2G&P investe nell’automazione del flusso di lavoro e sceglie Intelligent Flexo per la creazione di nuovi pattern

1149

Il service flexo di Paderno Dugnano (MI), 2G&P, dopo gli ultimi investimenti in tecnologia (Cyrel DuPont Fast 3000 TDI per il quale ha svolto la preziosa funzione di beta test), ha puntato forte sull’automazione del flusso di lavoro. Sviluppato internamente anche un nuovo pattern per la stesura del bianco (White Cell) in una sola passata grazie al nuovo software Intelligent Flexo.

2G&P Paolo Ghedini
Paolo Ghedini, titolare di 2G&P

Dopo gli ultimi anni caratterizzati da forti investimenti in infrastrutture, con l’acquisto e la sistemazione del nuovo capannone adiacente alla sede aziendale, che ha visto l’inserimento anche di un Cyrel DuPont Fast 3000 TDI per il quale 2G&P è stata scelta come azienda Beta Test mondiale, e con una capacità produttiva notevolmente ampliata, adesso il service flexo di Paderno Dugnano (Mi) ha focalizzato gli ultimi investimenti su un nuovo gestionale integrato ai software di Esko specifici per il settore, puntando a una ottimizzazione del flusso di lavoro, con l’obiettivo di ridurre al minimo i possibili errori umani e migliorare i tempi di produzione.

“Vogliamo offrire al mercato un prodotto con il miglior rapporto qualità-prezzo, dove il servizio e la qualità devono essere per forza di cose ineccepibili, perché a un certo livello, il mercato li dà per scontati, e dove il valore aggiunto è dato da tutta quella professionalità acquisita in 40 anni di lavoro. Oggi la tecnologia offerta dal mercato è quella per tutti ed è disponibile a chiunque sia in grado di crearsi la possibilità di investire, la differenza la fanno le persone e la loro capacità di sfruttare al meglio queste tecnologie, oltre alla consapevolezza che lavorare “insieme” al cliente per ottenere il meglio sia l’obbiettivo da porsi e non solo produrre impianti che diano il miglior margine possibile e per questo ringrazio anche i miei collaboratori che hanno dimostrato in questi anni di credere in questa filosofia e nei valori aziendali. Questa è la nostra visione e il nostro percorso verso il perseguimento dell’eccellenza”, esordisce Paolo Ghedini, titolare di 2G&P.

2G&P lastreAl fine di ottenere quanto sopra menzionato, è indispensabile un’ottima organizzazione, avere a disposizione le tecnologie giuste e le persone in grado di sfruttarle al meglio, e soprattutto in grado di comprendere le esigenze aziendali e adattarsi con flessibilità ai momenti di urgenza che spesso capitano, ma che se gestiti bene, risolvono il problema al cliente e garantiscono fidelizzazione e continuità nel rapporto.

Da un punto di vista delle tecnologie di produzione 2G&P oggi è sicuramente ben posizionata sul mercato, per poter servire i clienti anche al 100% delle loro esigenze, con 3 CDI, 2 linee a solvente, 3 linee termiche, 4 espositori, 2 forni di finissaggio, a garanzia di una continuità operativa indispensabile per lavorare con determinate realtà che non possono fermarsi mai.

Nuovo gestionale per un workflow automatizzato e Intelligent Flexo per migliorare la resa cromatica del bianco e la stesura degli inchiostri in generale

L’ultimo investimento voluto da Ghedini, e ancora in fase di ultimazione, visto che si tratta di una soluzione studiata ad hoc sulle esigenze di 2G&P, è un nuovo software gestionale il cui sviluppo è stato affidato a Hybrid Software e che garantirà una serie di automazioni e controlli in ogni fase del processo produttivo, ottimizzando i tempi e riducendo possibili errori umani, il tutto verificabile in ogni fase anche dal cliente stesso che potrà avere accesso, attraverso chiavi dedicate, al sistema per verificare l’avanzamento del proprio lavoro. Questi strumenti sono un prezioso alleato per ottimizzare i costi, ridurre i tempi e cancellare gli errori potendo quindi garantire quell’ottimo rapporto qualità-prezzo, che è il giusto equilibrio per il mantenimento della qualità del prodotto e del servizio offerti, comunque sempre in linea con gli standard e i prezzi di mercato.

 lastraIl secondo investimento, sempre in ambito software, riguarda l’implementazione di Intelligent Flexo, sempre di Hybrid Software, che consente a 2G&P di costruirsi i pattern in autonomia e di poter offrire al mercato qualcosa di più. “Gli strumenti che abbiamo a disposizione dai fornitori di tecnologia sono eccezionali, ma per ottenere qualcosa in più è necessario studiare e sviluppare internamente nuove procedure, percorsi o soluzioni in grado di proporre delle novità. Il nostro team ha messo a punto dei nuovi pattern interessanti, fra cui per esempio quello del bianco che ha consentito ad alcuni clienti di raggiungere delle ottime stesure in un solo passaggio, quando in precedenza era richiesto un doppio passaggio per garantire la coprenza richiesta. Con questo pattern il cliente risparmia una importante quantità di inchiostro ottenendo un’uniformità e una copertura mai raggiunta prima, aggiunge Ghedini, sottolineando inoltre che in un mercato dove è richiesta sempre più una produzione dedicata per ogni singolo cliente, poter avere strumenti in grado di adattarsi alle varie esigenze permette di uscire da una logica di standardizzazione dell’offerta che mal si combina con le esigenze del mercato delle etichette e dell’imballaggio flessibile, core business di 2G&P. “Sul mercato ci sono già diversi pattern studiati per questo scopo, ma noi volevamo provare a fare di più, abbiamo trovato in questo software le risposte che volevamo e ci siamo riusciti. È proprio questo a cui puntavamo: un software che permettesse di interagire per l’ottenimento di risultati diversi dallo standard, dove è l’esperienza del team che lo utilizza che porta ai risultati e non il semplice possesso della tecnologia”.

2G&P partner affidabile per i propri clienti

Un altro aspetto sul quale da sempre 2G&P ha concentrato i propri sforzi è quello di voler essere un partner altamente affidabile per i propri clienti, un valore questo che il più delle volte è premiante anche da un punto di vista economico, perché per lo stampatore poter mettere in macchina dei cliché e partire in produzione senza alcun tipo di problematica ha un valore aggiunto elevato che viene riconosciuto al fornitore di fotopolimeri.

 prepress for flexible

Così come l’affidabilità nella valutazione e nella realizzazione dei lavori, con particolari e scrupolosi controlli a partire dall’esecuzione del primo PDF. “La “caccia all’errore” è estremamente onerosa per il cliente, così come attendere le eventuali correzioni sono una perdita di tempo. Questo è un feedback che mi rende particolarmente orgoglioso di aver ricevuto da diversi nostri clienti, che ci riconoscono una percentuale di errori estremamente bassa sul volume di ordini e ammettono di controllare il nostro lavoro con meno apprensione. Questo perché al nostro interno abbiamo attuato quattro fasi estremamente rigide di controllo e l’eventuale errore quando capita, difficilmente sfugge. Fermo il presupposto che l’errore umano non è eliminabile al 100%, in 2G&P facciamo di tutto affinché venga ridotto ai minimi termini. Nella nostra scala dei valori l’affidabilità è ai primissimi posti. Inoltre teniamo molto alla fiducia da parte del cliente, perché solo attraverso un rapporto limpido e trasparente si può costruire quel rapporto di “partnership” al quale da sempre miriamo. Il cliente deve “sentire” di potersi fidare di noi, deve sapere che in presenza di un problema, non troverà mai in noi persone pronte a cercare un colpevole ma professionisti pronti a risolvere il problema. Con professionalità e trasparenza si ottiene la fiducia del cliente, bene prezioso col quale si possono raggiungere grandi risultati”, conclude Ghedini.