Il tour in Gdo di Spettacoli alla Frutta parte nei supermercati dei gruppi Alì, Dimar, Unicoop Firenze e Megamark

831

22 eccellenze ortofrutticole del Bel Paese – che insieme rappresentano il 74% delle referenze che i consumatori possono trovare nel reparto frutta e verdura del supermercato – diventano personaggi in carne e ossa e per quattro weekend, dal 16 giugno all’8 luglio con Spettacoli alla Frutta, nei punti vendita coinvolti intratterranno i consumatori intenti a fare la spesa, regalando un’esperienza d’acquisto memorabile.

Bestack Spettacoli alla frutta

“Rilanciare i consumi di frutta e verdura” trovando “nuovi stimoli comunicativi”. Raccontare l’eccellenza della produzione italiana in modo divertente, coinvolgente, emozionante, ma anche credibile e utile, “per trasmettere fiducia e senso di autenticità”. Parlare “di qualità, tipicità e provenienze, anziché di prezzo e promozioni”, per iniziare così a “cambiare prospettiva”. C’è entusiasmo e grande attesa, da parte delle catene coinvolte, per il debutto di Spettacoli alla Frutta2023 live edition – nei punti vendita della Gdo italiana. Il progetto di filiera che mette insieme 22 aziende leader del settore ortofrutticolo, unite per promuovere un nuovo modo di fare cultura e comunicazione, approda infatti fra le corsie dei supermercati con un format itinerante di spettacolo e intrattenimento che ha l’obiettivo di regalare un’esperienza d’acquisto memorabile.

Quattro weekend tra giugno e luglio per raccontare l’ortofrutta in modo inedito, con una proposta innovativa e fuori dagli schemi, che non dimentica un tocco di provocazione. Fra le corsie dei supermercati 22 attori e performer vestiti a tema, fashion al pari di una collezione di haute couture, daranno voce e corpo ad altrettante eccellenze ortofrutticole tipiche del Bel Paese, prodotte dalle aziende che fanno parte dell’ATI Spettacoli alla Frutta*Con performance inedite e divertenti, questi 22 personaggi fantastici racconteranno alle persone intente a fare la spesa tutta la bontà e la bellezza dei prodotti che rappresentano, il loro gusto, la loro storia, nonché i benefici di una dieta ricca di frutta e verdura, al contempo promuovendo consumi più sostenibili e senza sprechi. E poi il gran finale, nel reparto ortofrutta, dove tutti – i clienti del supermercato e i personaggi fantastici – prenderanno parte a un piccolo ed entusiasmante show musicale.

Si parte venerdì 16 giugno in Veneto nel punto vendita Aliper di Castagnole di Paese (TV), con replica il giorno successivo, sabato 17 giugno, a Treviso, nel punto vendita Alì del Parco commerciale Canova. Il weekend successivo Spettacoli alla Frutta fa tappa in Piemonte al Mercatò Extra di Saluzzo (CN) sabato 24 giugno e al Mercatò Extra di Alessandria domenica 25 giugno. Quindi si prosegue in Toscana: venerdì 30 giugno nel Superstore Coop di Sesto Fiorentino (FI) e sabato 1° luglio a Prato nel Superstore Coop di via Delle Pleiadi. Il primo ciclo di show itineranti di Spettacoli alla Frutta in Gdo si chiude in Puglia, in otto punti vendita Famila in provincia di Bari: mercoledì 5 luglio tappa nel punto vendita di Terlizzi e in quello di Molfetta, giovedì 6 luglio in quello di Bisceglie e in quello di Giovinazzo, venerdì 7 luglio a Bari nel Famila di via Livatino e in quello di via Resistenza e sabato 8 luglio sempre a Bari nel Famila di via Conte Giusso e in quello di via Gentile.

“Lo trovo un modo attraente e innovativo per raccontare i prodotti dell’ortofrutta, in un periodo in cui i consumi hanno subito una contrazione importante – dichiara Giuliano Canella, responsabile freschi del Gruppo Alì -. C’è bisogno di nuovi stimoli comunicativi e un modo particolare e moderno come questo può essere un inizio per tutta la filiera. In un’ottica win-win, se anche il produttore stesso crede nell’importanza di una comunicazione autentica, si riesce a rafforzare il posizionamento dei brand oltre che dell’insegna”.

“Essere tra le catene distributive che saranno il palco di Spettacoli alla Frutta per noi è un orgoglio – afferma Giovanni Sansone, responsabile acquisti ortofrutta di Dimar -. Nei nostri punti vendita con insegna Mercatò sarà l’occasione per iniziare a cambiare prospettiva: dall’abitudine alla promozionalità basata sul prezzo, a quella basata sull’esperienza di acquisto in negozio. La marca del produttore aiuterà sicuramente a trasmettere anche quella fiducia e quel senso di autenticità di cui i clienti hanno bisogno in reparto”.

“Rappresentare l’intero reparto ortofrutta e non solo una categoria, un prodotto o un brand, è la novità di Spettacoli alla Frutta che ci ha convinto”, rivela Sandro Massei, responsabile ortofrutta di Unicoop Firenze.

“I clienti non sempre conoscono i benefici di frutta e verdura, dunque parlare loro di qualità, anziché di prezzo e promozioni, è sicuramente vincente – aggiunge Fabio Storelli, marketing manager del gruppo Megamark -. Spettacoli alla Frutta è un modo sicuramente originale in Italia per far vivere al cliente un’esperienza in negozio, portando a casa il sorriso, oltre che concetti e informazioni che creano ancora più consapevolezza nelle scelte di consumo”.

Dopo una pausa estiva, Spettacoli alla Frutta in Gdo ripartirà poi in autunno con nuove tappe in alcuni punti vendita di Carrefour in Lombardia, di Coop Alleanza 3.0 in Emilia Romagna, di Conad Pac 2000A tra Umbria e Lazio e di Ap Commerciale (insegna Sole 365) in Campania.

Bestack gruppo-aziende-SAF“Un racconto fatto di persona resta più impresso nella memoria di un’informazione letta in un cartellone pubblicitario – sottolinea Claudio Dall’Agata, direttore di Bestack, consorzio degli imballaggi in cartone ondulato promotore e coordinatore dell’ATI –. In questo sta la scommessa di Spettacoli alla Frutta: nell’umanizzare la comunicazione, al fine di renderla più credibile e memorabile”. Questo consente anche di personalizzarla al massimo, con un racconto costruito ad hoc a seconda del tipo di interlocutore intento a fare la spesa, sia esso un genitore, piuttosto che un giovane studente o un pensionato.

“Spettacoli alla Frutta è un progetto unico nel suo genere, che per la prima volta mette insieme produzione e distribuzione unite per un fine comune – aggiunge Dall’Agata –: rilanciare i consumi di frutta e verdura, in un momento in cui sono ai minimi storici”. Gli ultimi dati elaborati dal Cso Italy sulla base delle rilevazioni effettuate da Gfk Italia dicono infatti che nei primi tre mesi dell’anno gli acquisti di frutta e verdura da parte delle famiglie italiane si sono contratti a volume di ben l’8%. E con lo scenario che si prospetta il quadro non pare destinato a migliorare. “Anche per questo occorrono coraggio, creatività, passione e un approccio di comunità per affrontare insieme un problema collettivo di filiera – conclude il direttore del Consorzio Bestack -. Si alza il sipario, l’auspicio è che sia una lunga tournée, che riscontri sempre più successo di pubblico e che coinvolga un numero crescente di operatori del settore, nell’interesse dell’ortofrutta italiana e degli italiani”.

* I 22 brand dell’ATI Spettacoli alla Frutta

22 aziende leader del settore si sono unite lo scorso autunno in un’ATI (Associazione temporanea d’Imprese) al fine di promuovere frutta e verdura con format e iniziative originali. Ecco i prodotti e i brand che partecipano al progetto in Gdo e che insieme rappresentano 74% delle referenze che i consumatori possono trovare in reparto, per un fatturato complessivo di 3,5-4 miliardi: limone Almaverde Bio, barattiere Barattì Miss Freschezza, carota Novella di Ispica Igp, ciliegia Igp del Consorzio di Vignola, melone Igp del Consorzio del Melone Mantovano, pomodoro Igp del Consorzio di Pachino, radicchio del Consorzio di Tutela del Radicchio Rosso di Treviso Igp e Variegato di Castelfranco Igp, pera dell’Emilia Romagna Igp, zucchinaCrü di Colle d’Oro, clementina Dolce Clementina di Op Armonia, finocchio Dolce Lucano, kiwi Jingold, melanzana Melanzì, mela Melinda, arancia rossa Oranfrizer, anguria Perla Nera, uva Piacere Viviana, fico d’India Sicilio, fragola Solarelli, pesche e nettarine Valfrutta Fresco e carciofo Violì. Con loro ci sono gli imballaggi in cartone ondulato del Consorzio Bestack, custodi di freschezza, di lunga vita e di minore spreco di frutta e verdura, nonché veicolo per valorizzare i brand dei produttori.