Hybrid Software-Z DUE: integrazione totale

383

Un’azienda all’avanguardia come Z DUE non poteva che affidarsi a Hybrid Software per aumentare la sicurezza, l’efficienza e ridurre gli errori utilizzando l’editor PDF nativo Packz, il flusso di lavoro Cloudflow completo (workflow di produzione e approvazione online, interfaccia personalizzata basata sui dati del gestionale con visione dei dati durante tutto il flusso di lavoro), IC3D (software di realizzazione grafica 3D).

Hybrid_Zdue_PLAY

Clicca sul play per guardare la testimonianza di ZDUE

Hybrid Software, filiale di Hybrid Software Group, è stata fondata nel 2007 con il semplice obiettivo di fornire l’anello mancante tra i sistemi MIS, i portali web-to-print e il flusso di lavoro di prestampa. La sua linea di prodotti si è ampliata per includere flussi di lavoro di produzione automatizzati, ticketing dei lavori personalizzabili, portali di comunicazione rivolti ai clienti, pianificazione basata sulle risorse e controllo dei file di produzione critici.

Il flusso di lavoro Cloudflow, gli editor Packz e Stepz e le soluzioni per garantire la qualità di stampa offrono una serie unica di vantaggi che includono flussi di lavoro PDF nativi, soluzioni cloud aziendali, tecnologia scalabile con bassi costi di proprietà e integrazione diretta con le principali soluzioni MIS e dispositivi di output. Questi prodotti sono utilizzati da migliaia di clienti in tutto il mondo e in tutte le aree della prestampa e della stampa, comprese etichette e imballaggi, astucci pieghevoli, cartone ondulato, grande formato e stampa digitale.

Odio e amore per i PDF: Hybrid Software supporta e risolve

Hybrid _Zdue_macchineLa necessità di modificare i PDF ricevuti dai clienti è il cuore del lavoro grafico per la pre-stampa e più in generale l’automazione del processo produttivo e la gestione centralizzata dei dati di commessa sono fondamentali per un’azienda grafica, perché queste azioni svolte nel modo più preciso possibile permettono un aumento della produttività ma anche un miglior controllo dei costi di produzione.

Gli strumenti software delle aziende grafiche sono tanti ma il problema è proprio la comunicazione tra software e utilizzo dei dati. Ebbene, i software proposti da Hybrid Software fanno proprio questo: permettono di consultare e utilizzare dati velocemente e sicuramente all’interno del flusso produttivo grafico. Per questo motivo Z DUE, service di prestampa con varie sedi in Italia e all’estero, proprio per aumentare la sicurezza, l’efficienza e ridurre gli errori utilizza l’editor PDF nativo Packz, il flusso di lavoro Cloudflow completo (workflow di produzione e approvazione online, interfaccia personalizzata basata sui dati del gestionale con visione dei dati durante tutto il flusso di lavoro), IC3D (software di realizzazione grafica 3D).

Si può dire che Hybrid Software ritaglia su misura le soluzioni per le esigenze dei clienti, adattando il proprio sistema a fronte di uno studio delle problematiche rilevate. La sua forza, rispetto alle software house generaliste, è la specializzazione nel settore grafico. Hybrid Software parla la lingua dell’industria grafica, perché conosce i flussi produttivi e le tecnologie utilizzate e soprattutto le problematiche in produzione e questo rende più efficace e veloce la messa a punto dei problemi e la loro risoluzione. “E nel mondo della pre-stampa questo approccio non è comune. Insomma, Hybrid Software ci ha ascoltato, con la determinazione di analizzare i vari problemi e proporre soluzioni, personalizzando i vari software per rispondere alle nostre esigenze”, afferma Marco Mingozzi.

HybridIl rapporto fra le due aziende è iniziato 20 anni fa quando Luca Rossi, che oggi è regional manager Italia di Hybrid Software, lavorava per un’altra software house e passava molto tempo in Z DUE per fare assistenza. Il rapporto è durato nel tempo e poi quando “ho iniziato a lavorare per Hybrid Software, ho presentato a Zdue l’editor Packz e il sistema di approvazione online Proofscope (parte del flusso di lavoro Cloudflow). Il primo prodotto Hybrid Software che è entrato in azienda è stato Packz per poi espanderlo a tutte le stazioni per lavorare direttamente il PDF anziché utilizzare un formato dedicato come si faceva prima e allo stesso tempo è stato sviluppato il flusso di lavoro. Oggi i pacchetti Packz operanti in azienda sono oltre 40”, afferma Luca Rossi.

Gradualmente l’automazione è stata introdotta sempre di più e sono stati automatizzati molti processi che venivano fatti manualmente, dopodiché sono stati sviluppati dei flussi di lavoro per aiutare a svolgere azioni ripetitive in maniera automatica. In seguito Z DUE ha cercato di organizzare al meglio i dati già presenti nel proprio software gestionale mediante un portale completamente creato ad hoc da Hybrid Software, chiamato Jobs.

Successivamente Hybrid Software ha costruito un’interfaccia dedicata per ogni reparto di lavorazione, quindi gli operatori hanno i dati che servono a loro senza dover aprire il gestionale, e direttamente dall’interfaccia comandano le varie fasi del flusso di lavoro, e questo può essere fatto anche da operatori che lavorano in altre sedi, ben lontane dalla sede principale di Z DUE che si trova a Castelfranco Emilia (MO).

Hybrid_Zdue_taglio“Questo ‘software di gestione’ è in continua evoluzione, proprio perché le esigenze mutano, ma, lo ribadisco, Hybrid Software si distingue proprio perché non solo ha un know how importante ma è anche flessibile, dal momento che ha sviluppato soluzioni che hanno pienamente soddisfatto le nostre esigenze che sono in continuo cambiamento”, afferma Andrea Mingozzi, fondatore e titolare di Z DUE.

Infatti questo sistema integrato si evolve costantemente, l’ultimo aggiornamento è relativo alla raccolta dei dati relativi alla produzione lastre, come gli scarti per ogni tipo di lastra, il processo di produzione, lo spessore.

Con i software di Hybrid Software Z DUE ha ottenuto un’ottimizzazione globale di tutto il flusso di lavoro, e la sua efficienza è aumentata. Ora vogliamo arrivare alla fase successiva: Hybrid Software sta creando delle interfacce personalizzate per i nostri clienti, che non dovranno più inviare file tramite email o semplici portali ftp, bensì potranno caricare il materiale in un portale specifico che consente di comunicare tutto quanto può servire per la produzione dei loro impianti”, annuncia Andrea Mingozzi.

Prove sicure e approvazione rapida

Hybrid_Zdue_proofscopeCon Proofscope si evita di stampare le prove, perché con lo strumento Viewer di Proofscope, integrato con i flussi di lavoro di Cloudflow, è possibile visionare l’anteprima del file PDF e ispezionarlo visualizzandone le trasparenze e sovrastampe degli stessi colori che verranno stampati sulla macchina da stampa.

Proofscope è uno strumento utilissimo sia per gli stampatori, che sono in grado di visualizzare il proprio file di stampa (e la bozza) in anteprima, applicando note, correzioni e soprattutto lavorando sempre e solo su un unico file, sia per gli operatori grafici di pre-stampa. Il sistema di controllo e di gestione del pdf, che sia una bozza di approvazione o un file di stampa, è molto più avanzato e sicuro rispetto al passato. I grafici lavorano più in sicurezza e con un minor rischio di consegnare al cliente stampatore prodotti non conformi. In ultimo, ma non per importanza, grazie al sistema di Hybrid Software tutti gli operatori dislocati nelle varie sedi di Z DUE possono lavorare all’unisono nello stesso sistema e nelle stesse modalità.

Per noi di Z DUE è fondamentale tenere sotto controllo tutto il processo. L’automazione, l’efficienza produttiva e la riduzione delle non conformità sono i traguardi più importanti che abbiamo raggiunto finora con Hybrid Software. Traguardi che possono ancora essere migliorati grazie ad una collaborazione continua e ad una crescita comune”, conclude Marco Mingozzi.