Big Data Days di I&C: tre giorni di approfondimento sui vantaggi di una corretta ed efficiente gestione dei dati nel processo di stampa e converting

256

Si è conclusa la tre giorni di I&C e le sue aziende partner Gama, Camis (che ha messo a disposizione il suo demo center) e Sistrade dedicata ai “Big Data”, ovvero tutti quei dati che oggi è possibile recuperare dalle macchine e che sono diventati indispensabili per gestire il processo di produzione in maniera efficiente, sia per la grande azienda ma anche per le piccole realtà, come ricordato da Sante Conselvan e Dario Cavalcoli nella loro parte introduttiva.

E dopo la teoria, ecco il momento delle dimostrazioni pratiche sul nuovo montacliché automatico di Camis descritto da Davide Pesenti, grazie al quale tutti i dati relativi al processo di montaggio delle lastre sulle sleeve possono essere trasmessi al sistema ERP, in questo caso di Sistrade.

 

Stesso discorso per quanto riguarda la gestione dei dati provenienti dall’innovativo sistema CCSone di Gama grazie al quale oggi è finalmente possibile recuperare dati certi sul consumo di inchiostri o anche di colle e vernici per i processi di stampa e converting. Attilio Covino di Gama ha mostrato ai clienti che hanno partecipato all’evento, tutte le funzionalità di questo sistema modulare, anche’esso collegato al sistema software Sistrade.

 

 

Infine Natascha Santos di Sistrade ha presentato la gamma e le potenzialità delle soluzioni software modulari ERP e MIS della software house portoghese, che vanta migliaia di installazioni in tutto il mondo sia nel settore della stampa flessografica di imballaggio flessibili, ma anche etichette e cartone ondulato, e da poco presente grazie alla rappresentanza di I&C sul mercato italiano.

 

 

“Oggi l’operatore, che mi piace definire di processo, lavora in sala stampa quasi in guanti bianchi. L’esperienza è sicuramente importante, non vogliamo sminuire l’importanza dell’uomo, ma è chiaro ed evidente a tutti che per gestire un processo di produzione è necessario affidarsi agli strumenti che la tecnologia ci mete a disposizione. L’industria 4.0 ha dato un ottimo impulso alla digitalizzazione delle aziende, e l’efficienza che si traduce in minor costi, quindi anche maggior guadagno, la si può ottenere solo se i dati che le tecnologie ci restituiscono vengono gestiti e interpretati in maniera corretta dal management aziendale, chiamato quindi a prendere delle decisioni strategiche grazie a queste informazioni”, conclude Sante Conselvan, dando appuntamento alla prossima fiera K, dove I&C e i suoi partner saranno presenti presso la Hall4 Stand D12.