Nordmeccanica: il Ministro Giorgetti in visita al distretto del packaging di Piacenza

1304

Lo scorso martedì 25 maggio, il Ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha visitato il distretto del packaging di Piacenza e la sede di Nordmeccanica, la prima azienda del mondo nel settore del packaging flessibile e ecocompatibile.

Antonio Cerciello Presidente di Nordmeccanica

Il Ministro Giorgetti è intervenuto nell’ambito della giornata di presentazione delle ultime novità tecnologiche di Nordmeccanica in termini di impatto ambientale ed efficienza energetica, per sottolineare il ruolo delle imprese italiane nel processo di transizione ecologica. L’evento era incentrato in particolare sulla presentazione, in collegamento via satellite con 60 paesi del mondo, dei nuovi modelli di impianti Nordmeccanica per la produzione di imballaggi sostenibili sia nel settore alimentare che nel settore farmaceutico.

 

“La sostenibilità è fondamentale ma serve anche il genio la creatività e la capacità di assecondare questo processo. Tutti quanti vogliamo un mondo più verde, ma sappiamo anche che il processo di transizione richiede tempo e dei costi da pagare. Fino a quando le imprese italiane riescono ad aggiornarsi, a investire in Ricerca & Sviluppo e a proporre sul mercato prodotti tecnologicamente avanzati come quelli di Nordmeccanica abbiamo grande fiducia. Lo Stato deve supportare gli imprenditori, creando un ambiente e le situazioni favorevoli per cogliere le opportunità.
Andremo incontro a un mondo che cambierà nei rapporti di forza e nei fattori della produzione, basi vedere cosa sta succedendo con le materie prime e in questo nuovo mondo servono imprenditori capaci e volenterosi e governi in grado di regolare il processo e portarlo nella giusta direzione. Dobbiamo essere ottimisti, ce la possiamo fare e ce la faremo”,  ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Giancarlo Giorgetti in visita allo stabilimento di Nordmeccanica intervistato dal quotidiano locale piacentino Libertà

“La presenza del Ministro Giorgetti presso i nostri stabilimenti è un onore e un riconoscimento del nostro impegno per evolvere la tecnologia degli imballaggi in una direzione sempre più compatibile con le esigenze di tutela dell’ambiente”, spiega Antonio Cerciello, Presidente di Nordmeccanica. “Del resto è proprio grazie agli investimenti in nuove tecnologie e soluzioni sostenibili che siamo riusciti fronteggiare la concorrenza soprattutto tedesca e a raggiungere e mantenere la leadership del mercato, sviluppando accordi con i maggiori gruppi internazionali, come Henkel, Siemens e Dow”.

Oltre 1000 i clienti collegati da tutto il mondo per questo convegno on line organizzato da Nordmeccanica con focus sulla transizione ecologica e sugli ultimi sviluppi tecnologici dell’azienda, capace di crescere del 10% sul fatturato nell’ultimo anno, proponendo nuove soluzioni anche in un anno estremamente complesso ma nel quale Antonio Cerciello, e i suoi figli Vincenzo e Alfredo hanno continuato a investire in R&D e in infrastrutture, continuando nel percorso di crescita dell’azienda leader mondiale nel settore delle accoppiatrici per imballaggio flessibile.

“Giornata bellissima per Nordmeccanica e per Piacenza. Da quanto è iniziato il Covid non ci siamo mai fermati, continuando a investire in Ricerca e Sviluppo e progettando un nuovo stabilimento di 5mila metri quadri. Inoltre abbiamo acquistato altri 20 mila metri quadri di terreni nei quali andremo a costruire altre strutture produttive nel prossimo triennio. L’azienda è in piena crescita e sviluppo. In questo momento abbiamo bisogno della presenza dello Stato per aiutarci a risolvere il problema dei costi delle materie prime e un programma di supporto che aiuti le imprese come la nostra a reperire sul mercato tecnici specializzati”, conclude Antonio Cerciello Presidente di Nordmeccanica rispondendo a una domanda del quotidiano di Piacenza Libertà e annunciando per il prossimo un convegno mondiale sul packaging che sarà organizzato proprio in Nordmeccanica.