Prestampa flessografica: Zincografia Empolese acquisisce Flexoteam

0
1065
Noemi Bisoli and Angelo Bolli di Flexoteam

A metà 2019 Zincografia Empolese ha acquisito ufficialmente FlexoTeam di Manerbio (Bs), completando così quel percorso di crescita ed espansione, non solo tecnologica, iniziato qualche anno fa, con acquisizioni di altre piccole realtà territoriali.Oggi ZE Group è un service di 30 persone, capace di fornire lastre flessografiche per ogni esigenza di stampa, dal film flessibile, alle etichette, passando il cartone ondulato, con una presenza territoriale garantita dal quartier generale di San Miniato (Pi) e dallo stabilimento di Manerbio (Bs), dove FlexoTeam continuerà a operare con il suo brand

Galeotto fu il “Converter” è proprio il caso di dirlo, visto che una parte del merito di questa acquisizione va ascritta alla nostra rivista e all’articolo che pubblicammo nel nr. 107 marzo/aprile 2014, nel quale in chiusura di intervista, Sandro Bisoli oggi Presidente di ZE Group, dichiarò la sua attenzione verso ogni possibile futura acquisizione di aziende del settore, oltre a volersi espandere con una sede nel nord Italia, per poter seguire più da vicino tutte le aziende di stampa e converting che operano fra Piemonte, Lombardia e Veneto. Questo articolo non passò inosservato in Flexoteam, un service di prestampa per offset e flexo, fondata nel 2002 dalla famiglia Ziletti (Giuseppe e le figlie Simona e Lorena) e Angelo Bolli, che dopo poco si mise in contatto con Sandro Bisoli. Dopo una visita in Toscana, iniziò un periodo di collaborazione fra le due società, che fece da preludio all’ingresso di Flexoteam in ZE Group, avvenuto ufficialmente nell’aprile del 2019.
“Flexoteam, da azienda nata come service di prestampa offset, nel corso degli anni si è trasformata in una fotolito al servizio della stampa flessografica per imballaggi flessibili ed etichette”, racconta Angelo Bolli, “un passo resosi necessario dagli sviluppi del mercato offset, che come tutti sappiamo, ha decimato le aziende di stampa e di conseguenza i service che ruotavano attorno a questo mercato. La scelta di intraprendere un percorso all’interno del mondo del packaging è stata ovviamente vincente, tanto che nel 2017 abbiamo dismesso le tecnologie per la prestampa offset.

Noemi Bisoli e Angelo Bolli di Flexoteam

Nel 2018 ci siamo trovati dinanzi a un bivio, ovvero investire in nuove tecnologie e sviluppare ulteriormente il mercato oppure cercare un accordo con un’azienda a noi affine, ed è esattamente ciò che è accaduto con il nostro ingresso in ZE Group”, dice Angelo Bolli, responsabile dello stabilimento di Manerbio (Bs), che continua a operare sul mercato con il nome e marchio Flexoteam, seguendo i suoi clienti storici, e sviluppando anche nuovi settori come quello del cartone ondulato, che è tradizionalmente il comparto nel quale Zincografia Empolese è nata e si è sviluppata negli anni, anche se oggi la fetta di mercato servita è equamente divisa al 50% fra mondo flessibile e cartone. Un perfetto connubio, quello fra queste due realtà, capaci di integrarsi alla perfezione e portando ognuna il proprio contributo con l’obiettivo di servire un mercato sempre più da vicino e in tutti i settori della stampa flessografica. “In Flexoteam abbiamo sempre avuto un rapporto diretto con i brand-owner, che abbiamo seguito e affiancato sin dalla progettazione grafica delle loro confezioni, lavorando molto per il settore delle private label. Questo aspetto ci ha permesso di ottenere commesse di intere linee di prodotto e non solamente di singole campagne”, aggiunge Angelo Bolli.

Ilaria Chesi, Ceo di ZE Group

Dal canto suo Zincografia Empolese ha finalmente portato a compimento il progetto di una sede nel nord Italia, perché è vero che oggi la distanza non può più fare la differenza nella scelta di un fornitore di pre-stampa, ma è altresì inconfutabile che ogni stampatore, sapendo che può contare su una certa prossimità e tempestività di intervento da parte del proprio fornitore, tenda a essere decisamente più tranquillo.
“Grazie all’acquisizione di Flexoteam e agli investimenti tecnologici con l’acquisto del Crystal Led XPS e l’introduzione di una doppia linea di produzione, riusciamo a garantire un servizio continuo e di alta qualità”, commenta Ilaria Chesi, Ceo di ZE Group.

 

Nuovi investimenti tecnologici per un servizio di alta qualità per tutte le tipologie di stampa flexo
Zincografia Empolese è stata protagonista di un recente ampliamento della sede produttiva, nonché di nuovi investimenti tecnologici culminati con l’installazione del Crystal XPS della Esko per l’esposizione delle lastre con tecnologia UV Led, in grado di assicurare una qualità e una produttività di alto livello, anche per il settore del cartone ondulato, che va a completare il pacchetto delle soluzioni composti dalla tecnologia Esko HD Pixel+ e relativi espositori HD nel formato lastra massimo ora in commercio, 203×127 cm.
“La gamma degli spessori utilizzati varia da 1,14 a 6 mm e comprendono anche lastre con tecnologia a punto piatto per garantire una migliore densità di stampa, inoltre disponiamo del fotopolimero base alluminio Gold A prodotto dalla Flint che utilizziamo per la realizzazione delle lastre di verniciatura sulle macchine da stampa offset. Queste lastre vengono utilizzate per la nobilitazione degli stampati in ambito cartotecnico”.
Completano il reparto di produzione i montacliché, sia per la stampa di imballaggi flessibili che per il settore del cartone ondulato e il plotter digitale Kongsberg per il taglio e la sagomatura automatica delle lastre, con taglio a 45° per l’alto spessore.
Le due sedi stanno portando a termine il percorso di standardizzazione relativo ai processi di pre-produzione grafica, con l’impiego degli stessi software, e un interscambio continuo di competenze fra i vari tecnici delle due realtà, per crescere anche dal punto di vista delle professionalità interne all’azienda. Una crescita su tutti i fronti che coinvolge l’intera struttura a tutti i livelli e reparti.

Luciano Pascale Financial Manager ZE Group

“Abbiamo investito negli anni in tecnologia e in risorse umane, dall’inizio della nostra avventura nel 2001 a oggi abbiamo incrementato la produzione di lastre e nel 2019 sono stati prodotti  120.000.000 cmq. La crescita costante ci permetterà di investire anche negli anni futuri”.