Nordmeccanica: il Ministro Giorgetti a Piacenza inaugura il nuovo stabilimento green

869

ministro giorgetti a nordmeccanica 
“Qui in Nordmeccanica si vede la realtà della media impresa italiana, con alle spalle una famiglia solida, dei principi, la capacità di investire con una visione di lungo periodo e di giocarsi tutti i giorni la partita sui mercati internazionali. Come governo cerchiamo di creare un ambiente favorevole a tutti gli imprenditori che accettano le sfide dell’impresa e creano ricchezza per sé e per gli altri”, spiega il Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, che ha inaugurato il 20 marzo a Piacenza il nuovo stabilimento Nordmeccanica di 3000 mq., dove saranno realizzate le macchine per l’accoppiamento di materiali diversi come, per esempio, film plastici, carta, alluminio e film metallizzati e le macchine metallizzatrici, che consentono di produrre pellicole da imballaggio a base di alluminio ma completamente riciclabili.

Giorgetti ha elogiato Nordmeccanica per la sua capacità di continuare a crescere, nonostante le pesanti crisi degli ultimi anni, e a investire in strategie sostenibili. Ne è un esempio il progetto di ricerca del valore di 5,8 milioni di euro in tre anni, per la realizzazione e l’introduzione nei processi industriali di imballaggio alimentare di un film plastico monomateriale completamente riciclabile, svolto in partnership con il Centro di ricerca interdipartimentale per il packaging (Cipack) dell’Università di Parma. Nel 2022, il progetto ha ottenuto un finanziamento di 2,7 milioni di euro dal Ministero per le Imprese e il Made in Italy.

Nordmeccanica è la prima azienda al mondo per la produzione di macchine per gli imballaggi flessibili, con una quota di mercato del 75% nelle macchine per imballaggio e del 65% nel campo delle applicazioni industriali. L’azienda ha sede a Piacenza e conta oltre 300 dipendenti, sei stabilimenti (quattro in Italia, uno in Cina, a Shanghai, e uno negli Stati Uniti, a New York) e due sedi operative dirette, in India e Argentina, oltre a una rete di rappresentanze che copre 87 paesi in tutto il mondo. Il fatturato 2022 è stato di oltre 110 milioni di euro, generato per il 95% all’estero con oltre 4000 macchinari venduti nel mondo (circa 270 impianti all’anno).