Fusione nel mondo del packaging fra Bluepack (Gruppo BPK) e Internova

0
528

Il gruppo BPK crea il primo polo del packaging con il concept ONE-STOP-SHOP. Multidisciplinarità “sotto lo stesso tetto” per offrire innovazione, riciclabilità, design e servizio ai Brands.

Ad inizio ottobre il gruppo BPK ha annunciato la fusione tra Bluepack (già parte del gruppo BPK) specializzata nella produzione di imballaggi flessibili e Internova produttrice di imballaggi rigidi a iniezione IML.
Le due aziende sono attive principalmente nei mercati food e industrial con prodotti e servizi specifici e la fusione completerà la gamma di soluzioni da offrire alla clientela costituita da Brands utilizzatori di packaging flessibile e rigido.
La nuova società, BPK PACKAGING, avrà sede a Padova, centro del distretto industriale del Nord Est con 2 stabilimenti produttivi in Italia, per un totale di 78 dipendenti e una percentuale export del 67%.

Maurizio Geremia, Presidente gruppo BPK

“La logica fondamentale che ha portato a concludere questa operazione e i benefici finanziari sono molto convincenti sia per gli investitori che per il mercato – ha spiegato Maurizio Geremia, Presidente del gruppo BPK – e sono convinto che per entrambe le società sia il momento giusto per beneficiare di un’opportunità unica e creare ancora più valore per mercato e stakeholders. Abbiamo identificato negli imballaggi flessibili e rigidi una concreta priorità di crescita e questa operazione conferma la strada intrapresa”.
Il gruppo BPK ha una struttura multiplant con 6 divisioni di prodotto (Flexibles, Rigids/IML, Thermoforming, Labels, Bags e Premedia), 9 stabilimenti produttivi in Italia e all’estero, 197 dipendenti e sta ultimando un importante piano di investimenti tecnologici nei reparti stampa (Flexo, Offset e Digitale), accoppiamento (applicazioni speciali) e stampaggio ad iniezione robotizzata/IML per sostenere la crescente richiesta del mercato e affrontare temi di ricerca e sviluppo strategici per il futuro come la riduzione delle plastiche, riciclabilità e design di prodotto.
“La nuova squadra di executives impegnata in questo progetto – sottolinea Maurizio Geremia – è formata da managers di grande e comprovata esperienza con una visione ampiamente condivisa ed è già al lavoro sull’integrazione e organizzazione della nuova realtà produttiva.
A tutti gli effetti ci presentiamo sul mercato come il primo ONE-STOP-SHOP dedicato al packaging e la nostra USP (Unique Selling Proposition) contribuisce ad apportare ai Brands importanti vantaggi economici  in termini di ottimizzazione della supply chain, innovazione, riciclabilità e design del prodotto su scala globale”.
La chiusura dell’operazione è prevista entro dicembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here