Fedrigoni entra nella tecnologia RFID e nelle etichette intelligenti: acquisita la quota di maggioranza di Tageos

710

Il Gruppo Fedrigoni prosegue nel suo percorso di diversificazione della gamma d’offerta, grazie all’acquisizione di Tageos, azienda leader nel settore RFID.
Attraverso questo investimento, Fedrigoni consolida ulteriormente la sua posizione di terzo player globale nei materiali autoadesivi. L’operazione porterà anche nuove opportunità per la divisione Paper, in particolare nel segmento del packaging di lusso

Il Gruppo Fedrigoni, attore globale di riferimento nella produzione di carte speciali ad alto valore aggiunto per packaging, editoria e grafica, e di etichette e materiali autoadesivi premium, annuncia l’acquisizione della maggioranza di Tageos, azienda leader a livello mondiale nella progettazione e produzione di inlays (inserti) e tag RFID, con sede a Montpellier, in Francia, e ulteriori uffici per la vendita, la ricerca e sviluppo e le operations in Germania, Stati Uniti, Hong Kong e Cina.Tageos ha un potenziale di crescita molto al di sopra della media dell’industria RFID. La domanda in rapido aumento, da parte dei clienti e del mercato, di inlay (inserti) RAIN RFID (UHF) e NFC (HF) innovativi e di alta qualità – che consentono alle aziende di digitalizzare la loro offerta di prodotti – comporta la necessità di una continua espansione del business per garantire una crescita profittevole. Con quest’operazione Fedrigoni acquisisce la maggioranza del capitale di Tageos dagli attuali azionisti, ovvero il fondo di venture capital New Fund e i fondatori storici dell’azienda, che manterranno le proprie posizioni di leadership nella società. Come parte dell’accordo, Fedrigoni potrà esercitare il diritto di rilevare le restanti azioni di Tageos in futuro.

Grazie a questa acquisizione, Fedrigoni rafforza la sua posizione di terzo player al mondo nei materiali autoadesivi – attraverso numerosi brand come Arconvert, Manter e Ritrama – portando ulteriore valore ai clienti nei mercati in cui opera, quali food, wine&spirits, cosmetico, sanitario e farmaceutico. Inoltre, il Gruppo consolida la sua quota di mercato in aree strategiche quali il commercio al dettaglio, la logistica e le applicazioni industriali. L’operazione creerà nuove opportunità anche per la divisione Paper, in particolare nel segmento del packaging di lusso, dove è sempre più importante trovare soluzioni per tutelare i marchi, verificarne l’autenticità e prevenire la contraffazione, soprattutto a seguito alla crescita esponenziale dell’e-commerce.

Marco Nespolo, Amministratore Delegato Fedrigoni

“Tageos è un’azienda con ottime prospettive di crescita e che opera in un settore per noi decisamente interessante, con una tecnologia e una base clienti molto complementare alle nostre – dichiara Marco Nespolo, amministratore delegato del Gruppo Fedrigoni -. Grazie a quest’acquisizione entriamo nel mercato delle ‘etichette intelligenti’, proseguendo la nostra strategia di continuo ampliamento dell’offerta in tutti i segmenti adiacenti più attrattivi e promettenti”.

Anche Matthieu Picon, co-fondatore e CEO di Tageos, esprime la sua soddisfazione: “Essere sostenuti e supportati dal Gruppo Fedrigoni, e dal suo azionista di maggioranza Bain Capital, ci consentirà di rafforzare ulteriormente la nostra espansione nel mercato globale e di proseguire la nostra crescita come leader di mercato negli inlays e tag RFID. I nostri clienti, presenti e futuri, accoglieranno con entusiasmo Fedrigoni e la sua offerta. Sono pienamente convinto che sia il DNA che le ambizioni delle due aziende combacino perfettamente e questo costituirà una solida base per il nostro successo congiunto”.

Oggi aggiungiamo un ulteriore tassello al primato di Fedrigoni nel mondo dei materiali autoadesivi premium – aggiunge Fulvio Capussotti, Executive Vice President della divisione Self-Adhesives di Fedrigoni -. Supporteremo Tageos sia nella crescita di capacità produttiva che nella conquista di nuove aree di mercato, grazie alla pervasività della nostra forza commerciale e alla presenza geografica globale del nostro Gruppo”.