BOBST Italia: inaugurazione nuovo stabilimento e celebrazione 60° anniversario

2088

Bobst Italia SpA, con sede a San Giorgio Monferrato (AL), ha festeggiato con un grande evento, che si è svolto il 2 ottobre 2020, il completamento di un’ambiziosa ristrutturazione iniziata nel 2016.  Realizzato in tre fasi successive, il progetto ha rinnovato completamente gli edifici e l’organizzazione produttiva, rendendo l’azienda uno dei centri di produzione più moderni di BOBST.
I lavori di ampliamento hanno incluso anche la costruzione di un Competence Center all’avanguardia per dimostrazioni di macchine e prove di ricerca e sviluppo con annesso laboratorio completamente attrezzato.
La manifestazione, che si è svolta nel più rigoroso rispetto delle direttive di sicurezza e distanziamento sociale dovute a COVID-19, ha visto la partecipazione della dirigenza del Gruppo Bobst e di Bobst Italia, autorità, giornalisti e personale di Bobst Italia che ha assistito al taglio del nastro e visitato la struttura.

Il taglio del nastro: da sinistra Jean-Pascal Bobst CEO del Gruppo con Davide Garavaglia, Amministratore Delegato BOBST Italia

“La completa ristrutturazione e l’ampliamento dello stabilimento sono gli aspetti più evidenti, ma la trasformazione è molto più profonda”, ha spiegato Davide Garavaglia, amministratore delegato di Bobst Italia. “Ha modernizzato il flusso organizzativo della produzione, della logistica e del traffico all’interno e all’esterno dell’azienda, e migliorato il layout di tutte le soluzioni in officina. Ora è uno stabilimento all’avanguardia, che massimizza il recupero di energia e acqua per ridurre l’impatto ambientale e ottimizza l’ambiente di lavoro in termini di salute e sicurezza “.

 

La sede di San Giorgio Monferrato produce macchine per la stampa e la trasformazione di imballaggio flessibile dal 1960, anno in cui fu fondata come Rotomec SpA. Nel 1987 passò al gruppo finlandese Valmet Converting, a sua volta acquisito da BOBST nel 2004. L’acquisizione rientrava nella strategia dell’azienda svizzera costruttrice di macchine per imballaggio in cartone teso e ondulato, volta a diversificare ed estendere in modo significativo l’attività nel settore dell’imballaggio flessibile. Poco dopo, il sito è diventato il Centro di eccellenza del Gruppo per le tecnologie di stampa rotocalco, accoppiamento e spalmatura.

Nel corso degli ultimi 16 anni, Bobst Italia ha continuato a consolidare la sua posizione di fornitore leader di macchine e processi innovativi che soddisfano le esigenze degli utilizzatori nei mercati di riferimento. Nonostante il perdurare della crisi economica che ha contrassegnato l’ultimo decennio, l’azienda ha conseguito risultati stabili e una continua redditività.

 

“È bene che l’inaugurazione del nuovo stabilimento coincida con il 60° anniversario della fondazione di Bobst Italia”, ha affermato Jean-Pascal Bobst, CEO di Bobst Group “La storia di Bobst Italia è la storia di un successo duraturo. Vorrei rendere omaggio al personale di Bobst Italia per il costante impegno mirato alla qualità, che assicura che tutte le macchine e i servizi sviluppati dall’azienda abbiano tutte le caratteristiche di eccellenza dei prodotti BOBST “.

“L’investimento nel sito di San Giorgio testimonia della fiducia che il Gruppo ha riposto in noi e ci consente di rinnovare il nostro impegno nel settore degli imballaggi flessibili continuando a produrre macchine e servizi di altissima qualità. Siamo ottimisti per il futuro della nostra azienda, dei nostri clienti, dei nostri dipendenti e del nostro Monferrato”, ha concluso Davide Garavaglia.