Heidelberg conferma le previsioni in un clima difficile

333

Lo sviluppo del fatturato e dell’EBITDA di Heidelberg rientra nell’ambito previsto per l’anno finanziario 2023/2024. Dopo tre trimestri (1 aprile – 31 dicembre 2023), il costruttore tedesco ha realizzato un fatturato di 1,686 miliardi di euro, grazie principalmente alla crescita nel segmento degli imballaggi. Il risultato al netto delle imposte dopo nove mesi è rimasto nettamente positivo a 34 milioni di euro. “Nei primi tre trimestri dell’anno finanziario Heidelberg ha saputo resistere in un contesto macroeconomico debole. Lo sviluppo del fatturato e dell’EBITDA rientra nei limiti previsti”, ha affermato Ludwin Monz, CEO di Heidelberg.

Heidelberg _1_Speedmaster_XL_106_21_k

Dopo un buon primo semestre, anche nel terzo trimestre dell’anno finanziario gli ordini in entrata hanno rispecchiato la situazione economica. Nel complesso, erano significativamente ridotti: 1,692 miliardi di euro (anno precedente: 1,859 miliardi di euro). Mentre lo sviluppo del settore dei servizi è rimasto stabile, un effetto particolarmente negativo è stato il calo del business delle attrezzature in Nord America ed EMEA. Oltre al clima economico più debole, un altro motivo di questa flessione è che alcuni clienti aspettano un calo dei tassi di interesse a breve termine e innovazioni a drupa, che inizia a maggio. Heidelberg contrasta attivamente l’indebolimento dello sviluppo del mercato adottando misure che avranno un impatto finanziario. Alla luce del calo degli ordini in entrata, da gennaio 2024 l’azienda ha introdotto il lavoro ridotto in alcuni settori delle sue attività in diversi siti di produzione.

Il programma di creazione di valore porterà effetti positivi per circa 60 milioni di euro entro la fine del terzo trimestre 2023/24

Dall’aprile dello scorso anno, Heidelberg ha individuato circa 250 iniziative per i prossimi tre anni nell’ambito del programma di creazione di valore. Queste iniziative contribuiranno a generare un flusso di cassa libero sostenibile e positivo per il futuro. Nell’anno finanziario in corso le misure stanno già svolgendo un ruolo chiave nel raggiungimento del valore positivo del free cash flow previsto per la fine dell’anno finanziario.

“Heidelberg sta affrontando le mutate condizioni di fondo, agendo rapidamente per contrastare l’aumento dei costi e il calo degli ordini. Inoltre il programma di creazione di valore darà già un contributo positivo al free cash flow pari a circa 60 milioni di euro in questo anno finanziario”, ha affermato il CFO Tania von der Goltz. La liquidità generata dalle attività operative (flusso di cassa operativo) è migliorata sostanzialmente, in particolare grazie ad una gestione più efficiente delle scorte e dei crediti (capitale circolante) nel periodo di riferimento.

Con 54 milioni di euro, il free cash flow dopo nove mesi è stato inferiore a quello dell’anno precedente (-16 milioni di euro), quando era stato supportato da voci straordinarie positive come le vendite di terreni per un totale di circa 72 milioni di euro. Nell’esercizio in corso non si sono verificati questi effetti.

Previsione confermata

Le previsioni per l’anno finanziario 2023/2024 rimangono quelle pubblicate il 14 giugno 2023. Supponendo che l’economia globale si sviluppi come previsto dagli istituti di ricerca economica, l’azienda si aspetta ancora che le vendite nell’anno finanziario 2023/2024 corrispondano al dato dell’anno precedente. Si prevede che anche il margine EBITDA rettificato rimarrà al livello dell’anno precedente.