Valtenna migliora la proposta di valore per i brand del lusso grazie al nuovo portale Packway E-Procurement di B+B

711

Scopriamo come l’innovazione software alla base della trasformazione digitale consente concretamente di migliorare il rapporto tra i produttori di packaging e i brand owner

Valtenna nasce negli anni ’60 a Fermo nelle Marche, come laboratorio artigianale per la produzione di scatole rivestite rigide da scarpe; il cambio di passo avviene negli anni ’90, con il passaggio generazionale e con l’ampliamento dell’offerta produttiva volta allo sviluppo di soluzioni versatili ed evolute di packaging in cartone teso e ondulato. Scelte strategiche ragionate che portano Valtenna a diventare una delle pochissime aziende cartotecniche italiane a offrire una gamma completa di prodotti ad alta standardizzazione qualitativa ed elevata flessibilità delle lavorazioni e dei volumi.

Un’industria moderna che ha saputo gestire il passaggio dalla manualità artigianale all’ industria 4.0 con un’attitudine da leader. L’impiego delle tecnologie più innovative che garantiscono il mantenimento di standard qualitativi elevati per una clientela molto esigente e sempre più internazionale, l’automazione di tutti i processi produttivi, un modello organizzativo interno efficiente e fluido sono i principali punti di forza che fanno di Valtenna un partner affidabile e flessibile.
I risultati di tali scelte testimoniano la storia di successo di un’azienda in costante crescita dalla sua fondazione, 25 milioni di fatturato nell’ultimo esercizio, circa 120 dipendenti distribuiti nei 4 siti produttivi, più di 16.000 commesse evase ogni anno e 57 milioni di pack prodotti.
Le competenze maturate in quasi 60 anni di attività hanno consentito all’azienda di evolvere con una visione sinergica dando vita a due divisioni.
Ciascuna di esse ha linee produttive dedicate e si colloca in una gestione aziendale integrata in cui convergono dati, informazioni, processi, controlli, approvvigionamenti, logistica, ricerca e sviluppo.

Questo ecosistema tecnologico rappresenta l’impegno di Valtenna nel garantire versatilità di prodotto e lavorazioni, qualità, capacità di risolvere i problemi e affidabilità. Il parco tecnologico è dotato di stampa flessografica e offset, serigrafia, nobilitazioni di stampa a caldo o a secco, plastificazione, fustellatura, allestimento sia automatico che manuale e confezionamento con dato variabile.

La divisione storica, Packaging Rigido, specializzata nella produzione di cofanetti e scatole rivestite ad alto valore aggiunto, ha subito profonde trasformazioni nel tempo. Oggi vanta lavorazioni totalmente automatizzate, elaborate e complesse, pur mantenendo un’alta possibilità di personalizzazione. L’elevata qualità e la cura dei dettagli rispondono alle richieste di clienti che si posizionano nel comparto luxury.
La divisione Packaging Cartotecnico è concentrata sulla produzione di scatole e astucci in cartone teso e ondulato. L’avvio di tale produzione rappresenta un punto di svolta fondamentale per il business perché ha offerto a Valtenna la possibilità non solo di differenziare l’offerta di prodotto ma anche di interfacciarsi con brand dell’alto di gamma nei settori moda, cosmesi, food, accessori.

Gli investimenti degli ultimi anni a sostegno dell’industria 4.0 hanno permesso di ottimizzare non solo il dialogo tra le diverse funzioni aziendali, commerciali, amministrazione, produzione, logistica, ma anche di offrire alla propria clientela una serie di servizi supplementari sempre orientati a una gestione più agile dei processi. Magazzini logistici che consentono di fornire servizi di storage, pick up e distribuzione in Italia e all’estero, sistemi informatici di ultima generazione per condividere con i clienti in tempo reale i dati relativi all’avanzamento delle commesse, verticalizzazione dei sistemi di e-procurement sul singolo cliente per gestire esigenze produttive e logistiche sia retail che industriali. Tutto all’insegna della standardizzazione della qualità e alla grande flessibilità nei volumi e nelle lavorazioni.

Quando inizia il rapporto tra Valtenna e B+B
La storia di Valtenna è apparentemente simile a quella di tante piccole-medie imprese italiane. Il background è quello della bella campagna marchigiana che, negli anni ’60, vive una trasformazione profonda del tessuto produttivo locale che passa da prettamente agricolo ad artigianale e industriale. A inizio degli anni ’90 inizia il graduale cambio generazionale ed entrano i figli dei fondatori che portano immediatamente le prime innovazioni, tra le quali l’adozione nel 1998 del software gestionale Packway, specifico per il settore degli imballaggi. Originariamente Packway copriva solo alcuni ambiti della gestione, prevalentemente la commessa e la fatturazione. Progressivamente sono stati aggiunti i moduli di pianificazione della produzione, rilevazione dei dati da bordo macchina, gestione dei magazzini e delle spedizioni, il CRM commerciale e la gestione dell’ufficio tecnico, le varie interconnessioni in ottica 4.0 con i nuovi macchinari e di recente l’innovativo portale di Packway E-Procurement.

Un altro passo molto importante nel 2005 fu la costituzione di un ufficio tecnico interno, con l’inserimento del software di progettazione ArtiosCAD e il primo plotter Kongsberg XL20 forniti sempre da B+B, per incrementare la reattività progettuale, proporre soluzioni sempre nuove alle richieste della clientela e avvicinarsi alla produzione di scatole in cartotecnica. Infatti i servizi offerti al cliente, progettazione delle geometrie e dei volumi, prototipazione, rappresentano la chiave di volta per la crescita dell’azienda, che rafforza le sue capacità di problem solving e di proposte creative innovative.

Attenta al territorio nel quale è nata e cresciuta, Valtenna ha da sempre implementato politiche e comportamenti virtuosi volti al rispetto del territorio e del capitale umano. Il processo per l’ottenimento delle certificazioni comincia nel 2004 con la ISO 9001-2000 e prosegue nel 2011 con la FSC® e PEFCTM, che assicurano alla clientela l’utilizzo di materiali legnosi provenienti esclusivamente da raccolte sostenibili, economicamente etiche e socialmente giuste.
La responsabilità etica, ambientale e sociale viene declinata anche nell’ottenimento della certificazione di responsabilità sociale SA8000. Di recente Valtenna ha ottenuto le certificazioni: ISO 14001, ISO 45001. Tutte le certificazioni sopra citate sono completamente gestite con il software gestionale Packway.

 A tu per tu con il management di Valtenna

Quali erano le esigenze che vi hanno spinto all’acquisto del portale Packway E-Procurement ?

Da sinistra: Fabio Bracciotti – Commerciale Valtenna S.r.l., Luca Torquati – Resp. IT Valtenna S.r.l., Loris Moretti – Titolare Valtenna S.r.l.

“Precedentemente a Packway E-Procurement, veniva utilizzato un software di terze parti,  completamente scollegato dalla gestione della nostra azienda, che creava difficoltà operative sia per il cliente che doveva inserire gli ordini e gestire i richiami di consegne “alla cieca”, ovvero senza riferimenti ad articoli codificati, senza le informazioni sulle giacenze o sugli ordini già in essere, generando notevoli difficoltà operative agli utilizzatori che dovevano appuntarsi o ricordare a memoria la loro situazione ordini presso la nostra azienda, sia per noi in quanto tutti gli ordini dovevano essere inseriti manualmente. Con l’adozione di Packway E-Procurement invece tutto è integrato e automatizzato, ogni operazione è guidata per evitare di inserire ordini o richiami di consegna non coerenti. In questo modo abbiamo potuto estendere le funzionalità del nostro gestionale ai nostri clienti, coinvolgendoli attivamente nel processo dell’ordine e delle relative consegne.
Vengono in questo modo gestiti anche tutti i terzisti produttivi dei brand owners, che diventano attori fondamentali del sistema per ottimizzare i processi e costruire la vera “Extended Enterprise”, ossia l’azienda estesa, aperta alla creazione di valore per il mercato assieme ai propri clienti e i fornitori.
Packway E-Procurement ci aiuta a ridurre tutte quelle comunicazioni telefoniche o email tra cliente e fornitore che trovano già una piena risposta consultando la piattaforma, evitando così latenze e diminuendo i tempi di risposta alle varie interrogazioni che  quotidianamente vengono richieste. Il cliente può conoscere in tempo reale lo stato di avanzamento dei propri ordini, compresa la nostra fase interna di produzione, in modo da poter pianificare al meglio la propria gestione.
Il tema della trasparenza delle informazioni è un aspetto che ci vede fortemente coinvolti, perché riteniamo sia un elemento fondamentale nella relazione tra cliente e fornitore al fine di migliorare le performance di tutti gli attori interessati nella supply chain.
La trasparenza va a braccetto con la tempestività nel fornire, o meglio nel rendere disponibili,  sempre e velocemente le informazioni corrette all’interlocutore corretto”.

 Ma che cos’è esattamente Packway E-Procurement ?
“Packway E-Procurement è la nuova piattaforma web sviluppata interamente da B+B, che consente l’automazione del processo di gestione dell’ordine, tra cliente e fornitore, creando una forte interazione e consolidando i legami tra le aziende per riuscire a creare valore per loro stesse e per il mercato.
Le tecnologie utilizzate consentono sia una operatività manuale attraverso un’interfaccia semplice e moderna, ma soprattutto la possibilità di integrare e far dialogare sistemi gestionali differenti, Packway con SAP ad esempio, che normalmente non riuscirebbero a comunicare. Questo senza dover digitare i dati manualmente, ma prelevandoli e consegnandoli direttamente nel sistema gestionale di ogni rispettiva azienda, automatizzando i processi, velocizzando i flussi operativi ed eliminando così la possibilità di errori che avrebbero ricadute in tutto il processo produttivo. Oltre alla traduzione del dato, Packway E-Procurement permette di avere una tracciabilità completa e puntuale di ogni singola operazione eseguita nella piattaforma, per ricostruire con il massimo dettaglio tutte le attività avvenute nella gestione di un ordine o di una sua consegna.
È evidente quanto questi automatismi diminuiscano o azzerino tutte le fasi a basso valore aggiunto che ogni giorno dobbiamo svolgere nelle nostre aziende”.

Come è stato gestito il progetto Packway E-Procurement e che ruolo ha avuto il cliente finale?
“L’approccio utilizzato da B+B per la gestione del progetto ci ha visti coinvolti fin dalla primissime fasi di analisi che abbiamo sviluppato con il coinvolgimento delle varie divisioni operative dei clienti.
La metodologia LEAN – AGILE utilizzata fa riferimento ad un concetto di sviluppo software innovativo ed interattivo che mette il cliente al centro del progetto. Abbiamo lavorato scomponendo le attività in varie fasi ben definite, rendendo così possibile eseguire simultaneamente le attività di sviluppo e test e di effettuare molteplici verifiche con i nostri clienti durante l’intera vita del progetto.
Ci siamo sentiti al centro delle operazioni, coinvolti in ogni fase più come protagonisti attivi che come clienti, collaborando ampiamente e direttamente con tutto il team di progetto durante tutta la durata dei lavori.
Indubbiamente molto apprezzato il fatto di aver avuto l’opportunità di vedere l’evoluzione del portale durante i vari stati di avanzamento e di prendere decisioni / cambiamenti in itinere che ci hanno permesso di arrivare al termine con una soluzione realmente pronta ed operativa ad hoc”.

Come intendete estendere questo servizio agli altri clienti ?

Da Sinistra: Davide Dal Col – Direttore Generale B+B International S.r.l., Andrea Tizian – Resp. Packway E-Procurement B+B International S.r.l.

“Adesso che il portale Packway E-Procurement è consolidato sarà possibile estendere il medesimo processo anche ad altri clienti e in altri settori. Aumentando la platea degli utilizzatori potremo rendere sempre più efficiente la nostra organizzazione e consolidare strategicamente il rapporto tra cliente e fornitore. I settori che secondo il nostro punto di vista più si prestano a queste dinamiche sono quelli legati al comparto del luxury packaging, industria, alimentare e al mondo del retail.
Attraverso le analisi direzionali su Microsoft Power BI è inoltre possibile, sia per noi ma anche per i nostri clienti, visualizzare dei report che estraggono immediatamente le informazioni necessarie. Questo è un valore aggiunto molto importante da estendere potenzialmente a tutti i nostri clienti”.

Quali vantaggi Packway E-Procurement porta alla vostra azienda ed ai vostri clienti ?
“La possibilità di ottenere un ordine caricato automaticamente nel proprio sistema gestionale genera una serie di vantaggi molto rilevanti. In primis un vantaggio di costo non dovendo caricare l’ordine manualmente, la standardizzazione del processo di gestione dell’ordine aiuta a ridurre le incomprensioni e gli eventuali disservizi con i clienti. L’interattività della piattaforma, la trasparenza con la quale esponiamo le informazioni importanti per il cliente e la tempestività del dato riducono drasticamente tutte quelle comunicazioni a basso valore aggiunto che quotidianamente intratteniamo con i nostri clienti, rendendoli autonomi nel verificare, quando hanno bisogno, le informazioni importanti per ottimizzare il loro processo produttivo.
Ottenere a sistema un ordine senza dover ri-digitare i dati ci aiuta a non commettere errori e libera le persone da operazioni ripetitive che non hanno più senso con le dotazioni tecnologiche di oggi.
Un altro enorme vantaggio che la piattaforma ci ha dato è quello di poter personalizzare i vincoli operativi per ogni cliente, rendendo di fatto il sistema come un abito sartoriale che gestisce però un processo standard. Ogni cliente trova le proprie regole, le proprie personalizzazioni che vengono poi ricondotte allo standard aziendale, senza dover ogni volta spendere del tempo per eventuali riconciliazioni gestionali di dati non corretti”.

Quali potrebbero essere le prossime implementazioni per Valtenna?
“Non nascondiamo che l’azienda intende effettuare importanti investimenti nel corso del corrente esercizio, tra i quali l’installazione di una nuova macchina da stampa Offset. In relazione a tali investimenti intendiamo potenziare il nostro reparto di prestampa ed aumentare la profondità dell’integrazione tra il nostro software gestionale Packway ed i software di prestampa, al fine di poter rendere visibile l’artwork direttamente nel portale E-Procurement.
Proseguiremo sicuramente nell’incrementare il numero di utilizzatori, sia tra i nostri clienti ma anche tra i nostri fornitori, con l’obiettivo di consolidare le partnership di filiera che ci consentiranno di incrementare il valore globale della supply chain”.