Le novità in corso all’Istituto Italiano Imballaggio

0
181
Anna Paola Cavanna, Presidente Istituto Italiano Imballaggio
Anna Paola Cavanna, Presidente Istituto Italiano Imballaggio

In modalità webinar, si sono riuniti lo scorso 7 giugno in assemblea i soci dell’Istituto Italiano Imballaggio, per ricevere dalla Presidente Anna Paola Cavanna il resoconto sull’attività degli ultimi 12 mesi.
Forte di un consolidato 2020 in crescita sul 2019 e di un ulteriore balzo in avanti previsto per il 2021, che ad oggi conta già 44 nuovi associati, la Presidente attribuisce un ruolo strategico per la crescita dell’associazione all’ottimizzazione e alla riformulazione del pacchetto di servizi alle aziende.

In particolare, sono stati istituiti nuovi help desk, a misura di azienda, grazie all’inserimento nello staff di nuove risorse, di comprovata esperienza sul campo. Tra fine 2020 e inizio 2021 hanno debuttato l’help desk dedicato all’etichettatura ambientale degli imballaggi; l’help desk testing, a supporto della realizzazione del piano analitico moca; ma anche lo sportello Reach e quello dedicato esclusivamente al food. Grande impulso ha ricevuto anche il sito wikipackaging.it, riservato ai soci, con una selezione di documenti e pubblicazioni gratuite. Tra questi ricordiamo il Country Report, che fa il punto sulla legislazione MOCA nel mondo, segnalando per 23 paesi o gruppi di paesi omogenei, Cina inclusa, lo status quo della legislazione, in materia di contatto con gli alimenti, nonché un crescente pacchetto di pubblicazioni e linee guida, edite da Istituto Italiano Imballaggio.

Per quanto riguarda i progetti in corso, Anna Paola Cavanna ha ricordato l’attività della neonata Fondazione Carta Etica del Packaging, che ha visto venire alla luce il primo corso di Alta Formazione per packaging manager, in partnership con l’Università La Sapienza di Roma e la campagna di reclutamento degli Ambassador. La stessa Fondazione ha accolto sotto la propria egida la Commissione Sostenibilità, attivata ormai quasi 3 anni fa dall’Istituto Italiano Imballaggio, che sta lavorando a una pubblicazione tutta incentrata sul tema sostenibilità degli imballaggi.

Non ultimo per importanza, è in fase di progettazione un nuovo portale di ricerca dei fornitori, senza scopo di lucro, pensato per far incontrare domanda e offerta, in un modo semplice e immediato, con una ricerca, basata su pochi semplici criteri. Sarà l’algoritmo impostato a eseguire in tempo reale la selezione dei fornitori, che rispondano ai criteri di ricerca, e a condividere i contatti commerciali. Le specifiche tecniche potranno essere discusse in privato, in sede di trattativa commerciale. Packagingfinder sarà operativo entro la fine del 2021.

La mattina si è conclusa con tre guest speaker: Barbara Iascone, ufficio studi dell’associazione, che ha tracciato un focus sul settore, Sissi Bellomo, giornalista de Il Sole 24 Ore, che ha fatto il punto su commodities e materie prime e Gino Schiona, che ha aggiornato la platea riguardo a Biorepack, ultimo consorzio nato nel sistema Conai.