Heidelberg conferma le buone previsioni di crescita, trainata dal packaging

728

Nonostante la difficile situazione economica globale, Heidelberg si conferma in crescita dopo sei mesi dell’anno finanziario 2023/2024. Questo è il risultato di un leggero miglioramento delle vendite nella principale regione EMEA grazie alla crescita nel packaging. Tenendo conto delle variazioni dei tassi di cambio, nel primo semestre (1° aprile – 30 settembre 2023) l’azienda ha realizzato un fatturato di 1,092 miliardi di euro, in linea con quello dell’anno precedente (1,120 miliardi di euro). Gli ordini in entrata dopo sei mesi ammontano a 1,184 miliardi di euro al netto delle variazioni dei tassi di cambio, che sono pari anche al livello dell’anno precedente (1,229 miliardi di euro). Il risultato operativo rettificato (EBITDA) è in miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con il dato semestrale pari a 101 milioni di euro (risultato rettificato dell’anno precedente: 92 milioni di euro). Il corrispondente margine EBITDA rettificato è aumentato al 9,2% rispetto all’anno precedente: 8,2%.

Gallus_One_Labelexpo Heidelberg

Le nuove tecnologie presentate nel settore in crescita della stampa di imballaggi

La stampa di imballaggi ed etichette sta vivendo una crescita strutturale dovuta alla crescente domanda mondiale di prodotti confezionati. Il lancio sul mercato delle nuove tecnologie Heidelberg per questo segmento hanno riscosso notevole interesse e successo fra i converter. La macchina da stampa digitale per etichette Gallus One, ad esempio, ha colpito i visitatori alla grande fiera di settore LabelExpo e ha suscitato molto interesse da parte dei clienti, così come Boardmaster macchina da stampa ad alta produttività per imballaggi, protagonista di diverse vendite. Parallelamente, gli ordini in entrata nel segmento soluzioni per imballaggi hanno registrato nel primo semestre un aumento significativo pari a circa il 16%.

HEIDELBERG_Boardmaster

Oltre agli effetti legati al mix di prodotti e paesi, anche l’adeguamento dei prezzi per compensare i maggiori costi del personale, dei materiali e dell’energia ha avuto un impatto positivo. Il risultato netto del semestre al netto delle imposte è rimasto nettamente positivo: 33 milioni di euro. Rispetto all’anno precedente (44 milioni di euro) sul risultato hanno influito maggiori spese fiscali, maggiori costi per interessi legati alle pensioni e l’assenza di voci straordinarie positive.

I dati semestrali dell’anno fiscale 2023/2024 confermano le previsioni

Le previsioni per l’anno finanziario 2023/2024 rimangono quelle pubblicate il 14 giugno 2023. Supponendo che l’economia globale non registri una crescita più debole di quella prevista dagli istituti di ricerca economica, l’azienda prevede vendite nell’anno finanziario 2023/2024 in linea con l’anno precedente (2,435 miliardi di euro). Il margine EBITDA rettificato dovrebbe rimanere al livello dell’anno precedente (7,2%).