Laminati Cavanna sceglie la nuova linea di accoppiamento BOBST Vision D 850 per crescere nel mondo del packaging flessibile e delle applicazioni speciali

718

Non c’è due senza tre, e dopo gli investimenti degli ultimi due anni che hanno visto rinnovare il reparto accoppiamento di Laminati Cavanna con due impianti Nordmeccanica, ecco una terza linea, questa volta della BOBST, in fase di montaggio nel reparto di produzione del più importante terzista italiano per la trasformazione degli imballaggi flessibili

Anna Paola Cavanna titolare di Laminati Cavanna con Davide Garavaglia Amministratore delegato di BOBST Italia davanti alla nuova Vision D 850

Coraggio e intraprendenza sono l’anima di un’attività imprenditoriale, se poi alla guida dell’azienda c’è una donna forte e decisa come Anna Paola Cavanna, sembra quasi normale raccontare di tre investimenti tecnologici negli ultimi due anni. Un percorso iniziato nel pieno dell’emergenza Covid per arrivare al periodo attuale con tutte le difficoltà del contesto, che hanno completamente rinnovato il reparto più importante di Laminati Cavanna, ovvero l’accoppiamento, che rappresenta il core-business per l’azienda piacentina.

Anni complicati da un lato per le note vicende, ma anche di grande crescita, con un mercato sempre più alla ricerca di soluzioni di packaging sostenibili e di applicazioni speciali, motivi che hanno spinto Anna Paola Cavanna e il suo staff a pianificare una serie di investimenti fondamentali per un percorso che non è ancora terminato.

La nuova accoppiatrice BOBST Vision D 850 completa un reparto già ben fornito
La nuova Vision D850 può utilizzare sia adesivi base solvente che base acqua, e può essere impiegata anche come laccatrice. La fascia di spalmatura è di mm 1350, equipaggiata con un carrello rotocalco e uno flessografico intercambiabili. Su entrambi gli svolgitori sono installati dei sistemi di trattamento corona forniti da Mero. Il diametro è di mm 1000 in entrata e uscita, per una velocità massima di produzione di 450 mtl/min.
“Con quest’ultimo inserimento rafforziamo la capacità produttiva per i nostri settori di riferimento ovvero food, pet food, farmaceutica e cosmetica”, racconta Anna Paola Cavanna, “ma anche per tutti i comparti in crescita come le lavorazioni in carta, per etichette, poliaccoppiati in mono materiale di PE/PP/PET, e anche accoppiati destinati alla sterilizzazione e pastorizzazione. La nuova accoppiatrice BOBST così configurata ci consentirà anche di prevedere un primer da applicare prima della stampa e di utilizzare lacche termosaldanti su carta o PET/PVC o con effetto barriera o antifog e stampare a un colore su qualsiasi supporto con spessore da 12 a 900 micron con una capacità di applicazione dell’adesivo o vernice da 1 g/mq a 35 g/mq”, aggiunge Anna Paola.

Nel reparto unico di produzione attualmente sono presenti 6 linee di accoppiamento: una accoppiatrice duplex a solvente CL850 BOBST del 2018, una accoppiatrice triplex a solvente NORDMECCANICA, una duplex solventless Super Simplex NORDMECCANICA, una duplex solventless NORDMECCANICA Super Simplex HD del 2021, e infine una duplex solventless NORDMECCANICA Simplex del 2022. Questa nuova linea Vision D850 BOBST, che ha preso il posto di un’altra CL850 BOBST del 2007, è la terza linea di accoppiamento BOBST acquistata negli anni e conferma la collaborazione tra le due aziende. L’azienda dispone anche di due taglierine ribobinatrici (Del Maglio e Bimec) equipaggiate con ispezionatrici mono e bifacciali Futec e una linea per la rettifica di sleeves  e cilindri gommati di Rossini.

Da sinistra: Kristiina Muurman Project Manager BOBST, Carlo Fornaroli Responsabile qualità Laminati Cavanna, Nanni Bertorelli Product Line Director Coating & Laminating BOBST, Anna Paola Cavanna Presidente Laminati Cavanna, Davide Garavaglia CEO BOBST Italia

I mercati speciali
Questa nuova linea consentirà inoltre a Laminati Cavanna di rafforzare la propria presenza in tutti quei mercati speciali, che rappresentano delle nicchie molto interessanti, come per esempio il settore in forte crescita dei pannelli fotovoltaici, dove l’azienda di Calendasco propone degli accoppiamenti speciali per diversi materiali che poi vanno a comporre il pannello, e anche per il settore elettrico dove vengono realizzati degli accoppiamenti isolanti per i cavi in bobina.
Inoltre la linea BOBST CL850 del 2007, temporaneamente tolta dal reparto di produzione per far spazio alla nuova VISION D850, verrà presto riposizionata in un reparto dedicato e utilizzata esclusivamente per accoppiamenti con adesivi base acqua per incrementare ulteriormente la produzione di packaging più sostenibili. “A tal proposito stiamo stringendo accordi con i fornitori di adesivi base acqua per avere i prodotti di ultima generazione con prestazioni e tenute sempre migliori”, aggiunge Anna Paola.

Un servizio unico e di qualità sul mercato italiano
Per un terzista l’investimento in tecnologia rappresenta la base per costruire un rapporto di fiducia con la propria clientela. Essere dotati di macchinari sempre più efficienti e in grado di soddisfare le esigenze della clientela italiana ed europea in diversi mercati è da sempre uno dei principi cardine per Laminati Cavanna, che quest’anno ha celebrato i 53 anni di attività.
Negli anni l’azienda è cresciuta come numero di addetti, come superficie coperta del sito, come servizi offerti al mercato di riferimento, acquisendo la certificazione ISO 9001:2015 e BRC Packaging, e diventando nel 2020 Ambasciatori della Fondazione Carta Etica del Packaging (della quale Anna Paola Cavanna è presidente uscente) fino ad arrivare alla stesura di un proprio codice etico aziendale.
“Mi piace pensare d’essere considerati un partner affidabile, un aiuto per i converter, un back up certificato e omologato per lavorazioni standard o speciali, in caso di particolari esigenze o picchi per chi ha macchine accoppiatrici, un fornitore qualificato (per chi non ha macchine accoppiatrici).
Sicuramente la nostra forza è anche la riservatezza e la flessibilità grazie alla quale di solito riusciamo ad essere veloci nei tempi di consegna del lavoro finito. Abbiamo raggiunto un posizionamento abbastanza esclusivo sul mercato italiano e vogliamo mantenere le nostre performance e la qualità del nostro servizio, che da oltre 50 anni ci vede a supporto di questa straordinaria e affascinante industria”, conclude Anna Paola Cavanna.

Davide Garavaglia, Amministratore delegato BOBST Italia

“La scelta di Laminati Cavanna della tecnologia di accoppiamento BOBST per realizzare i propri piani di espansione e crescita, soprattutto nelle applicazioni che caratterizzano il futuro della trasformazione dei materiali flessibili è di grande soddisfazione per noi”, commenta Davide Garavaglia Amministratore delegato di Bobst Italia, “Credo che, oltre alle caratteristiche tecniche della macchina e alle molteplici tipologie di applicazione che la VISION D 850 è in grado di gestire, siano esse nel settore delle energie rinnovabili o degli imballaggi più sostenibili, il successo di questo progetto si basi sulla condivisione con Laminati Cavanna di una visione dell’industria che vuole offrire ai propri rispettivi clienti più qualità, efficienza e sicurezza, in un contesto di sostenibilità a tutto tondo, attraverso soluzioni all’avanguardia di automazione, digitalizzazione e connettività”.