilizzo e integrazione nel flusso di lavoro.

“Data la collaborazione consolidata con i nostri clienti, siamo impegnati per innovare e assicurare la funzionalità e l’efficacia delle nostre soluzioni, in grado di fornire a chiunque una catena di lavoro di grande valore e miglioramenti in termini di efficienza, qualità e sostenibilità”, ha dichiarato Jan De Roeck, alla guida del settore Marketing, Industry Relations and Strategy di ESKO.

“Molti degli aggiornamenti si concentrano nell’aiutare i clienti a sfruttare i vantaggi della tecnologia cloud”, ha aggiunto Jan, “per aumentare così la connettività, fornire più efficienza e guidare la produttività durante l’intero flusso di lavoro. Inoltre, le migliorie puntano a aumentare usabilità e a introdurre strumenti più avanzati di automatizzazione. Tutte queste caratteristiche aiuteranno i clienti, sparsi in tutto il mondo, ad accelerare i vantaggi delle soluzioni Esko”.

Il nuovo Esko Release 21.11 sarà presentato direttamente all’evento Esko Innovation Summit, che si terrrà nel Regno Unito, il giorno 18 novembre. Tra gli elementi più significativi di questo nuovo prodotto, si ricordano:

Motore di automazione – gli utenti SaaS possono ridurre significativamente i costi per il deposito dati con una nuova possibilità di archivio cloud e, al tempo stesso, nuovi strumenti performanti per aiutare a ottimizzare i processi legati al flusso di lavoro e, persino, per assicurare procedimenti completamente connessi con i partner MIS.

Flexo Engine – inclusa come parte del motore di automazione, questa nuova soluzione è in grado di unire funzionalità, automazione e vanta caratteristiche concepite appositamente per aumentare la produttività della lastra flessografica. Un nuovo cruscotto intuitivo aiuta inoltre a semplificare le operazioni. La funzione taglio automatico della lastra è in grado di guidare ulteriormente verso una maggiore efficienza, rendendo più automatiche le impostazioni delle lastre da tagliare, permettendo di risparmiare fino a 15 minuti a procedimento.

PlateID – parte del Flexo Engine, questa caratteristica elimina la necessità di etichette scritte e incise a mano, automatizzando il processo di scrittura della lastra, lavorando accuratamente e senza aggiungere ulteriori passaggi al flusso di lavoro. PlateID assicura una scrittura pulita e permanente ed elimina il rischio di perdita di inchiostro, oltre alla possibilità di eventuali errori manuali durante la scrittura. Gli operatori possono spendere meno tempo per il controllo delle lastre ben fatte, permettendo così di aumentare l’efficienza produttiva e minimizzare gli sprechi, dato che questo programma calcola e indentifica i migliori punti per fare le incisioni.

ArtPro+ – La nuova struttura di ArtPro+ include invariati passaggi di base e mantiene la funzionalità, così come la struttura del foglio CAD per aumentare la velocità. Presenta importanti caratteristiche di pre-stampa per convalidare le grafiche ricevute, come ad esempio Preflight, Inspector e QA. Può contare inoltre su strumenti per la creazione di codici a barre, modelli di report e indicazioni dinamiche.

WebCenter – come per il motore di automazione, l’ultima versione di WebCenter presenta un nuovo e semplificato cruscotto. Queste nuove caratteristiche lo rendono più fruibile e fanno diventare il flusso di lavoro più semplice che mai. Un lavoro semplificato significa anche che gli utenti possono avvalersi di aggiornamenti semplici delle versioni più recenti di WebCenter.

AVT SpectraLab XF – Questo nuovo strumento di misurazione permette di raggiungere i migliori livelli di controllo del colore, anche ad alte velocità di stampa. È in grado di misurare L*a*b*, densità e dot gain in applicazioni per imballaggi flessibili e cartoni pieghevoli. Si può paragonare con dispositive, e in ogni momento grantisce la massima efficienza di stampa. Strumento dal design standard e di facile correlazione con strumenti offline portatili, grazie a uno speciale processo di calibrazione, è semplice da utlizzare e molto accurato.

“La pandemia ha accelerato tendenze già esistenti nella gestione degli imballaggi e ha dato una spinta nuova verso un’ulteriore innovazione”, ha concluso Jan, “quest’ultima uscita, sottolinea il nostro impegno per lavorare fianco a fianco con i nostri clienti verso lo sviluppo di soluzioni adatte alla realtà attuale, alle sfide odierne e anche verso la programmazione dei bisogni futuri”.