Wink: quando il prodotto è top, servizio e consulenza fanno la differenza

238

Forte del suo celebre motto “You cut, We care”, Wink South Europe, sede italiana della multinazionale tedesca presente anche negli Stati Uniti e Danimarca, ha scelto di diversificare la propria offerta puntando su servizio di consulenza e formazione di altissima qualità, capace di migliorare la customer-experience dei propri clienti, nonché le performance delle attrezzature per fustellatura

Da 33 anni Wink è sinonimo di fustellatura nel mondo label e packaging, per i quali produce lamierini magnetici, cilindri rotativi e fustelle piane, che svolgono un ruolo fondamentale nella produzione delle etichette, anche se a volte sono poco considerati, a partire dal fatto che a utilizzarli è l’operatore di stampa che gestisce la macchina, e non un operatore specifico.
Capita di frequente di pensare al lamierino magnetico come a una commodity, che viene ordinata dal cliente e consegnata nel giro di 24-48 ore, e a cui, anche per il basso costo di acquisto (circa 50€ a pezzo, 15€ dei quali assorbiti dal trasporto), non viene dato il giusto valore.

Fabrizio Decio, Managing Director di Wink South Europe

“I nostri clienti sono abituati a ordinare i lamierini e averli nel giro anche di 24 ore e, al netto di diverse considerazioni che ci hanno portato ad approfondire i motivi per i quali i clienti non programmano i loro acquisti, stiamo cercando di spiegare loro che se almeno riuscissero a ordinare più lamierini contemporaneamente, potremmo realizzare una migliore economia sia in produzione che nei costi di trasporto, con grandi vantaggi, che saremmo pronti a riconoscere senza dover per forza aumentare i prezzi”, ci racconta Fabrizio Decio, Managing Director di Wink South Europe, che dalla sede di Gallarate gestisce, insieme a un team molto giovane di 18 collaboratori, oltre al mercato italiano, tutta l’area del sud Europa e del bacino del mediterraneo, facendo da punto di riferimento per la parte amministrativa, customer care, e ordini che vengono prodotti e spediti dalla sede principale di Wink in Germania, da dove ogni giorno parte la merce che in poche ore viene consegnata in tutto il mondo. A livello globale Wink vanta un totale di circa 400 collaboratori per un giro di affari di circa 40 milioni di €, 8.5 dei quali sviluppati dalla sede italiana.

Il manuale “ABC della fustellatura” e i corsi di formazione
Il lamierino magnetico viene erroneamente percepito dal mercato come un bene di consumo ma in realtà rappresenta un patrimonio aziendale, che viene utilizzato, il più delle volte parzialmente, per quelle che sono le sue potenzialità operative e archiviato per lavorazioni successive, motivo per il quale un corretto utilizzo ma soprattutto una pulizia, manutenzione e archiviazione adeguata del lamierino diventano un aspetto di primaria importanza. Da questa considerazione, Fabrizio Decio, che oltre a essere responsabile dell’azienda è anche Ceo & Master Coaching Trainer di OutSourcing, realtà che si occupa di servizi integrati di consulenza e formazione per professionisti e imprese, insieme al suo staff, ha messo a punto un manuale “ABC della fustellatura”, suddiviso in tre capitoli: si parte dalle basi della fustellatura per acquisire nozioni elementari riguardo i materiali, l’unità e gli strumenti di taglio. Un secondo modulo è invece dedicato alla risoluzione dei problemi con approfondimenti sui lamierini e cilindri magnetici, cilindri fustella e fustelle piane per finire con una checklist sull’analisi dei problemi e sullo stato degli utensili di taglio.

“Questo manuale per l’uso e la manutenzione del lamierino, lo regaliamo agli operatori di macchina che partecipano ai nostri corsi di formazione certificati, che stanno dando ottimi risultati riuscendo a garantire la massima soddisfazione del titolare dell’azienda da un lato e degli operatori dall’altro. Questo corso ha un costo che quantifichiamo in circa 2 mila €, ma che siamo felici di omaggiare ai clienti più meritevoli e che, credendo in questo progetto, non esitano a mettere a disposizione 2 ore di lavoro dei propri collaboratori, offrendo loro la possibilità di aggiornarsi. Sono ormai tre anni che organizziamo i corsi presso le aziende dei nostri clienti, riuscendo a sensibilizzarli maggiormente sulle problematiche legate alla fustellatura, ma soprattutto ci portiamo a casa del know-how cliente per cliente che poi si traduce quasi in un servizio personalizzato, una volta che abbiamo acquisito e analizzato dati ed expertise, riuscendo poi a fornire un’accoppiata lamierino-cilindro perfetta in base allo stato dell’arte della propria attrezzatura”, aggiunge Decio, sottolineando come lo scambio di informazioni sul mercato sia di fondamentale importanza per raggiungere l’obiettivo che tutte le aziende perseguono, ovvero fare profitto attraverso la massima soddisfazione del proprio cliente.

Un’offerta completa per le esigenze di fustellatura
Nell’ultimo periodo con la crisi relativa al reperimento delle materie prime, gli etichettifici si sono visti costretti ad approvvigionare materiale autoadesivo anche di seconda o terza scelta, e se da un lato per Wink aver avuto accesso a una serie di dati e informazioni dei propri clienti è risultato determinante per offrire loro degli strumenti ad hoc, dall’altro è servito per garantire il massimo della produttività dalla fase di fustellatura. Disponibili una gamma di prodotti e soluzioni tecnologiche all’avanguardia, come per esempio lo Smart Gap Digitale che viene venduto solamente agli OEM, un sistema che permette una facile regolazione dell’interspazio, composto da un cilindro regolabile e un albero di supporto, che garantisce il taglio completo senza alcuna difficoltà, eliminando problemi di risonanza e vibrazione, con minimi interventi di manutenzione e nessun incremento della temperatura del cilindro.
I lamierini flessibili rappresentano il core-business per Wink, che però ha appena rilevato una realtà specializzata nella produzione automatizzata di cilindri rotativi, un settore nel quale nei prossimi anni la multinazionale tedesca intende crescere ulteriormente, specialmente nel sud Europa.

L’importanza del capitale umano nello sviluppo del business
Wink South Europe vanta in Italia un market share del 55%, frutto di una filosofia aziendale che partendo dalla qualità dei propri prodotti e soluzioni, punta fortemente sul capitale umano nello sviluppo delle relazioni e del business.
“Abbiamo una forte capacità penetrativa sul mercato, perché dove operiamo lo facciamo direttamente e con un supporto di vicinanza al cliente. Ad esempio, in Portogallo, dove il mercato non è presidiato e grazie alla figura di Rebecca Angiolini, una giovane desiderosa di crescere, che parla il portoghese e dotata di indiscutibili capacità, abbiamo già raggiunto una quota di mercato del 75%.

Rebecca Angiolini, Sales & Marketing Manager di Wink South Europe e Area manager Portogallo

Infine, un aspetto che a volte viene sottovalutato, ma che invece è per noi fondamentale, riguarda l’importanza di istituire un rapporto empatico col cliente, che può senz’altro aiutare nella gestione di una relazione proficua e positiva, perché il capitale umano ha un enorme valore per Wink”, conclude Decio sottolineando quest’ultimo aspetto come la caratteristica distintiva del successo di questo gruppo, che soprattutto negli ultimi due anni, al servizio dell’industria farmaceutica, food& beverage, non ha mai perso un giorno di lavoro, continuando a crescere.