CELAB Europe vince il premio per il riciclo della carta

174

CELAB Europe ha vinto il Premio Europeo 2022 per il Riciclo della Carta nella categoria Information and Education. Il premio è stato consegnato in occasione dell’evento Paper Packaging Day, svoltosi il 29 giugno al Renaissance Hotel di Bruxelles.

La delegazione FINAT e CELAB Europe riceve il Premio Europeo per il Riciclo della Carta. Da sinistra a destra: Jacques van Leeuwen (consulente FINAT per il riciclo), Annick Carpentier (presidente EPRC), Graham Houlder (CELAB Europa), Flor Peña Herron (membro workstream di CELAB Europe, Avery Dennison) e Anna-Michelle Asimakopoulou (membro del Parlamento europeo, PPE, GR).

Il concorso è organizzato dal Consiglio europeo per il riciclo della carta (EPRC), istituito come iniziativa autonoma del settore nel novembre 2000 per monitorare i progressi per raggiungere obiettivi di riciclo della carta più elevati. Questi sono stabiliti nella Dichiarazione europea sul riciclo della carta pubblicata per la prima volta nel 2000 e da allora rinnovata ogni cinque anni. L’obiettivo attuale della dichiarazione è fissato al 76% di riciclo della carta entro il 2030. Anche FINAT, l’associazione che ospita CELAB-Europe, sostiene la Dichiarazione.

L’European Paper Recycling Award è stato creato appositamente per progetti e iniziative di sensibilizzazione sul riciclo della carta e il vincitore viene scelto in base a quattro criteri chiave: rilevanza e originalità, risultati, possibilità di riprodurre il progetto e l’efficienza economica. Il concorso è aperto a tutti gli enti con sede in Europa, comprese scuole, università, ONG, autorità nazionali e regionali, aziende e associazioni.

CELAB Europe è stata fondata nel marzo 2020 come iniziativa industriale congiunta con l’obiettivo di costruire un’economia circolare per i materiali per etichette autoadesive in Europa. Si tratta di una collaborazione dell’intera catena del valore delle etichette autoadesive per consentire alle parti interessate di raccogliere e riciclare il liner e le matrici usati. L’obiettivo dell’iniziativa è di disporre di oltre il 75% del liner e delle matrici utilizzati per seguire un modello di business circolare entro il 2025. Il consorzio ha istituito diversi flussi di lavoro per consentire la collaborazione del settore per la raccolta di dati, l’identificazione e la classificazione delle soluzioni di riciclo, ampliare la rete logistica, comprendere e influenzare il quadro legale e normativo, nonché informare ed educare sui risultati del lavoro svolto all’interno di CELAB.

L’adesione a CELAB è aperta ai membri e alle parti interessate della catena del valore delle etichette, agli utilizzatori di etichette, alle aziende di logistica e riciclo. CELAB Europe fa parte di un consorzio globale che comprende anche un’iniziativa gemella in Nord America. Sono in discussione altre filiali/regioni (come Cina e America Latina). Attualmente, il consorzio conta 36 membri in Europa. CELAB Europe è ospitato da FINAT, l’associazione europea dell’industria delle etichette.