RS Tipolitografica: un’azienda storica che crede nel digitale

522

RS Tipolitografica, dopo aver fatto la scelta coraggiosa di abbandonare la stampa tradizionale per convertire tutta la sua produzione al digitale, continua il suo aggiornamento tecnologico con una MGI JETvarnish 3DS di Konica Minolta, per nobilitazioni spettacolari, aggiungendo valore alla stampa

Da sinistra Umberto Ruozi, responsabile colore e nobilitazione; Eugenia Ruozi, grafica; Simonetta Mora, responsabile produzione e Roberto Ruozi, titolare e responsabile qualità

Era il 2012 quando la Camera di Commercio di Reggio Emilia dichiarò RS Tipolitografica azienda storica;  quest’anno sono ben 141 anni gli anni di attività. Fondata a Novellara (RE) da Pietro Ruozi, maestro elementare, come piccola bottega tipografica, nel corso degli anni si è ovviamente trasformata, ma è assolutamente orgogliosa delle proprie origini di realtà artigianale, caratteristiche che mantiene tuttora. Oggi è Roberto Ruozi, pronipote del fondatore, il titolare dell’azienda, che produce stampati di ogni genere, dai biglietti da vista ai calendari, dalle brochure ai cataloghi, dai manuali stampati in b/n a scatole e scatoline, tutto stampato in digitale. Roberto segue confezione, taglio e il controllo qualità, ma tutta la famiglia contribuisce al successo di questa piccola realtà con una dozzina di dipendenti: la moglie di Roberto, Simonetta Mora, si occupa della stampa, dei clienti e degli acquisti; poi ci sono i loro figli, Eugenia, che ha studiato grafica e prestampa, e quindi segue queste attività in prima persona e Umberto, perito informatico, che invece gestisce tutta la stampa a colori e la nobilitazione.

Diversificazione e flessibilità grazie alla tecnologia digitale per stampa e nobilitazione
Da diversi anni RS Tipolitografica ha deciso di abbandonare completamente la stampa tradizionale, perché convinta che per far fronte alla flessibilità produttiva, al calo delle tirature, alla velocità richiesta per le consegne l’unica risposta sia la stampa digitale. “Dalla manualistica in bianco e nero a uno stampato nobilitato solo con questa tecnologia possiamo garantire tutto ciò, perché la nostra forza è la flessibilità: ci occupiamo di tutto il ciclo produttivo, dalla progettazione grafica alla stampa fino alla finitura, grazie agli ultimi investimenti fatti per rendere efficiente anche questa parte della lavorazione con una linea di finitura punto metallico, con la quale possiamo anche realizzare il dorso quadro, unità di plastificazione, brossuratrice, cordonatrice, multifunzione”, afferma Simonetta.

Costantemente alla ricerca della qualità, della professionalità e per ampliare la gamma di prodotti offerti, questa dinamica azienda si è resa conto che per fare la differenza bisognava puntare su un nuovo servizio, la nobilitazione, per emergere e diversificarsi. “Per festeggiare l’installazione della nuova MGI JETvarnish 3DS abbiamo organizzato nel febbraio del 2020 un open house per far toccare con mano ai clienti le meraviglie che si possono creare: purtroppo dopo qualche giorno tutta l’Italia entrava in lockdown, ma non ci siamo scoraggiati, abbiamo sempre lavorato con passione e impegno e i risultati sono arrivati, infatti nel 2021 abbiamo registrato un aumento del fatturato del tutto imprevisto; è come se la nuova MGI JETvarnish 3DS avesse fatto da calamita per tanti lavori e ci ha aiutato tantissimo a ripartire, inoltre molti clienti, che all’inizio chiedevano solo la nobilitazione, poi hanno deciso di ordinare anche la stampa, confermando quello che ci ha convinto ad abbandonare la stampa tradizionale, ovvero che per le nostre esigenze solo la stampa digitale avrebbe potuto rispondere alle esigenze del mercato odierno”, dice Simonetta.

La strategia di marketing adottata è semplice ma efficace. “Per ogni lavoro stampato in digitale proponiamo un campione nobilitato, così i clienti si rendono conto di quello che possono fare, ed è un approccio che funziona: dopo aver visto gli esempi concreti pochi rinunciano alla nobilitazione, e questo vale per tutte le tipologie di prodotto, dagli stampati commerciali alle copertine di libri, dai cataloghi alle etichette, fino agli imballaggi per il settore dolciario, profumeria, e settore alimentare”, affermano Eugenia e Umberto, che hanno avuto questa brillante idea. E i prodotti realizzati sono davvero particolari: per i pastifici realizzano i cavallotti; per il settore della cartoleria gli astucci per le biro, in sintesi tutto ciò che può essere stampato in piccolo formato, inoltre “le tirature sono brevi, certo, ma non piccolissime, ad esempio per le campionature si arriva tranquillamente a 600 pezzi”, afferma Eugenia.

MGI JETvarnish 3DS, una soluzione veramente speciale
Non finisce di stupire questo sistema per la verniciatura tattile e in rilievo. La sua velocità di stampa di nobilitazione è diversa a seconda dello spessore del rivestimento: modalità 2D/piatto fino a 2.077 fogli A3 all’ora (con spessore di 21 µm); modalità 3D/rilievo fino a 1.468 fogli A3 all’ora (con spessore di 43 µm); fino a 547 fogli A3 all’ora con spessore di 116 µm.
Inoltre la macchina nobilita sia con vernice spot 2D & 3D che con lamina a caldo.
Umberto ci spiega che “con questa macchina non si smette mai di imparare e sperimentare: certo il training che ci ha fornito Konica Minolta è stato prezioso per imparare a gestire la macchina all’inizio, ma credo che solo l’esperienza stessa può far apprezzare tutte le potenzialità della MGI JETvarnish 3DS, non solo rispetto agli spessori della vernice ma anche per gli effetti che si ottengono sui tanti materiali con cui è possibile lavorare”.
Talvolta non è facile far comprendere a stampatori, produttori di imballaggi ed etichette “le potenzialità di questo tipo di nobilitazione, che con un piccolo investimento può fare la differenza, ricordo che per quanto riguarda i supporti la lavorazione è compatibile con la maggior parte delle superfici laminate opache o soft-touch, con o senza vernice acrilica, carta patinata, plastica, PVC e altre ancora”, aggiunge Umberto.
Proprio per far vedere questi effetti speciali RS Tipolitografica ha realizzato il campionario di effetti speciali che molti di voi avranno visto allo stand di Konica Minolta durante Print4All lo scorso maggio, ricco di spunti e ispirazioni per tutti i potenziali utilizzatori.

“Sono passati due anni dall’installazione e il bilancio è assolutamente positivo, anche grazie alla grande passione che il personale di Konica Minolta è riuscito a trasmetterci; quando siamo andati a vedere la macchina in Francia abbiamo subito capito che era proprio la soluzione che faceva per noi, che crediamo anche di aver installato al momento giusto: avevamo delle aspettative che sono state soddisfatte e superate, perché le sue possibilità tecniche consentono la realizzazione di progetti creativi unici”, conclude Simonetta.