DS Smith raddoppia la spesa in R&D e accelera la sua strategia di economia circolare

529

DS Smith ha predisposto un pacchetto di investimenti da oltre 100 milioni di sterline in ricerca e sviluppo e innovazione per accelerare il suo lavoro nell’economia circolare.

L’investimento, che avrà una durata di cinque anni, prevede la creazione di un nuovo centro di tecnologie innovative nel Regno Unito, lo sviluppo di nuovi materiali per sostituire la plastica e un progetto pilota per misurare la forza d’urto a cui gli imballaggi sono sottoposti nelle consegne a domicilio.
L’aumento degli investimenti è alla base della nuova strategia di sostenibilità dell’azienda, che si impegna a offrire imballaggi riciclabili al 100% entro due anni e a sostituire un miliardo di pezzi di plastica per supermercati ed e-commerce entro il 2025.

Il programma di R&D comprende i seguenti progetti:

  • Nuovi materiali
    Accelerazione degli investimenti nello sviluppo di nuovi materiali, compresi nuovi imballaggi completamente riciclabili e trasparenti per sostituire le finestre di plastica nelle confezioni alimentari, e nuove ricerche su fibre naturali alternative.
    Espansione delle sue tecnologie barriera come la recente sperimentazione di “Touchguard”, un rivestimento per imballaggi che resiste alla trasmissione di virus.
    Applicare la scienza alla fibra: analisi approfondita di diverse fibre nella carta riciclata e nel cartone ondulato per ottimizzarne la forza, la resilienza e le proprietà riciclabili.

 

  • Progettazione degli imballaggi
    Analisi delle consegne a domicilio dell’e-commerce, compresa la misurazione dell’impatto della forza G sui pacchi in transito, per ridurre gli sprechi e i pacchi danneggiati.
    Nuove prove sul rafforzamento delle fibre di carta naturale per ottimizzare i materiali nel design e nella produzione degli imballaggi.  La nuova tecnologia permette di rimuovere la fibra in eccesso dall’imballaggio migliorandone al contempo la forza e la resilienza complessive.Formazione di 700 progettisti sul design circolare, in collaborazione con la Fondazione Ellen MacArthur, in modo che tutti i clienti abbiano accesso a imballaggi e servizi circolari.
  • Nuovo centro di tecnologie innovative
    La creazione di “Unit 17”, una nuova struttura di prototipazione e test nel Regno Unito, per sviluppare innovazioni rivoluzionarie. Questa nuova struttura accelererà la tecnologia di prossima generazione e lavorerà in collaborazione con i 50 centri di innovazione e i partner di R&S del Gruppo.

“Il modo in cui viviamo la nostra vita sta cambiando velocemente a causa di molti fattori e il modo in cui tutti noi ci prendiamo cura dell’ambiente è una priorità assoluta.  Stiamo investendo più degli anni precedenti per assicurarci di essere alla guida di questo cambiamento e di poter offrire ai clienti imballaggi che abbiano un minore impatto sull’ambiente. DS Smith produce imballaggi sostenibili a base di fibre naturali completamente riciclabili.  Continuiamo a concentrarci sulla riduzione dell’impatto delle nostre attività sull’ambiente ma, cosa importante, siamo in grado di contribuire su una scala più ampia sostenendo i nostri clienti nella transizione verso un’economia circolare”, ha commentato Miles Roberts Amministratore Delegato di DS Smith.

La strategia Now and Next di DS Smith è stata lanciata nell’autunno del 2020 e comprende obiettivi ambiziosi incentrati sull’economia circolare.  Oltre alle aree target convenzionali di riduzione delle emissioni di carbonio, riduzione dell’acqua e di rifiuti in discarica, l’azienda di packaging sostenibile ha sfidato se stessa a ridurre 250.000 viaggi in camion dalle strade, sostituire un miliardo di pezzi di plastica ed educare 5 milioni di giovani all’economia circolare.