Plotter da taglio digitali: Summa acquisisce Valiani

282

Summa acquisisce Valiani per rafforzare la sua posizione di leader nella produzione di attrezzature per la finitura della stampa. L’attività risultante dalla fusione continuerà come prima e si completerà a vicenda per offrire ai clienti una gamma ancora più ampia di soluzioni di taglio.

Da sinistra Geert Pierloot e Nico Valiani

Valiani, con sede a Certaldo (FI), è produttori di tavoli da taglio piani di piccole e medie dimensioni con una rete di distribuzione mondiale. L’approccio innovativo ha consentito all’azienda di crescere anche in altri mercati. La recente fustellatrice Omnia con alimentazione automatica è una soluzione automatizzata unica per il mercato del cartone ondulato e degli astucci pieghevoli, mentre la nuovissima Integra è una soluzione di finitura accattivante per il mercato della segnaletica e degli espositori.

“Negli ultimi anni abbiamo rinnovato tutto il nostro portafoglio con una più ampia gamma di soluzioni. Ora, questo sta iniziando a dare i suoi frutti con una crescita significativa. Tuttavia, so che c’è ancora molto potenziale da sviluppare. Pertanto, io e la mia famiglia siamo convinti che far parte del gruppo Summa accelererà la nostra crescita e darà ai nostri clienti molte più possibilità. Rimaniamo fedeli ai nostri valori, concentrandoci sul cliente e offrendo soluzioni di alta qualità”, commenta entusiasta Nico Valiani, amministratore delegato e figlio di Franco, fondatore dell’azienda.

“Da quando sono iniziate le trattative, il mio apprezzamento per l’azienda Valiani e i suoi prodotti è cresciuto sempre di più”, ha affermato Geert Pierloot, amministratore delegato di Summa. “L’organizzazione con linee di produzione snelle nello stabilimento di Certaldo, certificato ISO, è un vero esempio per il settore. Con questa fusione ci saranno vantaggi per tutti poiché combina i punti di forza di entrambe le società. Grazie ad essa possiamo supportare la crescita di Valiani e il nostro portafoglio può essere ampliato con le soluzioni di Valiani, potendo servire più mercati”.

“Le nostre gamme di prodotti sono estremamente complementari”, aggiunge Christof Van Driessche, Chief Commercial officer di Summa. “Sebbene il tavolo piano Summa F1612 più popolare e con un prezzo interessante abbia un ingombro ridotto e unico, ci sono molti clienti che cercano soluzioni più piccole, più convenienti ma affidabili. Pertanto, la fusione è un passo entusiasmante e soddisfa l’ambizione di Summa di aumentare la propria presenza in altri mercati e rafforzare la nostra posizione nel mercato degli imballaggi”. Entrambe le società continueranno a operare con i nomi delle società attuali e con le squadre di gestione in essere.