Smurfit Kappa Italia al Paper District di Ecomondo presenta i nuovi progetti di valorizzazione degli scarti nella filiera della carta

826

La multinazionale leader del packaging a base carta, Smurfit Kappa, partecipa alla rassegna riminese all’interno del distretto dedicato alla filiera del settore cartaceo. L’azienda presenterà al pubblico il suo ruolo di player dell’economia circolare grazie anche alle innovazioni implementate nella cartiera di Verzuolo (Cn) e all’organizzazione della Divisione Recycling. Obiettivo comune: valorizzare i minimi scarti di lavorazione, trasformarli e riportarli a nuova vita.

Smurfit Kappa cartiera

Smurfit Kappa Italia sarà presente dal 7 al 10 novembre a Ecomondo 2023 – l’evento di riferimento in Europa sulla transizione ecologica – per dare vita alla prima edizione di Paper District (pad. B2 stand 111-210). E’ la nuova area tematica posta nel cuore della manifestazione riminese organizzata in collaborazione con Comieco, Federazione Carta e Grafica, Unirima e dedicata alla filiera della carta. Una delle più virtuose in Italia con un tasso di circolarità al 55% e di riciclo all’85% pari al target che l’Europa ha fissato per il 2030.

Smurfit Kappa in Italia rappresenta un esempio eccellente di filiera integrata: tra i 26 siti produttivi che occupano 2.220 persone, conta infatti 2 cartiere, 10 stabilimenti integrati, 4 scatolifici, 2 produttori di fogli di cartone ondulato, 7 stabilimenti di prodotti speciali, 1 impianto dedicato al riciclo. In occasione di Ecomondo, l’azienda partecipa con la Divisione Paper e la Divisione Recycling proprio per portare la propria visione di sostenibilità e mostrare l’importante ruolo che la carta e il cartone ondulato rivestono nel processo di economia circolare. L’argomento è al centro dell’incontro organizzato nell’area workshop del nuovo distretto l’8 novembre alle 15,30. 

Ad aprire i lavori sarà Gianluca Castellini, CEO di Smurfit Kappa Italia, che illustrerà l’economia circolare come tema al centro della vision 2030; a seguire i traguardi raggiunti in 16 anni di Bilancio di Sostenibilità e, per finire, l’esperienza della Divisione Recycling che gioca un ruolo di primo piano nel processo di economia circolare nell’ambito degli stabilimenti italiani e l’esempio della cartiera di Verzuolo, la più grande in Italia con una capacità di circa 500mila tonnellate l’anno. Qui recentemente è stato lanciato il progetto “From waste to reuse”, capace di recuperare le minime parti in plastica contenute nella carta riciclata da destinare ai produttori di questa filiera che daranno vita a nuovi oggetti e componenti.

“L’economia circolare per noi di Smurfit Kappa Italia non è solo un obiettivo a cui tendere, ma già oggi è una realtà concreta – commenta Gianluca Castellini -. Lavoriamo il materiale sostenibile per eccellenza, abbiamo tecnologie e impianti all’avanguardia, possiamo contare su professionisti ed eco-designer capaci di interpretare le esigenze dei nostri clienti e con loro progettare soluzioni pensate per essere completamente riciclabili in ogni loro minimo componente. E con il nostro programma Better Planet 2050 abbiamo definito il percorso per raggiungere target di eccellenza in ogni aspetto della sostenibilità. La strada è tracciata, il cammino è già iniziato verso un futuro davvero più green per tutti”.


8 novembre 2023, ore 15,30 Distretto della Carta Pad. B2

Programma

15.30 Smurfit Kappa Italia, l’economia circolare al centro della vision 2030

Gianluca Castellini, CEO Smurfit Kappa Italia

15.45 Il Bilancio di Sostenibilità, 16 anni di impegno e trasparenza

Federico Guernieri, Sustainability Coordinator Smurfit Kappa Italia

15.55 Da scarto a materiale di valore: le innumerevoli vite del cartone ondulato

Luca Mannori, Managing Director Smurfit Kappa Recycling Italia

16.05 Il recupero e la valorizzazione degli scarti di processo nella produzione della carta

Raffaele Marinucci, Managing Director Smurfit Kappa Cartiera di Verzuolo

16.15 Q&A e conclusioni

16.30 Termine del workshop