Dow investe in Mr. Green Africa per migliorare la raccolta e il riciclo degli imballaggi plastici

302

Dow ha investito in Mr. Green Africa, la prima azienda di riciclo in Africa a essere una Certified B Corporation, per consentire un’ulteriore deviazione dei rifiuti in plastica dalle discariche non ufficiali e dall’ambiente, promuovere un cambiamento positivo nelle comunità locali, affrontare le carenze nei sistemi esistenti di gestione dei rifiuti e chiudere il cerchio dei rifiuti in plastica in tutta l’Africa.

Inoltre, Dow e Mr. Green Africa mirano anche a sviluppare insieme un materiale riciclato post-consumo (PCR) più tracciabile, equo e di alta qualità che possa essere utilizzato nella produzione di nuovi imballaggi flessibili in plastica, aiutando i proprietari di marchi e altri produttori di plastica a raggiungere l’obiettivo di produrre soluzioni di imballaggio sostenibili per il mercato africano.

Su vasta scala, l’investimento dovrebbe creare circa 200 posti di lavoro in più, avere un impatto sulla vita di 5.000 operatori del settore rifiuti e coinvolgere più di 250.000 consumatori nei programmi di separazione alla fonte.

Mr. Green Africa converte i rifiuti in plastica raccolti localmente in PCR (Post Consumer Recyclates) di alta qualità che viene poi venduto come sostituto della plastica vergine importata per creare un circuito chiuso per i rifiuti in plastica. Oltre a Dow, Green Africa lavora a stretto contatto con proprietari di marchi e produttori di materie plastiche di terze parti per accedere a PCR di origine etica e prodotto localmente e supportare le aziende nel raggiungimento dei loro obiettivi di sostenibilità.

“La partnership con Mr. Green Africa testimonia il nostro impegno a fare la nostra parte nella risoluzione del problema dei rifiuti di plastica in Africa, dove la raccolta e lo smistamento dei rifiuti è una vera sfida. Siamo lieti di annunciare collaborazione con Mr. Green Africa, che ci consentirà di avere un impatto ancora maggiore sull’eliminazione dei rifiuti in plastica dalle discariche e di dare a questo prezioso materiale una seconda vita. Siamo fortemente impegnati a far progredire l’economia circolare per le materie plastiche in Africa così come nel resto del mondo per mitigare gli impatti negativi del degrado ambientale, in linea con i nostri obiettivi globali di sostenibilità”, ha commentato Marco ten Bruggencate, Vicepresidente commerciale di Dow per gli imballaggi e materie plastiche speciali, EMEA.

La partnership di Dow con Mr. Green Africa è stata lanciata ufficialmente nel novembre 2019 in Kenya ed è stata istituita per promuovere la raccolta e il riciclo degli imballaggi flessibili, che non erano supportati dai sistemi esistenti. Da allora, Dow ha investito nella partnership per evitare che la plastica flessibile finisse nelle discariche o nell’ambiente, lavorando per aumentare i mezzi di sussistenza locali, incentivando la raccolta dei rifiuti e favorendo la creazione di un mercato per gli imballaggi flessibili in plastica.

Incentivando i raccoglitori di rifiuti con un reddito più alto e stabile attraverso un modello di approvvigionamento dei rifiuti in plastica del commercio equo e solidale, istituendo centri di smistamento che consentano loro di portare i rifiuti di plastica a pagamento e quindi consentendo il trattamento di questi rifiuti nei centri di riciclo, la partnership dovrebbe rendere significativamente più efficace il recupero dei materiali nella regione. Dow ha anche supportato lo sviluppo di un’app attraverso la quale le comunità locali in Kenya possono smistare e separare i rifiuti di plastica nelle loro case in modo più efficiente e programmarne la raccolta e il trattamento attraverso il sistema di riciclo della plastica da parte di Mr. Green Africa.