Grafikontrol supporta SIT nel miglioramento della qualità del packaging stampato

505

Continua la stretta collaborazione tra il Gruppo SIT e Grafikontrol al fine di garantire “altissima qualità e zero difetti” per i materiali prodotti e utilizzati nel settore del confezionamento degli alimenti

Il Gruppo SIT è uno dei principali stampatori presenti nel territorio Italiano, anche se il quartier generale è a San Marino. Nei quattro siti produttivi SIT vengono prodotte soluzioni per qualsiasi esigenza di packaging flessibile grazie alle macchine da stampa sia rotocalco che flessografiche, cui fanno seguito numerose linee di laminazione e taglio, che fanno di SIT uno dei principali produttori di imballaggi flessibili a livello europeo.

Il sodalizio tra Gruppo SIT e Grafikontrol inizia nel 2016 durante la fase di progettazione del nuovo stabilimento di San Marino al cui interno sono poi state collocate quattro nuove macchine da stampa rotocalco di  ultimissima generazione. Il corposo investimento ha incluso inoltre l’acquisto di nuove macchine flessografiche e linee d’accoppiamento per gli stabilimenti di Pesaro e Stanghella (Pd) e l’acquisizione di ACM, azienda cremonese specializzata nella stampa di imballaggi in banda stretta, sia con tecnologie di stampa tradizionali ibride che digitali.

La scelta di Grafikontrol per una qualità senza compromessi in tutte le fasi di stampa e converting
L’ambizioso progetto di trasformazione che avrebbe portato il gruppo SIT ai livelli di quello che oggi si presenta come uno dei maggiori gruppi Europei includeva, oltre ai macchinari, un forte investimento in tecnologie di ultimissima generazione che potessero garantire una qualità di stampa ai massimi livelli.
Come qualsiasi stampatore il gruppo SIT era alla ricerca di standard di qualità elevati per garantire che il materiale, che verrà successivamente utilizzato per il confezionamento, sia esente da qualsiasi tipo di difetto, sia strutturale (nel supporto stesso o per difetti che potrebbero comprometterne l’integrità) sia grafico a livello di aspetto esteriore del prodotto e per la comunicazione di informazioni al cliente finale.
Nella valutazione dei vari fornitori la scelta è caduta su Grafikontrol, l’unica azienda in grado di fornire tutta una serie di sistemi tecnologicamente all’avanguardia che potessero essere applicati a qualsiasi processo di lavorazione: stampa, laminazione e spalmatura.

Oggi il gruppo SIT ha praticamente unificato la piattaforma TQC360° di Grafikontrol per il controllo qualità inserendo i sistemi di ispezione 100% su tutte le macchine di produzione di tutti e quattro gli stabilimenti in modo da garantire l’uniformità del prodotto finito.
Grafikontrol che ha sede a Milano, è presente sul mercato dal 1969 e da circa 2 decenni ha concentrato la propria attività sullo studio, sviluppo e produzione di sistemi di controllo qualità durante il processo produttivo per l’industria della stampa e del converting.
L’applicazione dei sistemi Grafikontrol è ampliata a tutti i settori di produzione: stampa, laminazione, spalmatuta, taglio, ribobinatrici, metallizzazione ed estrusione.

La piattaforma modulare Grafikontrol TQC 360°
Ciò che ha reso Grafikontrol protagonista e vincente è proprio l’innovativa piattaforma modulare TQC360°, sviluppata internamente, che offre ai clienti una soluzione completa a garanzia della qualità.
Con TQC360°, Grafikontrol si presenta con il nuovo concetto di fornitore ad ampio spettro per stampatori e convertitori dei prodotti, applicazioni, processi e servizi di eccellenza ad alte prestazioni, diventando agli occhi del cliente un “fornitore a tutto tondo”.
I prodotti TQC360° si contraddistinguono per l’elevata flessibilità e l’adattabilità a qualsiasi processo di stampa, consentendo al cliente di iniziare con una configurazione e implementarla in qualsiasi momento.

Paolo De Grandis

“Con il gruppo SIT abbiamo realizzato un progetto su misura”, ci racconta Paolo De Grandis, direttore vendite e co-proprietario di Grafikontrol,  “su ogni macchina si è installato un sistema di ispezione 100% sia sul lato stampato e, dove necessario, anche sul lato di spalmatura per il controllo del cold-seal. Sulle laminatrici/spalmatrici si sono inseriti i controlli di ispezione a doppia telecamera matriciale Matrix C/S per il controllo del registro di stampa fronte/retro con allarme visivo e sonoro nel caso in cui il registro ecceda dalle tolleranze preimpostate”, conclude De Grandis informando inoltre che si sta valutando la fase successiva che permetterà di convogliare tutti i dati provenienti dalle macchine in un unico Server per l’analisi e la consultazione da qualsiasi utente autorizzato, anche da remoto.

L’analisi dei dati per una produzione sempre più efficiente e 4.0
“Avere sistemi di ispezione installati su tutti i macchinari ci ha permesso di aumentare l’efficienza produttiva e intercettare in tempo reale tutte quelle difettosità che si generano nei vari processi di lavorazione, localizzarle in modo preciso all’interno delle bobine per poi essere in grado di eliminarle nelle fasi successive, generalmente nella fase di taglio. In questo modo possiamo garantire ai nostri clienti finali un prodotto esente da imperfezioni”, dice Massimo Suriano direttore tecnico del gruppo SIT, che poi aggiunge “l’apporto di queste nuove tecnologie, specialmente nel nostro comparto produttivo, ha consentito al nostro personale di essere più professionale e coinvolto nelle decisioni aziendali. I nostri operatori hanno recepito favorevolmente i nuovi sistemi sia per la loro semplicità, con interfacce grafiche e video multi-touch come nei moderni telefonini o tablets, sia per il fatto che hanno capito da subito che tali strumentazioni potevano fornire un grande supporto al loro lavoro. Grafikontrol si è resa inoltre molto disponibile ad apportate modifiche ai sistemi, assecondando le nostre richieste, al fine di adattarli alle nostre esigenze e alle nostre abitudini di lavoro”.

I progetti futuri, sempre nell’ottica di un’automazione di processo
I progetti del gruppo SIT per il controllo totale della qualità e l’efficientamento della produzione non si fermano, e con Grafikontrol si sta valutando la fase 2 (la fase 1 è stata terminata equipaggiando tutte le macchine con sistemi d’ispezione 100%) che consiste nel collegare tutti i sistemi di ispezione in rete, seguendo il concetto di Industria 4.0, e implementarli con un sistema innovativo e unico sul mercato per la tracciatura dei difetti sviluppato da Grafikontrol e chiamato Easy-Tracker.
EASY-TRACKER è il nuovissimo sistema di codifica e tracciabilità dei difetti durante l’intero processo produttivo (stampa, laminazione, taglio).
L’utilizzo di hardware e software innovativi, interamente sviluppati da Grafikontrol, permettono un’accurata rimozione dei difetti in fase di taglio.
Nel primo processo di lavorazione, stampa o laminazione, viene stampato un codice variabile (sync-code) con un marcatore INK-JET ad alta velocità (fino a 550 m/min) a intervalli regolari sul bordo della bobina; il sync-code contiene i dati della bobina: numero del lavoro, numero della bobina e metraggio.

Ogni volta che un difetto viene rilevato dal sistema di ispezione 100% (PROGREX PLUS / LYNEX PLUS) la sua posizione sulla lunghezza del nastro viene immediatamente accoppiata con il sync-code più vicino. Al termine di ogni bobina prodotta il sistema genera un data-report contenente tutti i difetti rilevati e i relativi sync-codes.

I dati raccolti da tutti i sistemi di ispezione – relativi ai difetti – vengono convogliati su un server centrale (NAS) a cui si accede da qualsiasi postazione. Ogni bobina è registrata con un codice identificativo univoco a cui corrisponde una mappa delle difettosità e modificabile dal reparto controllo qualità (Editing). Una volta sanificati digitalmente, i dati di ogni singola bobina vengono nuovamente memorizzati per essere utilizzati dagli operatori sulle taglierine. Quando una bobina viene portata alla taglierina per la sua lavorazione, l’operatore scarica la relativa mappa (un intuitivo documento grafico su cui vengono evidenziati tutti i difetti rilevati) che include foto, dimensioni, forma e posizione di tutti i difetti.

La posizione è fondamentale e molto importante in quanto deve essere molto preciso fermare automaticamente la macchina nel punto esatto relativo al difetto da eliminare, è qui che Grafikontrol si è impegnata a creare Easy-Tracker, un sistema in grado di sincronizzare con precisione il difetto con il metro esatto della bobina.
Con questo sistema innovativo si aumenta la velocità di lavorazione e l’efficienza dell’intero processo, grazie ai fermi automatici nella taglierina l’eliminazione dei difetti è estremamente facile.

“Oltre al gruppo SIT altri grandi gruppi internazionali sono rimasti colpiti ed entusiasti delle novità e delle prestazioni nell’ispezione e nel controllo qualità, che li hanno portati a scegliere Grafikontrol come fornitore preferito”, sottolinea Paolo De Grandis.
Grafikontrol, il cui motto è “Inspired by Technology”, continua a espandere e migliorare i propri sistemi man mano che la tecnologia rende disponibile hardware migliore e software più potente. Nuove soluzioni, attualmente in fase di test industriale nella loro versione b presso clienti partner, verranno presentate durante i più importanti eventi del mercato.