Greenplast, una mostra-convegno dedicata alla sostenibilità

528

Promaplast presenta Greenplast, che si svolgerà dal 3 al 6 maggio 2022 nei padiglioni di Fiera Milano e sarà dedicata a materiali, tecnologie e processi di trasformazione della plastica e della gomma, con focus su sostenibilità, recupero, riciclo ed efficientamento energetico.

Nell’ambito di Greenplast verrà ospitato anche un convegno internazionale, con la presenza di relatori di fama mondiale, dedicato alle tematiche della vetrina fieristica: sostenibilità ambientale, economia circolare, con particolare declinazione sul comparto degli imballaggi e dei prodotti in plastica.

Ma perché gli organizzatori di Plast, che si svolgerà nel 2023, hanno deciso di proporre questo evento? Nel corso della conferenza stampa che l’ha annunciato lo ha spiegato chiaramente Dario Previero, presidente di Promaplast e di Amaplast, associazione dei costruttori italiani di macchine e impianti per la trasformazione di materie plastiche. “Per colmare questo vuoto fieristico prima di Plast 2023, ma anche perché le problematiche ambientali stanno avendo un grande impatto sul settore delle materie plastiche, ci sono nuovi aspetti normativi, i cambiamenti delle abitudini dei consumatori, perciò vorremmo che Greenplast diventasse quasi un laboratorio di idee, non solo una vetrina per le tecnologie e per i materiali”. Greenplast si svolgerà in contemporanea con la fiera sulle tecnologie per l’imballaggio Ipack-Ima e le manifestazioni collegate Print4All, Intralogistica Italia e Pharmintech, e la “concomitanza dei due eventi non è casuale, l’affinità tra i due settori è confermata dal fatto che circa il 50% degli imballaggi è realizzato proprio in plastica e i consumatori stanno richiedendo prodotti sostenibili. La contemporaneità consentirà quindi di mettere in mostra differenti mondi produttivi uniti da una forte complementarità: il progetto è pensato proprio per favorire le occasioni di contatto e di sviluppo, mettendo a disposizione dei visitatori un’offerta completa, grazie alla trasversalità di Greenplast e di Ipack-Ima e all’esperienza dei rispettivi organizzatori”, afferma Mario Maggiani, direttore di Amaplast e AD di Promaplast.

Nei padiglioni troveranno spazio le principali aziende italiane e straniere della filiera in grado di proporre le soluzioni più avanzate a favore della sostenibilità ambientale: materie prime vergini a basso impatto e con limitato carbon footprint, materie prime-seconde, biopolimeri, additivi; semilavorati e prodotti finiti ottenuti con materiali innovativi, riciclati e a base bio; macchine, attrezzature, impianti a basso consumo energetico e performanti, progettate per svolgere processi produttivi efficienti, anche con l’uso di materiali riciclati, innovativi, bio-based; impianti e macchinari per la selezione, il trattamento e il riciclo di materie plastiche e gomma, in linea e post-consumo; servizi e consulenze per il settore della trasformazione nel suo complesso (con riferimento a tutti i processi produttivi: dallo stampaggio a iniezione all’estrusione, dal soffiaggio corpi cavi alla termoformatura ecc.), il recupero e riciclo delle materie plastiche e della gomma; enti, consorzi e organizzazioni varie operanti in particolare nel segmento del riciclo delle materie plastiche e della gomma.