L’acquisizione di Tiruña da parte di Fosber si è completata con l’acquisto di tutte le azioni

115

Gli azionisti di Tiruña Grupo Industrial (TGI) di Pamplona (Spagna) e di Fosber Group, che ha sede a Lucca, hanno confermato di aver formalmente completato l’accordo di acquisizione firmato nel 2019. L’accordo originale prevedeva l’acquisizione del 70% delle azioni della società spagnola, con opzione di riscatto del restante 30% dopo il primo triennio. Pertanto, il 26 luglio 2022 Guangdong DongFang Precision Science & Technology Co., Ltd. ha acquisito le restanti azioni di Tiruña attraverso la consociata e totalmente controllata Fosber SpA, in base ai termini del contratto stipulato nel 2019. Fosber diventa così ufficialmente proprietaria al 100% di Tiruña.

“Si tratta di una mossa strategica per il successo del Gruppo Fosber: i cilindri ondulatori prodotti da Tiruña sono componenti fondamentali e indispensabili per le linee Fosber e Quantum; questo accordo unisce ulteriormente le due società, che condividono già un portafoglio clienti comune, ponendo le basi per ulteriori successi. Il completamento della recente acquisizione, unita ai nostri piani di crescita e investimenti in nuovi macchinari e tecnologie, assicurerà la fornitura di cilindri di altissima qualità”, dichiara Marco Bertola, CEO di Fosber.

Con l’acquisizione delle restanti azioni della società spagnola, il Gruppo Fosber coglie l’occasione per annunciare l’imminente ritiro di Jose Miguel Guibert, ex amministratore delegato di Tiruña. “Vorremmo ringraziare Jose per il suo contributo in oltre tre decenni all’interno dell’azienda. Ha svolto un ruolo significativo trasformandola da fornitore locale a leader mondiale di cilindri ondulatori”, conclude Bertola.