In Germania Mondi adatta una linea di produzione per realizzare i componenti necessari per le mascherine per il viso

1462

Mondi si impegna a fare la sua parte per produrre forniture e componenti importanti durante l’epidemia COVID-19.  La divisione Componenti per la cura personale di Mondi ha trovato il modo di convertire una linea di produzione nel suo stabilimento di Gronau in Germania per produrre parti morbide ed elastiche che ora vengono utilizzate per le mascherine e utilizzati da medici e infermieri professionisti.

Lo stabilimento di Mondi a Gronau, in Germania, si concentra sulla produzione di materiali utilizzati nei prodotti per l’igiene come pannolini e articoli per l’igiene femminile. Tuttavia, l’impianto è stato in grado di adattare rapidamente una delle sue linee di produzione per produrre una fascia accoppiata a tre strati costituito da un film estensibile di plastica tra due strati di materiale morbido in tessuto non tessuto. Questi articoli, che Mondi fornisce in bobina ai suoi clienti che producono mascherine, vengono quindi tagliate e fissati su ciascun lato della mascherina, le fasce si posizionano sopra le orecchie dell’utente per mantenere la maschera in posizione.
Questo materiale elastico sostituisce gli elastici che fissano la mascherina sul viso, aumentando così la velocità operativa delle macchine rispetto alla gomma che invece rallenta la velocità di produzione delle mascherine.

“Mondi Gronau sta lavorando per fornire queste fasce per oltre un miliardo di mascherine in tessuto non tessuto. Poiché vi è una crescente domanda per questi tipi di mascherine, stiamo sviluppando la nostra capacità di soddisfare questa domanda. Producendo questa fascia morbida e elastica, siamo in grado di produrre di più per soddisfare la crescente domanda”, afferma Michael Trinkaus, direttore della ricerca e sviluppo e ingegneria delle applicazioni per la divisione Componenti per la cura personale di Mondi.

Il supporto arriva anche dalla Cina
Mondi gestisce anche uno stabilimento a Taicang, in Cina, che accoppia il film prodotto a Gronau per produrre prodotti per l’igiene in tessuto non tessuto, simili a quelli fabbricati in Germania. Pur monitorando attentamente gli sviluppi, valutando i rischi e implementando politiche preventive in linea con le normative e le raccomandazioni del governo locale, la società è stata in grado di soddisfare gli ordini per queste fasce per le mascherine da parte dei clienti in Cina quando è scoppiata l’epidemia COVID-19. La domanda è ora in crescita per un numero maggiore di queste forniture da parte di clienti in tutta Europa, perciò lo stabilimento di Gronau ha dovuto aumentare la produzione di questo materiale.