Saxoprint investe in una nuova macchina di grande formato Heidelberg

0
233
Packagings are a strong growth segment at the online print shop SAXOPRINT
Klaus Sauer, amministratore delegato di Saxoprint, ha sviluppato il dispositivo di taglio trasversale CutStar per bobine per Speedmaster XL 162 insieme a Heidelberg. Ciò significa che per la prima volta, è possibile utilizzare materiali in bobina nel formato 7B

Il web-to-print Saxoprint, che fa parte del gruppo CEWE, con sede a Dresda, ha registrato una crescita delle vendite a due cifre negli ultimi anni e lo scorso anno ha generato vendite per oltre 100 milioni di euro nel settore della stampa commerciale online. Stampe commerciali standard come volantini, manifesti, cataloghi e brochure sono ancora l’obiettivo principale e rappresentano l’80% della sua attività, tuttavia l’imballaggio e lavori di finitura rappresentano un settore in grande crescita.

 

“Da noi, ogni ordine è unico. Un buon prezzo, l’affidabilità e la rapidità delle consegne sono importanti per i nostri clienti internazionali”, afferma l’amministratore delegato Klaus Sauer. Alta efficienza e velocità sono importanti: ogni giorno vengono evasi fino a 5.000 ordini in tre turni. Questo è possibile solo utilizzando processi industrializzati e le attrezzature più moderne. Con questo obiettivo, la società ha investito oltre 70 milioni di euro in nuove soluzioni negli ultimi sette anni.

Il modello di business della tipografia online Saxoprint si basa sul raggruppamento degli ordini in cosiddette tirature di gruppo. Tutto è controllato dal Prinect Press Center della Speedmaster XL 162

L’ultima installazione nella sala stampa è lunga ben cinquanta metri: una rotativa bianca e volta a otto colori Speedmaster XL 162 con il primo dispositivo di taglio CutStar per bobine al mondo in questo formato su una macchina Heidelberg. CutStar con altri formati, come 50×70 o 70×100, sono disponibili da molti anni. Oggi è possibile utilizzare materiale in bobina fino al formato 7B e questo riduce significativamente i tempi di avviamento. Ciò significa che Saxoprint dispone ora di otto macchine da stampa con un totale di 36 gruppi stampa di Heidelberg: cinque rotative Speedmaster XL 162 di grande formato, una Speedmaster XL 145 e due Speedmaster XL 106, entrambe dotate di CutStar. “Abbiamo visto i vantaggi e così abbiamo avviato a drupa 2016 le trattative per includere CutStar nella macchina di grande formato che avremmo installato”, spiega Sauer.

Un rapporto basato sulla partnership dà sempre buoni risultati – il doppio dell’efficienza

 

La sala stampa di Saxoprint ospita sei macchine da stampa di grande formato e due macchine da stampa Speedmaster XL 106

Gli esperti di Heidelberg e BW Papersystems Stuttgart GmbH hanno lavorato per due anni allo sviluppo di CutStar. Speedmaster XL 162 con CutStar è in uso da gennaio di quest’anno e Sauer è molto soddisfatto: “ancora una volta, la nostra collaborazione con Heidelberg ha dato i suoi frutti e il progetto è stato gestito con la massima professionalità da ogni punto di vista”.

 

Finora le nostre esperienze con CutStar parlano da sole: con un solo cambio bobina viene alimentato lo stesso numero di fogli di tre o quattro pallet di carta. Ridotti tempi di avviamento e femri macchina, e anche una maggiore stabilità operativa hanno raddoppiato l’efficienza della Speedmaster XL 162 in funzione presso Saxoprint. Le prestazioni di taglio di CutStar hanno una tolleranza inferiore a 0,3 millimetri, ben al di sopra di quella delle pile di carta prodotte industrialmente. Ciò significa che i fogli tagliati possono passare direttamente alla post-stampa. Il precedente passaggio con vibrazione contro i bordi dritti non è più necessario. Un altro vantaggio è la tecnologia a doppia pinza all’uscita della macchina da stampa.

Nella Speedmaster XL 106 viene inserita una nuova bobina di carta

La guida controllata sul bordo anteriore e posteriore guida il foglio in modo affidabile dall’ultima unità di stampa alla pila in uscita. Ciò significa che una dozzina di lavori diversi o 400 diversi biglietti da visita possono essere stampati su un singolo foglio di carta con una larghezza di 160 centimetri. “Siamo riusciti a compensare il 10% di aumento del prezzo della carta con innovazioni e maggiore efficienza. Questo è tanto più significativo dal momento che la carta costituisce il 30 % dei nostri costi”, dice Sauer. Inoltre, la carta in bobine costa circa il 6% in meno rispetto alla carta in fogli. “Heidelberg è un partner di cui posso fidarmi e che risponde alle nostre esigenze. Lo sviluppo di CutStar è davvero un grande successo”, afferma Sauer soddisfatto. La cooperazione continua: è attualmente in corso un progetto di integrazione triennale che dovrebbe culminare nella stampa autonoma con il flusso di lavoro Prinect.

 

Crescita del modello di business della stampa online: espansione dell’offerta di imballaggi

 

Gli imballaggi sono un segmento in forte crescita per Saxoprint

Saxoprint è stata fondata nel 1999 con 22 dipendenti. La tipografia online “meindruckportal.de” è stata lanciata nel 2006. La prima macchina da stampa di Heidelberg è stata installata nel 2011. Saxoprint fa parte di CEWE Stiftung & Co. KGaA, che ha sede a Oldenburg dal 2012. Oggi Saxoprint impiega 550 persone nel suo sito a Dresda e l’anno scorso ha ricevuto un premio per l’eccellenza relativamente all’apprendistato dalla Camera dell’industria e del commercio tedesco. Ogni anno forma 20 giovani. “Più di ogni altra cosa abbiamo bisogno di lavoratori qualificati in grado di sfruttare al meglio il nostro investimento multimilionario in macchinari”, afferma Sauer. L’anno scorso CEWE ha acquistato l’intero stabilimento di oltre 70.000 metri quadrati a Dresda. La metà è occupata da Saxoprint, l’altra metà viene affittata ad altre aziende. Con questo investimento, sarà possibile un’ulteriore crescita nella sede di Dresda.
I numeri di questa tipografia full-service sono importanti: ogni anno lavora oltre 25.000 tonnellate di carta e espone 1,2 milioni di metri quadrati di lastre da stampa, di cui 700.000 metri quadrati prodotti senza prodotti chimici e acqua nel 2018. Nel reparto di prestampa c’è un nuovo Suprasetter di grande formato, mentre nel reparto post-stampa ci sono varie macchine Stahlfolder, che preparano il materiale proveniente delle macchine da stampa per le cucitrici a punto metallico e le rilegatrici a colla. Dopo l’installazione della nuova Speedmaster XL 162, l’ultima delle vecchie macchine sarà rimossa quest’anno.

Nell’area post-stampa di Saxoprint operano varie Stahlfolder di Heidelberg

“Quello che mi piace delle macchine di Heidelberg, oltre all’alto livello di automazione e facilità d’uso, è la superiorità tecnica. I tempi di avviamento sulla Speedmaster XL 106 sono costantemente inferiori a due minuti”, spiega Sauer. Gli scarti vanno da 20 a 40 fogli; secondo Sauer, le emissioni di CO2 sono diminuite drasticamente negli ultimi anni. Oltre il 10% dei clienti ordina anche prodotti stampati a impatto climatico neutro.
Il campo di attività è attualmente esteso agli imballaggi come la scatola Saxoprint® easy. Con questa innovativa soluzione di prodotto, una vasta gamma di tipi di confezioni può essere comodamente personalizzata online in formati liberamente selezionabili in un programma di progettazione 3D e ordinata in tirature anche di un solo articolo. Questa possibilità è pensata per chiunque desideri migliorare il proprio prodotto con un imballaggio personalizzato, indipendentemente dalle dimensioni della tiratura e a prezzi interessanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here