Fedrigoni Self-Adhesives – Hall 5 Stand A51/A57

880

Fedrigoni Self-Adhesives si prepara a raccontare i suoi prodotti a LabelExpo Europe, per la prima volta con la nuova identità di Gruppo. Un vero e proprio viaggio verso il futuro dell’etichettatura, tra molteplici soluzioni accomunate da un prezioso elemento: l’attenzione all’impatto ambientale. Esso racchiude la circolarità dei materiali e l’attenzione in fase di progettazione, ma con l’importanza costante dell’aspetto estetico. Nell’ambito della produzione di materiali autoadesivi per etichette di ogni tipologia, gli obiettivi di sostenibilità del Gruppo sono principalmente due: ridurre al minimo lo scarto di processo e realizzare prodotti che favoriscano un corretto riciclo dei flaconi e dei contenitori con adesivo. Negli ultimi anni, per esempio, Fedrigoni Self-Adhesives ha studiato delle soluzioni per ridurre lo scarto rappresentato dal supporto dell’etichetta, così da utilizzarlo nuovamente. Proprio da queste premesse nasce un protagonista di LabelExpo 2023: RE-PLAY, una gamma di prodotti in cui il supporto siliconato viene recuperato e riciclato in un sistema di closed loop recycling, per produrre nuovi frontali per etichette luxury. In questo modo è possibile abbattere scarti, emissioni e consumi di energia.

Fedrigoni Self-Adhesives labelexpo

Tra le soluzioni in risalto ci sarà anche la nuova gamma neck labels, a brand Manter, una linea di materiali autoadesivi premium che combina collarini ed etichette di prodotti di lusso, ideali per il settore wine & spirits. Le soluzioni autoadesive della linea sono pensate per collarini di ogni tipo, in modo da coordinare l’intero packaging e “vestire” il prodotto con un vero completo su misura. Grazie allo sviluppo di adesivi adhoc per questo tipo di applicazioni, questa gamma offre ottime prestazioni e qualità, in grado di ridurre il cosiddetto “effetto memoria” della carta.

LabelExpo sarà anche occasione di debutto per le nuove referenze premium wash-off, un’intera gamma che risponde alle necessità sempre più pressanti del riutilizzo delle bottiglie in vetro. Questi materiali esclusivi, pensati per i prodotti Wine&Spirits, garantiscono un’ottima perfomance durante l’immersione nel ghiaccio e allo stesso tempo risultati ideali anche in fase di rimozione dell’etichetta in soluzione alcalina a 80°C.

Non mancheranno anche le soluzioni per il luxury labelling, come le carte 100% riciclate e le carte realizzate con fibre alternative.

In primo piano anche le soluzioni per il Pharma, un mercato che richiede severe certificazioni di qualità, procedure operative rigorose e materiali specializzati in grado di resistere alle condizioni più difficili. Le proposte di Fedrigoni Self-Adhesives sono sviluppate per soddisfare i rigorosi requisiti previsti dalle normative dell’industria farmaceutica, dalla FDA e dai regolamenti europei in materia alimentare. Garantiscono un’adesione di lunga durata e un’elevata coesione, oltre ad un efficace processo di tracciamento. Le soluzioni sono concepite per contenitori di diametro ridotto e per farmaci da banco, siringhe, ampolle, fiale, penne da insulina, sigilli per astucci farmaceutici, etichette antimanomissione, etichette per la conservazione in frigorifero, etichette peel-off, costruzioni multistrato ed etichette booklet/multipagina.

Le idee di Fedrigoni Self-Adhesives a LabelExpo includono anche il settore Food&Beverage e Home&Personal Care. Si tratta di materiali in grado di adattarsi perfettamente a qualsiasi packaging e tipologia di applicazione: dai materiali per contatto diretto, alle soluzioni con tecnologia Greaseproof; dai materiali in carta e film a contenuto riciclato fino ad arrivare alla rivoluzionaria gamma di films bio-based; dalle soluzioni Open & Close con approccio monomateriale per le salviette umidificate alle soluzioni Ri-Move progettate per l’etichettatura sostenibile di contenitori e bottiglie per il riciclaggio e il riutilizzo.