Studio Enne: esperienza flessografica e tecnologia Esko per garantire soluzioni all’avanguardia

0
292

Presente da 20 anni sul mercato dell’imballaggio flessibile, Studio Enne lavora in sinergia con l’intera community degli imballaggi, dai proprietari dei marchi ai protagonisti della filiera della stampa

 

 

Studio Enne serve il mercato italiano dell’imballaggio flessibile principalmente in banda larga ed è il primo service in Italia ad aver scelto di realizzare una produzione di matrici di stampa flexo utilizzando solo tecnologie ecosostenibili, coniugando con successo alta qualità e ambiente.
I suoi fondatori, Vincenzo Napoletano e Annarita Nacchia, hanno costruito un’azienda improntata su valori semplici di trasparenza e sinergia, dal volto giovane e flessibile, grazie anche alla loro capacità di formare e valorizzare giovani leve e alla generosità di condividere pienamente le conoscenze tecniche nel settore della flessografia.

Competenze tecniche ed esperienza, unite a una costante ricerca di nuove tecnologie, hanno consentito di consolidare un mercato di qualità, garantendo risposte rapide e soluzioni perfettamente in sintonia tra creatività, stampa e confezionamento.
Il rapporto con Esko nasce nel 2013 ed è strettamente connesso a questo percorso. Studio Enne investe infatti nella prima unità CDI Spark 4835, formato 90X120 mm, ottimizzando la produzione di impianti stampa.
“Esko è perfettamente in linea con la nostra filosofia aziendale, nella ricerca del top della qualità. Dopo attente ricerche abbiamo riconosciuto in Esko il partner giusto, sempre un passo avanti per garantire quel livello di qualità superiore che noi vogliamo raggiungere in tutti i nostri lavori. Abbiamo quindi continuato a seguire l’evoluzione della sua proposta tecnologica con l’acquisizione del Pixel+ e integrando software come ArtPro, PackProof, DeskPack”, dice Vincenzo.

 

La qualità prima di tutto, certificata da Esko


Nel 2014 Studio Enne ottiene la “Certificazione HD Flexo” da Esko per la produzione di polimeri digitali ad alta definizione in banda larga. Un traguardo importante, volto a certificare gli alti risultati raggiunti, ma anche un’importante passo verso l’ambiente che dimostra un’eccellenza ottenuta con tecnologia Esko su matrici di stampa ecosostenibili. La costante crescita registrata negli ultimi anni ha portato nel 2018 Studio Enne ad ampliare la linea produttiva acquistando un’unità CDI più grande, 4260, formato 1067×1524 mm, e Automation Engine per potenziare il flusso di lavoro di prestampa.
“Abbiamo puntato alla massima efficienza e flessibilità con formazione del personale e investimenti verso tecnologie di automatizzazione dei processi produttivi con i sistemi integrati Esko, che costituiscono un supporto indispensabile per fornire risposte ancora più rapide e professionali ai nostri clienti. Oggi con il nuovo sistema CDI Spark 4260 e Automation Engine abbiamo aumentato la nostra produttività del 30%”.
Dal punto di vista dell’incisione la tecnologia Esko ha permesso di realizzare un punto piatto completamente diverso da quello prodotto da altri sistemi, “in tal modo riusciamo a dare una marcia in più ai nostri trasformatori e stampatori, che possono trarre vantaggio da avviamenti più rapidi. Questi risultati sono stati amplificati dall’introduzione di Pixel+ che ha conferito maggiore densità dei pieni e sfumature morbide nelle alte luci, migliorando la gestione di tratti e retini con un’unica lastra.  L’incisione Pixel+ infatti, grazie alla retinatura specifica dei fotopolimeri consente un miglioramento ulteriore della densità dei fondi pieni rispetto allo standard dei punti a testa piatta delle lastre di ultima generazione. Un potenziamento delle performance di stampa che abbiamo testato sia su supporti flessibili che su cartoncino”, spiega Vincenzo.

 

Lavoro di squadra vincente


L’efficiente supporto tecnologico fornito da Esko riflette una realtà che ha saputo portare risultati importanti, frutto sicuramente di competenza tecnica ed esperienza che Studio Enne ha saputo gestire con passione, attraverso un approccio lavorativo umile e professionale che garantisce sempre lo stesso rigore ed efficienza ad ogni commessa. Questa dedizione ha avuto un riconoscimento in occasione del bestinflexo 2018, il premio organizzato da ATIF. L’impegno congiunto di Studio Enne per la prestampa e di Flessofab per la stampa, hanno portato al secondo premio nella categoria Film banda media stampa interna.
“Sicuramente il risultato di un importante gioco di squadra, ma soprattutto il frutto di tutti coloro che con noi e come noi ci mettono la passione. Si può fare alta qualità sviluppando, come stiamo facendo, un’azienda flexo che cammina in linea con la natura e questo è importante per il futuro. Avere un partner come Esko significa garantire la tecnologia di un’incisione flessografica più avanzata, e significa per noi un solido punto di forza”, conclude Vincenzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here