ICE Europe – CCE International: risultati positivi e soddisfazione fra espositori e visitatori

429

ICE Europe, CCE International e InPrint Monaco: tre fiere per l’industria della trasformazione, del cartone ondulato e della stampa industriale hanno ottenuto risultati grazie a impegno, qualità e tempismo

La scorsa settimana, dal 15 al 17 marzo 2022, ICE Europe, CCE International e InPrint Munich si sono svolte contemporaneamente presso il Munich Trade Fair Centre in Germania, offrendo alle rispettive industrie un evento in presenza di cui il settore aveva davvero bisogno. Le tre fiere specializzate hanno segnato il tanto atteso ritorno di opportunità di business e networking. 10.618 partecipanti provenienti da 65 paesi sono giunti nella capitale bavarese per scoprire macchinari, sistemi, materiali e accessori: 5.675 i visitatori professionali registrati. Un totale di 474 espositori provenienti da 23 paesi hanno presentato le loro ultime tecnologie su una superficie espositiva netta di circa 12.500 mq.

Al di là dei numeri comunicati dall’ente fiera, abbiamo registrato un certo grado di soddisfazione da parte degli espositori sia di Ice Europe che di CCE International, in particolare nel secondo giorno di manifestazione che è stato sicuramente il più affollato, e durante il quale le aziende hanno confermato di aver ricevuto nei propri stand operatori interessati ad approfondire le tecnologie e i prodotti offerti. Non sono state poche inoltre le aziende che ci hanno confermato di aver ricevuto in fiera per la prima dei nuovi contatti, obiettivo questo che per una fiera è di primaria importanza. Sicuramente meno gente e meno curiosi nei corridoi, ma operatori qualificati e interessati, senza inutili perdite di tempo. Il che per un evento di soli 3 giorni è sicuramente una nota positiva.
Come sempre da quanto ICE Europe è a Monaco di Baviera, abbiamo partecipato all’evento con uno stand, distribuendo gli ultimi numeri di Converter.

La maggior parte dei visitatori proveniva da Germania, Italia, Regno Unito, Spagna, Austria e Francia. I paesi espositori più rappresentati sono stati Germania, Italia, Francia, Regno Unito e Svizzera.

“Fornire una piattaforma centrale per le industrie e riunire le persone giuste per fare affari è sempre stato il nostro contributo all’economia”, afferma Nicola Hamann, amministratore delegato di Mack-Brooks Exhibitions. “Tuttavia, quest’anno è stato più importante che mai fare il nostro lavoro. E devo ammettere che è stato bello vedere l’apprezzamento del nostro impegno nei sorrisi dei partecipanti e ottenere feedback principalmente positivi da tutti”.

I risultati dell’analisi dei visitatori hanno inoltre evidenziato che i visitatori provenivano principalmente dai seguenti settori industriali:

– Imballaggi, stampa, plastica, progettazione, carta, prodotti chimici, automobilistici, tessili e non tessuti, elettronica (ICE Europe)

– Impianti per il cartone ondulato e la produzione di fogli, imballaggi, stampa, trasformatori di astucci pieghevoli, progettisti di imballaggi, alimentatori per fogli di cartone ondulato (CCE International)

– Industria della stampa, industria dell’imballaggio, industria manifatturiera, designer/agenzie pubblicitarie (InPrint Munich)

“Con ICE Europe, CCE International e InPrint Munich abbiamo fornito una piattaforma comune per gli specialisti del settore nei momenti in cui era più necessario”, spiega Patrick Herman, responsabile degli eventi per la trasformazione, carta e stampa di Mack-Brooks Exhibitions. “Sia gli espositori che i visitatori sono rimasti molto soddisfatti dei rapporti commerciali nati grazie alle fiere. Alcuni espositori sono stati persino in grado di vendere le loro macchine durante le fere”.

“ICE Europe 2022 ha fornito il luogo ideale per incontrare finalmente di nuovo i nostri clienti esistenti e nuovi. Eravamo davvero felici di essere tornati in fiera e di incontrarci di persona dopo così tanto tempo. La qualità dei contatti commerciali generati presso il nostro stand è stata eccezionale e per noi la fiera è stata un successo. Non vediamo l’ora di tornare l’anno prossimo”, afferma Dirk Schröder, responsabile della divisione vendite, Erhardt+Leimer GmbH

I premi ICE 2022 e un ampio programma di conferenze

Per la terza volta, gli organizzatori Mack-Brooks Exhibitions hanno premiato le migliori pratiche, l’eccellenza, l’innovazione e i risultati eccezionali degli espositori con i premi ICE in tre categorie: “Soluzioni di trasformazione digitale”, “Prodotti sostenibili e processi di produzione” e “Soluzioni per una produzione efficiente”. Nicola Hamann, Managing Director di Mack-Brooks Exhibitions, ha consegnato i premi ICE 2022 alle aziende espositrici il primo giorno di fiera. I vincitori erano stati selezionati tramite una votazione online sul sito web della fiera. In finale c’erano 29 soluzioni e circa 1.000 esperti del settore hanno votato per stabilire i vincitori delle singole categorie.

L’azienda DIENES Werke für Maschinenteile GmbH & Co. KG. ha ricevuto il 44% di tutti i voti nella categoria “Soluzioni di trasformazione digitale” e ha vinto un premio ICE per TEOC AddOn, strumento di analisi per registrare digitalmente e ottimizzare i processi di taglio. TEOC elabora i dati raccolti sulla macchina, sull’ambiente e sull’assistenza e i risultati basati su un’ulteriore analisi dei dati vengono utilizzati principalmente nell’ottimizzazione del processo presso la sede del cliente per ridurre i tempi di fermo macchina e aumentare la produttività.

Nella categoria “Prodotti sostenibili e processi di produzione”, l’azienda WORK Microwave GmbH ha ricevuto il 52% di tutti i voti e ha vinto il premio ICE per la sua serie WORKSens SR. Questa soluzione offre una soluzione completa per il monitoraggio continuo e accurato dell’umidità in linea durante la produzione del prodotto, è possibile integrarla su linee esistenti ed è in linea con i nuovi concetti digitali dell’Industry-4.0.

Con il 53% di tutti i voti, l’azienda tesa SE ha vinto il premio ICE nella categoria “Soluzioni per una produzione efficiente” per il nastro tesa® 51948 Black X, che fornisce eccellenti proprietà umidificanti su film ad alta scorrevolezza per garantire giunzioni sicure anche ad alte velocità e riducendo allo stesso tempo gli scarti.

 

Il programma completo della conferenza presso InPrint Munich, promosso da XAAR e ospitato da Werner Zapka (WZA-Consulting) ha offerto ai partecipanti una interessante visione sugli sviluppi del mercato e dei progetti innovativi. Con più di 60 posti per relatori su due palchi diversi, comprese le sessioni FuturePrint moderate da Frazer Chesterman e Marcus Timson, c’erano molti argomenti tra cui scegliere. Le sessioni del seminario aperto CCE hanno caratterizzato casi di studio, discussioni tecniche e di gruppo sulle ultime tendenze e sviluppi nel settore del cartone ondulato e del cartone.

Appuntamento al 2023
Molti espositori alla fiera di quest’anno hanno già annunciato che esporranno di nuovo al prossimo ICE Europe, CCE International e InPrint Munich 2023. Le prossime edizioni si svolgeranno dal 14 al 16 marzo 2023 presso il Munich Trade Fair Centre in Germania.