Lucart sigla un accordo decennale per l’acquisto di energia rinnovabile con Plenitude

1081

Lucart PlenitudeLucart, uno dei più importanti gruppi cartari europei, conosciuto fra l’altro per i brand Tenderly, Grazie Natural e Tutto Pannocarta, ha firmato un Corporate Power Purchase Agreement (Corporate PPA) di durata decennale con Plenitude (Eni) Società Benefit, che integra la produzione di energia 100% da fonti rinnovabili, la vendita di servizi energetici e un’ampia rete di punti di ricarica per veicoli elettrici.

L’accordo riguarda l’intera produzione di un impianto eolico Plenitude, situato in Abruzzo, con capacità pari a 10 MW. L’energia rinnovabile generata dall’impianto, pari a circa 18 GWh annui, sarà destinata alla copertura di una quota significativa del fabbisogno degli stabilimenti italiani di Lucart.  L’accordo, già efficace a partire dal 1° gennaio 2023, consentirà, infatti, a Lucart di diminuire di circa il 30% le emissioni di CO2 legate all’acquisto di energia elettrica dalla rete nazionale.

“Questo accordo si inserisce perfettamente nei nostri progetti a medio termine legati alla transizione energetica. Ci permette di ridurre l’impronta di carbonio delle nostre attività e di stabilizzare i costi energetici, in un momento così incerto per gli effetti degli avvenimenti geopolitici sul mercato dell’energia” – ha dichiarato Massimo Pasquini, Amministratore Delegato del Gruppo Lucart.

L’operazione si inserisce in un più ampio piano predisposto da Lucart per la diminuzione delle emissioni clima alteranti legate ai propri consumi energetici, che prevede, tra le altre cose, anche l’installazione di pannelli fotovoltaici nei propri stabilimenti in Europa, l’installazione di centrali a Biomasse per la produzione di energia elettrica e termica e una riduzione dei consumi elettrici attraverso il rinnovamento tecnologico dei propri impianti.