Grande successo per la tecnologia BlueEdge Z DUE al premio internazionale AB FLEXO

527

A poco meno di un anno dalla nascita di BlueEdge, questa nuova tecnologia per la realizzazione di cliché flexo per cartone ondulato, film flessibile, carta ed etichette si aggiudica già il primo premio del concorso brasiliano AB Flexo, nell’unica categoria possibile per i partecipanti non appartenenti allo stato del Brasile.

Il 21 gennaio scorso è stata una serata magica per l’Italia, che porta a casa primo, secondo e terzo premio per la categoria INTERNATIONAL PRINT. Un’unica categoria per gli stampatori internazionali, che non fa distinzione fra supporti (cartone, film, ecc.) né tanto meno fra tipologie di stampa (patinato, opaco, materiali biodegradabili, ecc.). Si tratta, pertanto, di una categoria internazionale nella quale può vincere qualsiasi stampatore di qualsiasi paese al mondo.

“Siamo orgogliosi dei nostri partner Scatolificio Antonio Sada & Figli, Imball Center e Scatolificio Medicinese che hanno conquistato un podio meritatissimo, e sono stati premiati per essere dei veri innovatori e stampatori di qualità in grado di distinguersi nel mondo intero, ciascuno nel proprio ambito. Un ringraziamento speciale va anche al nostro partner Reproflex3, il quale ha giocato una parte non meno importante per questa vittoria”, commenta soddisfatto Marco Mingozzi di Z Due.

Nonostante sulla carta esista un Gold, un Silver e un Bronze award, per dovere di cronaca conquistato rispettivamente da Scatolificio Antonio Sada & Figli, Imball Center e Scatolificio Medicinese, a conti fatti si tratta di un primo posto per ciascuno, poiché tutti e tre i vincitori italiani hanno superato ogni singolo stampatore in competizione di ogni singolo paese del mondo (eccetto il Brasile).

Scatolificio Antonio Sada & Figli ha portato in gara un enorme espositore De Cecco, realizzato su cartone patinato in post-print con tecnologia BlueEdge, premiato per la grande qualità dello stampato. Imball Center si è distinto ancora una volta su film flessibile con tecnologia ProjectBlue, in grado di ottenere un risultato paragonabile all’offset e alla rotocalco con la semplice quadricromia. Scatolificio Medicinese, invece, è riuscito a concepire graficamente e poi realizzare in flexo una splendida scatola generica da vini con un gioco di luci mediante l’uso di due diverse verniciature – lucida e opaca – in grado di dare un effetto tridimensionale alla scatola.

Questa vittoria per l’Italia è frutto di una stretta collaborazione fra i converter e Z DUE, che ha fatto da collante e da promotrice di innovazione nella flexo.
“Noi di Z DUE siamo convinti che il segreto di questa vittoria, oltre alla tecnologia e alla grande abilità degli stampatori, sia la profonda partnership fra le parti, che supera il concetto di cliente / fornitore e che rompe certe barriere commerciali e competitive – se vogliamo – per diventare un tutt’uno, un’unica realtà che guarda in faccia al futuro, alle esigenze del mercato e apre le porte alla sperimentazione, alla vera innovazione e soprattutto… alla fiducia”, conclude Mingozzi.