Progroup: inizio lavori dello stabilimento ultramoderno per cartone ondulato nella Germania sud-occidentale

208

Progroup investe oltre 90 milioni di euro in un nuovo stabilimento per la produzione di cartone ondulato in Renania-Palatinato che diverrà parte di un impianto sostenibile per imballaggi. L’inizio della produzione del cartone ondulato è previsto per il 2023. Per sottolineare l’avvio della costruzione con una festa, l’azienda ha invitato tutti per l’inizio dei lavori

Progroup costruisce un nuovo stabilimento per la produzione di cartone ondulato nel Palatinato, Germania sud-occidentale, tra Petersberg e Höheischweiler, investendo oltre 90 milioni di euro nella nuova costruzione continuando in tal modo la propria strategia di crescita. L’inizio della produzione è previsto per la seconda metà del 2023. E così il produttore di carte per cartone ondulato e cartone ondulato crea 60 nuovi posti di lavoro. Per celebrare l’inizio dei lavori, oltre ai politici locali e alle aziende coinvolte nella costruzione si sono riuniti anche i rappresentanti del produttore di imballaggi G&G Preißer. Questo perché la nuova costruzione da 28.000 metri quadri sarà edificata nelle dirette vicinanze del cliente di vecchia data nonché partner di Progroup. In futuro Progroup sarà in grado di fornirgli cartone ondulato just-in-time tramite un collegamento diretto; è così che nasce un impianto di produzione per imballaggi all’insegna della sostenibilità.

“La giornata di oggi è importante per me per due motivi”, afferma Maximilian Heindl, Chief Development Officer e vice Ceo di Progroup, in occasione dell’inizio dei lavori. “Innanzitutto le radici di Progroup si trovano ad appena 55 chilometri di distanza. Circa 30 anni fa, mio padre ha piantato la vanga simbolica per il nostro primo stabilimento a Offenbach an der Queich e ora possiamo continuare a scrivere la nostra storia nella nostra regione. In secondo luogo sono lieto di compiere, grazie al nuovo stabilimento, un ulteriore passo importante verso la sostenibilità. “Attraverso la cooperazione con il vicino produttore di imballaggi è possibile unire i processi logistici e produttivi. Molti dei trasporti su camion decadono e pertanto Progroup potrà operare in maniera ancora più sostenibile ed efficiente.

Metodi produttivi rispettosi delle risorse, prodotti innovativi
La velocità di produzione prevista è di 400 m/min con una larghezza di lavoro di 3,35 metri. La linea di produzione è progettata per produrre cartone ondulato Next Board® a parete singola e doppia con onda B, C, E e F e grammature inferiori in tutte le combinazioni. I cartoni ondulati Next Board® impiegano un minor consumo di energia e di materie prime riducendo in produzione e nel trasporto le emissioni di CO2 per tonnellata di cartone ondulato con una media del 26%, e questo con maggiori valori di resistenza.

Progroup punta a un’economia circolare neutrale in termini di CO2 nel lungo termine. A tal fine l’azienda investe nella nuova sede circa due milioni di euro in metodi di produzione all’avanguardia e a risparmio di risorse. Così Progroup pianifica, tra le altre cose, di mettere in funzione un impianto di tri-generazione. Questo fa risparmiare l’uso di combustibili fossili e allo stesso tempo riduce le emissioni di CO2 grazie ad un uso efficiente dell’energia.