L’industria del cartone ondulato nell’emergenza Covid-19

0
639

Messaggio rassicurante verso pubblico e partner quello lanciato dall’industria del cartone ondulato, un settore importante in questa emergenza Coronavirus, volto a informare il mercato che la produzione di imballaggi per il trasporto in quei settori essenziali come i prodotti farmaceutici, cibo, bevande e attrezzature mediche, non si è mai fermata
La maggior parte degli impianti di cartone ondulato in Europa lavora ad alta velocità per garantire la fornitura di imballaggi in cartone ondulato. Quasi tutti gli impianti sono pienamente funzionanti, finora il trasporto di materia grezza non è diventato un grosso problema.

“L’industria esorta i governi a mantenere aperte le frontiere e a rendere più facile il passaggio di camion in quanto tali trasporti sono vitali per il settore medico e alimentare”, afferma il Segretario generale della FEFCO, Angelika Christ. La Commissione Europea ha emanato orientamenti per permettere un’efficace gestione delle frontiere, a salvaguardia della salute ma preservando al contempo l’integrità del mercato interno al fine di prevenire carenze di attrezzature mediche o cibo.

Pur adattando le raccomandazioni dell’OMS e di altre istituzioni negli impianti produttivi, le aziende riducono al minimo il rischio di arresti a causa del Coronavirus. FEFCO è grato per la dedizione e l’impegno di tutte le persone che lavorano nel settore dell’imballaggio in cartone ondulato.