Manamant, nuovo marchio di Icma Sartorial Paper

1583

“Questo nuovo progetto nasce per liberare le potenzialità delle carte creative Icma e propone collezioni di carte decorative e stationery: si rivolge al mondo del design e della creatività, ma anche a tutti gli amanti del dettaglio, delle sensazioni tattili e visive”, spiega Elena Maria Carla Torri, CEO di Icma. Nella gamma Manamant si trovano innanzitutto carte uniche, frutto di particolari processi di nobilitazione della carta, in formati diversi: coloratissime e lucide, con eccentriche trame animalier; 100% riciclate nobilitate con un limitato utilizzo di pigmenti per effetti tessili; carte con un forte richiamo al mondo naturale; carte naturali effetto velluto, morbide al tatto e nelle cromie; nobilitate da finiture metalliche e da texture che ne esaltano luminosità e la lucentezza. Accanto alle carte decorative, Manamant propone oggetti cartotecnici come buste in diversi formati e set di biglietti augurali, cartellette portadocumenti in cartoncino e in otto selezionate proposte di colori e tex-ture, set di quaderni cuciti con punto metallico e taccuini con pagine bianche di carta riciclata, costa rivestita in tela e copertine da toccare. Tutti gli oggetti possono essere resi unici grazie ad elementi che fanno sempre parte delle collezioni, come tag e stickers, e alla propria fantasia.

La gamma di articoli stationery è proposta in tre collezioni: Sunny, bianco, oro e avana per una collezione fresca e luminosa; per Edge sono stati scelti il blu elettrico animalier, rame e terracotta; velluto rosso, lino rosa e melanzana metallico sono i colori di Dandy.

I prodotti Manamant portano con sé i tratti inconfondibili di Icma
Importante ricordare che Icma è una B Corp, cioè un’azienda che ha scelto volontariamente e formalmente di produrre contemporaneamente benefici di carattere sociale e ambientale mentre raggiunge i propri risultati economici. La storia tutta al femminile di Icma Sartorial Paper inizia nel 1993, quando la fonda Matilde Carcano, una delle prime imprenditrici italiane. La società è specializzata nella trasformazione di carta per il packaging di lusso.

Negli ultimi anni l’azienda ha cercato di dare una struttura più specifica agli investimenti fatti e alle azioni intraprese. Questo ha portato nel 2019 all’avvio del processo per la certificazione B Corp®, ottenuta a maggio 2020, quando Icma è divenuta la prima azienda europea nel mondo della carta e del cartone a ottenere questo Status. Grazie a questa certificazione e alle sue iniziative di responsabilità sociale Icma è stata premiata a Monaco nel settembre scorso con il Luxe Pack in green Awards 2021.

Scelte responsabili a livello sociale e di prodotto
In ottica di parità di genere le proposte di welfare sono rivolte a tutti i dipendenti, dai premi di risultato ai permessi per l’assistenza a famigliari fino alla flessibilità di orario richiesta in particolare dalle neo-mamme.

L’impegno a livello sociale si traduce in attenzione alla qualità dell’ambiente di la-voro che ha portato Icma a ottenere quest’anno il Workplace Condition As-sessment (WCA) Achievement Award. L’azienda è stata valutata attraverso i Workplace Conditions Assessment standard, precisi indicatori riconosciuti a livello internazionale, definiti sulla base delle leggi nazionali, delle convenzioni dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) e delle best practice di settore. Il premio è legato a un audit effettuato da una società terza per conto di una primaria azienda cliente del mondo del lusso. In ciascuno degli ambiti analizzati, Icma ha riportato un punteggio del 100% (contro un punteggio medio nazionale dell’89%, un valore medio di settore dell’80%, e un punteggio medio globale del 78%, su un campione di 34.765 aziende nel mondo), necessario per poter conseguire il WCA Award.

Nel periodo dell’emergenza Coronavirus Icma ha aderito alla campagna #iopa-goifornitori, ovvero si è impegnata a rispettare i termini di pagamento nei confronti dei fornitori.

Icma ha ideato negli ultimi anni un servizio di economia circolare, ‘Rinascimento’, studiato su misura per la singola azienda cliente. Gli elementi che rendono unico questo servizio sul piano della sostenibilità sono una corrispondenza quasi totale tra macero e carta riciclata prodotta, un processo produttivo integrato che si traduce in minori consumi di acqua, energia, emissioni di CO₂ e che si caratterizza per l’assenza di sbiancanti ottici e disinchiostranti. La filiera produttiva è costruita interamente in Italia.

L’Istituto Italiano Imballaggio nell’ottobre 2020 ha insignito Icma del “Best Packaging Quality Design” per la prima applicazione di questo servizio: il progetto “Second Life” nato dalla collaborazione con L’Oréal Italia e Maggioni Type, prevede di trasformare gli scarti cellulosici (come imballi, cataloghi, espositori) di L’Oréal in carte creative, 100% riciclate, utilizzate per i progetti di packaging promozionale della stessa azienda.

Nell’autunno 2020 Icma ha presentato la nuova collezione Kind, che propone prodotti unici dal punto di vista ecologico e estetico: carte 100% riciclate, certificate FSC Recycled Credit, prodotte senza cloro e sbiancanti ottici e, nel caso delle carte con retro avana e nero, senza disinchiostranti. Il processo di produzione è integrato, cioè la carta è prodotta direttamente dal macero, senza il passaggio intermedio della produzione della pasta di cellulosa riciclata, ottenendo così un risparmio in termini di consumo di acqua, energia ed emissioni di Co₂.