AV Flexologic: l’importanza dell’automazione per la prestampa flessografica

0
423
Martijn Otten, direttore generale di AV Flexologic

Questa azienda a conduzione familiare ha sede nei Paesi Bassi e fornisce macchine per il montaggio lastre per l’industria dell’imballaggio flessibile. Con oltre 50 anni di esperienza nel settore della flessografia, AV Flexologic è sempre stata all’avanguardia dell’innovazione, offrendo soluzioni affidabili, di alta qualità e prestazioni elevate e ha in serbo molte sorprese per la prossima Drupa 2020

 

Color Control Group è un gruppo di società di proprietà privata nei Paesi Bassi e comprende AV Flexologic, che rappresenta il core business delle sue attività; Tech Sleeves, produzione di maniche; All Flexo, materiali di consumo e attrezzature flexo; Leapfrog, stampanti 3D. Grazie all’elevata domanda e a una strategia ben focalizzata, CCG è cresciuto esponenzialmente.
Per AV Flexologic ci sono tre campi di applicazione: imballaggio flessibile, banda stretta e prestampa e post-print per il settore dell’ondulato (in piano e con cilindri).

“Nella nostra sede di Alphen aan den Rijn abbiamo un centro demo dove possiamo mostrare ai clienti le nostre attrezzature. All’inizio le attrezzature erano principalmente manuali o semiautomatiche, ma poi nel 2005 abbiamo introdotto il montaggio automatico. Attualmente, i dispositivi automatici di montaggio sono richiesti dal mercato perché rispondono alle tendenze chiave nel settore della flessografia: maggiore qualità, corte tirature e tempi di consegna sempre più brevi. Queste tendenze richiedono un maggiore impegno dal reparto montaggio e prestampa, quindi potrebbero verificarsi problemi di registro dovuti a errori di montaggio con tempi di inattività della stampa, mancanza di capacità, dipendenza dall’operatore e produzione di bassa qualità con conseguenti reclami dei clienti”, afferma Dario Scursatone, Direttore commerciale di AV Flexologic. La soluzione per tutto ciò è adottare un sistema di montaggio automatico veloce e preciso della lastra flessografica, con ripetibilità garantita che assicuri la massima precisione, uniformità e costanza, fino a 5 micron per lastra; fino a 10 volte più veloce rispetto al montaggio tradizionale; 3 volte più veloce del montaggio automatico della lastra di prima generazione e nessuna dipendenza dall’operatore.

Esperienza consolidata per offrire una vasta gamma per ogni esigenza
AV Flexologic ha inventato l’attrezzatura per il montaggio automatico quindici anni fa, e questo la rende la società più esperta sul mercato. L’azienda ha già installato oltre 500 sistemi automatici di montaggio.

“Posso affermare con orgoglio che mio padre Piet, io e tutto lo staff siamo impegnati a offrire ai nostri clienti una vasta gamma di soluzioni che vanno dal modello base a quello di fascia alta e che tutte le nostre macchine sono affidabili ed efficienti. Abbiamo migliorato anche il livello di automazione per tutte le macchine e continuiamo a innovare con passione per offrire anche una soluzione ergonomica. Il nostro obiettivo è essere i migliori in termini di tecnologia ed esperienza del cliente. I clienti sono al centro dello sviluppo delle nostre soluzioni, e ci impegniamo costantemente per risparmiare sui costi, aumentare l’efficienza e la qualità per loro. AV Flexologic mira a fornire soluzioni altamente innovative nel settore della flessografia. Raggiungiamo questo obiettivo digitalizzando i flussi di lavoro tradizionali in questo settore e migliorando continuamente le nostre apparecchiature con tecnologie più avanzate. Allo stesso tempo, ci concentriamo molto sull’aumento della competitività dei nostri clienti e sulla sicurezza del loro futuro inventando proponendo nuove attrezzature”, afferma Martijn Otten, direttore generale di AV Flexologic.

L’azienda sta cercando di spiegare agli stampatori che se la macchina da stampa è un investimento importante, qualsiasi collo di bottiglia a monte della macchina da stampa è costoso, quindi l’adozione di un sistema automatico per il montaggio della lastra può davvero cambiare il flusso di lavoro, aumentando sia la produttività che la qualità di stampa. Questa attrezzatura offre non solo una qualità incredibile, ma anche prestazioni di sicurezza estese, inoltre la macchina è sostanzialmente esente da manutenzione ed estremamente semplice da usare.

“In Italia abbiamo sviluppato dal 2017 una presenza diretta relativamente a vendita e servizi e da allora abbiamo installato più di 20 macchine, principalmente versioni automatiche. Nel mercato italiano il potenziale di crescita è molto elevato, dal momento che molti stampatori stanno usando macchine manuali e la nostra organizzazione locale di vendita e assistenza permetterà alla nostra azienda di guadagnare in fretta una significativa porzione di mercato”, dichiara Dario Scursatone.
In Europa abbiamo molte installazioni in aziende importanti che si affidano alla nostra competenza e al nostro servizio”, dichiara Scursatone. I principali modelli nel portafoglio di AV Flexologic sono SAMM 2.0, macchina per il montaggio automatico e FAMM 2.0, macchina per il montaggio completamente automatica. Con SAMM 2.0, l’operatore deve solo pre-posizionare anche in modo approssimativo la lastra flessografica con l’aiuto dei puntatori laser. Quindi, la macchina se ne fa carico e posiziona la lastra flessografica usando il posizionamento robotico. Inoltre, con l’aiuto di telecamere motorizzate e il software di riconoscimento delle immagini, la lastra viene posizionata con una precisione di 5 micron. Quindi il tavolo anteriore mobile automatico monta automaticamente la lastra sulla manica senza alcuna interazione da parte dell’operatore.

La macchina garantisce una sorprendente velocità di montaggio: solo 30 secondi. Con la velocità e l’accuratezza del montaggio automatico di prossima generazione, i risultati sono un flusso di lavoro ottimizzato, costanza e uniformità eccezionali e maggiore produttività dell’operatore. L’eliminazione dei colli di bottiglia nella prestampa e la capacità di misurare, nonché di registrare le tolleranze delle lastre montate fino al micron, migliorano notevolmente la tracciabilità e le capacità di reporting e analisi.

AV Flexologic offre anche: TIR – Dispositivo di misura per maniche che scansiona e misura la superficie delle maniche usando un laser con risoluzione di 1 micron e rileva problemi di dimensione delle maniche offline o in macchina da stampa; TAD – Tape Applicator/Demounter, che assicura un’applicazione del nastro sicura, veloce e coerente, mentre può essere utilizzato anche per smontare in modo sicuro lastre e nastri flessografici dalle maniche, senza danneggiarli; sistema di archivio maniche manuali e semiautomatici.

Le migliori soluzioni per le maniche flessografiche
Fondata 5 anni fa, Tech Sleeves si basa sull’esperienza delle consociate di Color Control Group per aumentare la qualità di stampa del cliente e l’efficienza complessiva combinando l’esperienza con l’innovazione in questo settore in crescita.
L’obiettivo principale di Tech Sleeves è fornire una selezione di maniche e adattatori costruiti per durare e per essere le migliori soluzioni sul mercato. Ogni elemento e ogni strato delle maniche sono stati progettati e testati per garantire le massime prestazioni operative per la maggior parte delle configurazioni delle macchine da stampa.
Danni alle maniche e rigonfiamenti sono un problema per molte aziende di stampa. Una corretta gestione e funzionamento delle maniche sono fondamentali per ridurre questi problemi, ma un altro fattore è il modo in cui le maniche sono costruite e quali materiali vengono utilizzati per garantire una durata più lunga. Al fine di ridurre i possibili danni alle maniche, Tech Sleeves le costruisce con materiali speciali e con 5 strati. La manica rigida e di alta qualità è molto leggera e maneggevole, lo spessore delle pareti varia da 0,8 a 100 mm.

 

Ecco i dettagli dei diversi strati della manica (vedi figura):

1 – Lo strato interno è progettato per essere flessibile ed espandibile per garantire un corretto adattamento ai mandrini. Inoltre, contiene Dyneema che è una delle fibre più forti disponibili che aggiunge stabilità e forza.

2 – Lo strato di schiuma impedisce problemi di rimbalzo durante la stampa e consente alla manica di resistere alle compressioni. Inoltre, quando la macchina da stampa raggiunge velocità elevate impedisce il rimbalzo che potrebbe danneggiare le maniche.

3 – L’anima della manica è una resina epossidica vinilestere con infusione di fibra di vetro che le conferisce estrema stabilità e resistenza alla flessione senza deformazioni.

4 – La sezione esterna è resistente agli agenti chimici e ha elevate proprietà di resistenza alle sollecitazioni. Ciò riduce il danno che può verificarsi a seguito di colpi leggeri, inoltre, le maniche sono dotate di una linea di taglio per ridurre i danni possibili durante il montaggio e il taglio del nastro.

5 – Questo strato comprimibile è presente nella versione morbida del portafoglio maniche. È costruito con poliuretano espanso che può essere regolato con diversa durezza del puntello. Insieme a questo, sono state fatte molte ricerche e studi per garantire una maggiore durata e un montaggio più facile per le maniche, motivo per cui Tech Sleeves offre funzionalità e opzioni aggiuntive:

  • È possibile inserire un anello metallico interno completo per fornire una soluzione più duratura.
  • Le estremità delle maniche di stampa possono essere sigillate per garantire che l’inchiostro non penetri nell’anima delle maniche.
  • Inoltre, è possibile aggiungere una linea di taglio per evitare danni alle maniche durante il taglio del nastro.
  • Su richiesta, è possibile aggiungere chip RFID e magneti alle maniche.