Sappi Europe raggiunge un importante traguardo per garantire la durata e il futuro della produzione cartaria presso lo stabilimento di Gratkorn

196

Sappi Europe è orgogliosa di annunciare il completamento della seconda fase di un progetto di ammodernamento di tre fasi presso Gratkorn, Austria. L’investimento in milioni di euro a doppia cifra rafforza la solida posizione di Sappi quale produttore globale di carta patinata di alta qualità. L’obbiettivo del progetto consiste nel facilitare la transizione all’Industria 4.0. Il traguardo raggiunto riduce al minimo assoluto il rischio di guasti alle macchine, rendendo la produzione della gamma Magno ancor più costante

La cartiera di Gratkorn è la più importante nonché sede principale di produzione della qualità Magno. Magno è una carta patinata senza legno utilizzata dai clienti di tutto il mondo per pubblicazioni di alta qualità quali cataloghi d’arte, libri, riviste, resoconti annuali e calendari. Il progetto di ammodernamento sottolinea la dedizione di Sappi, nell’intento di soddisfare, ora come in futuro, le elevate richieste del mercato.

Per la seconda fase del progetto di ammodernamento, Sappi ha collaborato con fornitori come Honeywell e Siemens per migliorare i processi. Ne conseguono una maggiore efficienza nel modo di lavorare dei dipendenti e prestazioni più costanti, con un aumento della produttività. L’aggiornamento consente ai processi di Gratkorn di operare su un’unica piattaforma di automazione, necessitando di meno hardware, risparmi sui costi dei ricambi e servizi di manutenzione ridotti.

“Questo investimento dimostra la fiducia di Sappi nella forza di comunicazine dei supporti stampati e delle soluzioni cartacee, investendo costantemente nei siti di produzione per garantire il portafoglio a lungo termine”, afferma Rens Huijnen, Product Manager di Sappi Europe.

Qual è il prossimo passo?

Sappi EuropeLa prossima fase di modernizzazione, prevista per il 2025, affronterà le sfide comuni dell’industria cartaria, come la ricerca dei pezzi di ricambio per le macchine obsolete.

“Utilizzando i più moderni sistemi elettronici di automazione , non solo potremo garantire ai nostri clienti l’attuale elevata qualità produttiva di carta”, rileva Dominik Strommer, Project Manager del progetto di modernizzazione , “Ma anche garantire un supporto più semplice ai nostri fornitori”.

Carta per etichette

Lo stabilimento di Sappi a Gratkorn ha visto un notevole sviluppo e investimenti significativi negli ultimi anni, con la produzione di una gamma variegata di prodotti. Oltre alla carta grafica, la cartiera di Gratkorn produce anche diversi tipi di carta per etichette.

Nel 2021, Sappi ha ampliato il portafoglio di carta per etichette acqua-colla con Parade Label Pro (non wet-strenght), ideale per molte applicazioni di vario tipo , come le etichette per bottiglie, lattine, barattoli e vasetti, nonché gli involucri per vari prodotti,seguita, nel gennaio 2022, da Parade Face SG, una carta semilucida di gran pregio per etichette autoadesive con una vasta gamma di applicazioni alimentari e non, bevande, prodotti per la salute e la bellezza. Ora questo prodotto è radicato saldamente nel mercato.

Dopo la fase di validazione a lungo termine in corso, in autunno Sappi Europe lancerà ufficialmente Parade Label WS, una carta per etichette colla a umido resistente ad acqua e alcali. Parade Label WS offre eccellenti risultati di stampa e finitura per varie applicazioni, incluso “vuoto a rendere” dell’industria alimentare e delle bevande.

La sostenibilità da Sappi Europe

Sappi Europe continua a compiere passi avanti verso il rispetto dei propri impegni in materia di sostenibilità e clima. Tali impegni comprendono:

  • il miglioramento dell’approccio alla gestione idrica responsabile;
  • l’aumento dell’11% della quota di energia rinnovabile e pulita;
  • la riduzione del 5% dell’energia totale;
  • la riduzione del 5% dei rifiuti solidi specifici;
  • la riduzione del 25% delle emissioni specifiche di gas serra (Scope 1 e 2) entro il 2025.

GratkornIn linea con tali ambizioni, due investimenti per il rinnovamento delle turbine della centrale idroelettrica di Gratkorn nel 2018-2020 hanno aumentato la produzione di energia idroelettrica di quasi il 10%. Inoltre, la completa modernizzazione per passare da una caldaia a carbone a una caldaia multicombustibile nel 2022 , ha consentito alla cartiera di ridurre le emissioni di CO2 di oltre il 30% e di far diminuire significativamente le emissioni di polveri e ossidi d’ azoto (NOx). I progetti in corso miglioreranno ulteriormente queste tappe fondamentali in ambito di decarbonizzazione. Tutte le acque reflue della cartiera di Gratkorn sono trattate in appositi impianti di depurazione prima di refluire nuovamente nel Mur, il fiume che attraversa la città.