Grafiche Lambro adotta il software Packway di B+B International per una gestione completa di packaging & display

0
615
Maurizio Fumagalli, Ceo Grafiche Lambro

Nel mondo del packaging cartotecnico e dei display, dove la creatività ed il servizio sono tra i principali elementi competitivi, trova la propria posizione Grafiche Lambro S.r.l.

Ai piedi delle Prealpi Lombarde, in Brianza, nel Piano d’Erba (Como), dove uno dei fiumi che l’attraversa dà il nome all’azienda, sorge Grafiche Lambro, realtà industriale organizzata in due stabilimenti sviluppati su un’area di circa 10.000 mq.
Grafiche Lambro nasce nel 1981 come fornitore di stampa offset conto terzi. Il primo cliente fu lo stabilimento Smurfit Kappa di Orsenigo molto vicino a loro. Da azienda contoterzista, con l’entrata in società di Maurizio Fumagalli all’inizio degli anni 2000, Grafiche Lambro decide di proporsi direttamente al cliente finale, investendo progressivamente in tecnologie che gli consentissero di cambiare il proprio posizionamento strategico.
La specializzazione nel packaging ed espositori, coadiuvata all’elevata capacità creativa e progettuale dei professionisti interni è stata la chiave che ha permesso all’azienda di evolvere nel tempo e di offrire al cliente un servizio completo veramente unico. Nel corso degli ultimi anni Grafiche Lambro ha effettuato rilevanti investimenti in tecnologie di stampa e taglio digitali, con l’obiettivo di incrementare la qualità del servizio al cliente nella fornitura di prototipi realistici e produzioni just-in time anche di piccole e medie quantità, potendo ampliare notevolmente la gamma dei materiali impiegati. Per quanto riguarda le commesse di grandi dimensioni l’azienda ha sviluppato una serie di collaborazioni strategiche con aziende di stampa, mentre tutte le fasi di finitura quali, accoppiatura, fustellatura, incollatura, confezionamento e spedizione vengono gestite internamente.
Queste scelte strategiche hanno permesso all’azienda di aumentare il proprio volume d’affari ed è questa crescita che unita al bisogno di eccellere nella fornitura di servizi completi, dallo studio del progetto alla sua realizzazione integrata in store, ha spinto Grafiche Lambro a puntare sull’adozione di un software gestionale industriale come Packway di B+B, in grado di armonizzare tutte le attività all’interno dei vari reparti, dalle fasi di pre-produzione e preventivazione a quelle di produzione, potendo gestire nel dettaglio l’intero processo produttivo, dalla richiesta del cliente alla consegna.
Grafiche Lambro ha trovato in B+B International il partner ideale per la risoluzione delle proprie necessità e attraverso l’inserimento del software gestionale Packway ha potuto migliorare la gestione di tutti i processi strategici aziendali, migliorando la comunicazioni interna tra diversi reparti aziendali, incrementando il controllo di gestione, fornendo risposte precise e puntuali al cliente.

 A TU PER TU CON MAURIZIO FUMAGALLI – GRAFICHE LAMBRO

Quali sono le motivazioni che vi hanno spinto a valutare l’inserimento di un software gestionale specifico per il Packaging & Display?

Maurizio Fumagalli, Amministratore Delegato Grafiche Lambro

“L’evoluzione del mercato è dettata dalla necessità di dare risposte in tempi estremamente rapidi, da una domanda sempre più frammentata, costituita da ordini di piccoli lotti e soprattutto da una crescente richiesta di espositori complessi composti da più materie prime differenti e che dovranno essere realizzati con diversi processi produttivi: per far fronte a tutto questo dobbiamo gestire con completezza, efficacia ed efficienza elevate quantità di informazioni, di dati e di dover monitorare ogni fase di sviluppo e produzione dei prodotti.
Sentivamo l’esigenza di far parlare la stessa lingua a tutta l’azienda rendendo le informazioni condivise e non più in capo a singole persone. Avevamo la necessità di tener traccia di tutto ciò che veniva fatto in azienda rendendo il processo controllato, snello e veloce, riducendo i rischi di errori o di ritardi.
Ci siamo avvicinati a Packway prima di tutto per la sua verticalità e specializzazione. Packway è un l’unico software a nostro avviso creato e sviluppato specificatamente per la cartotecnica, soprattutto per la gestione degli espositori, in grado di gestire la complessità dei flussi di produzione tipici di una realtà cartotecnica come la nostra. Packway è un software completo, che ci ha permesso di migliorare la gestione delle attività commerciali, la gestione dell’ufficio tecnico, la preventivazione in maniera davvero intuitiva attraverso l’interfaccia grafica della scheda tecnica, che è uno dei principali elementi distintivi del software e riesce a tenere in considerazione tutti gli aspetti relativi ai materiali, centri di lavoro, tempi e metodi di produzione. Possiamo tenere sotto controllo tutte le fasi di lavorazione interne e anche quelle esterne grazie a una approfondita gestione del conto lavoro e dei semilavorati, sfruttando specifiche funzioni nel pianificatore di produzione il quale agisce in diretto contatto con la rilevazione dei dati da bordo macchina e la logistica, altro tema estremamente strategico per offrire un servizio al cliente di qualità. Il controllo puntuale e completo di tutte queste fasi ci consente di elaborare delle statistiche attraverso i cruscotti delle analisi direzionali riuscendo a comprendere dove possiamo migliorare, i valori economici per singola commessa o per dati aggregati, aiutandoci a prendere delle decisioni di natura industriale e strategica”.

Quanto è strategico migliorare la qualità nelle relazioni tra ufficio commerciale ed ufficio tecnico?
“Per noi è assolutamente fondamentale e non sapevamo esistesse un software che fosse in grado di aiutarci in tutto ciò che precede l’invio del preventivo. Docupoint, il modulo di Packway relativo alla Pre-produzione, non è solo un Crm ma è uno strumento che concretamente ci ha concesso di migliorare la comunicazione tra ufficio commerciale e tecnico al fine di migliorare la risposta al cliente. Grazie alla digitalizzazione di tutte le informazioni e alla pianificazione delle attività tecniche-commerciali, ci consente di avere una fotografia immediata del carico di lavoro dei nostri tecnici, di renderli partecipi e consapevoli delle attività da effettuare per una certa data quindi di definirne tempi e priorità.
Docupoint è un software in web che comprende tutte le informazioni prima contenute in diversi strumenti o giustificativi cartacei relative ad un progetto, dal brief di progetto agli allegati, dalle conferme da parte del cliente alle revisioni oltre a tutti i file facenti parte del progetto. Consente di gestire tutte quelle attività che precedono l’ordine, che per la nostra tipologia di impresa è un aspetto estremamente rilevante”.

Quanto è determinante poter creare rapidamente preventivi e ordini sia per articoli semplici che molto complessi come i display?
“Il tempo di risposta al cliente è ormai una variabile su cui si determina molto spesso il nostro risultato. Chiaramente oltre che tempestiva la risposta deve essere qualitativa ma mi consenta di citare un’espressione simpatica di un mio cliente “è difficile vendere le maschere di carnevale quando il carnevale è finito”. Consci di questo fattore critico di successo, notavamo che in alcuni casi non riuscivamo a essere sufficientemente tempestivi esponendoci in taluni casi a dei rischi. Dopo attenti confronti sulle nostre modalità operative e sulle possibilità di miglioramento riscontrate nella fase di realizzazione del preventivo, ci siamo resi conto che avremo avuto bisogno di uno strumento che ci agevolasse in tutto il processo di sviluppo del progetto, compreso ovviamente l’offerta al cliente. La preventivazione è un momento cruciale per ogni azienda soprattutto per chi come noi gestisce prodotti complessi come lo sono gli espositori, degli articoli progettati ogni volta ex novo sulle specifiche esigenze ed indicazioni ricevute dal cliente. Packway ci ha incantati con la sua scheda tecnica. In una semplice schermata è possibile visualizzare graficamente tutte le materie prime impiegate e tutto il processo produttivo di un prodotto considerando veramente ogni informazione. La scheda tecnica di Packway è stata ideata proprio per agevolare i produttori di display e per chi ha bisogno di avere in un unico file tutti i dati relativi al materiale, alle attrezzature, ai processi produttivi e alle lavorazioni speciali che compongono la realizzazione del prodotto finito. Con Packway preventivare è diventato più semplice e intuitivo e ci ha permesso di ridurre i tempi di evasione degli ordini”.

La produzione è il cuore pulsante di ogni impresa, quanto Packway vi aiutato in questo reparto?
“La possibilità di avere una completa e precisa programmazione della produzione attraverso l’implementazione del pianificatore, dei dati da bordi macchina, della logistica, è stata un’altra sfida importante all’interno della nostra azienda. In una realtà come Grafiche Lambro ciò che per noi risulta essere essenziale non è solo pianificare le nostre attività interne ma anche le lavorazioni esterne affidate ai terzisti. Conoscerne modalità e tempi e inglobarle all’interno del nostro programma produttivo significa avere una chiara situazione di tutte le fasi di produzione e di ogni singola commessa. Questo consente un miglioramento continuo nella relazione con il cliente e con i fornitori, ai quali vengono comunicati tempi di consegna precisi e affidabili oltre che darci la possibilità di programmare ed accogliere ordini con la certezza di poterli evadere rispettando gli accordi stabiliti. La gestione della produzione, mediante un applicativo di pianificazione e visualizzazione grafica, anche in questo caso sposta la conoscenza dalla singola persona, responsabile di produzione o dal responsabile della programmazione, al software aziendale, consentendo a più risorse di avere una immediata visibilità del carico di lavoro e poter effettuare le appropriate considerazioni”.

È risultato importante avere un unico interlocutore anche per la parte contabile?
“Per la contabilità abbiamo scelto di adottare eSolver di Sistemi S.p.A., oltre per la sua completezza e semplicità di utilizzo, per la sua perfetta integrazione con Packway. Questo ci consente di poter dialogare con un unico interlocutore che conosce perfettamente entrambi i sistemi, in quanto oltre ad averli integrati ne offre il servizio di assistenza. Grazie alla profonda partnership che lega B+B a Sistemi, è possibile per noi avere in un’unica interfaccia più informazioni legate non solo alla parte produttiva ma anche alle informazioni di natura contabile e finanziaria, consentendoci di avere una visione generale”.

Quanto ha influito la proposta strategica “Formula Digitale” di B+B nella vostra scelta?

Manuel Monachino, Sales Executive B+B International

“Inizialmente ci siamo rivolti a B+B per la valutazione di un plotter da taglio, cordonatura e fresa in sostituzione di quello che già possedevamo, da affiancare alla nostra macchina da stampa digitale.
La nostra esigenza era quella di avere un plotter industriale di grande formato che ci consentisse di lavorare diversi materiali in maniera produttiva e versatile. Questo ha spinto la nostra curiosità verso un macchinario che potesse aiutarci nella fase di taglio, cordonatura e fresa di materiali durevoli e flessibili permettendoci di lavorare, attraverso un unico strumento, tutti i componenti dello stesso prodotto. Siamo andati in visita presso B+B per assistere a una dimostrazione di un plotter Kongsberg C44, che abbiamo deciso di acquistare, e ci siamo resi conto della completezza dei prodotti e servizi offerta da B+B e del fatto che oltre alla parte CAD/CAM offrissero un software gestionale ERP specifico per il nostro settore. Da lì ci siamo fatti coinvolgere dalla proposta complessiva di B+B, quello che loro sintetizzano con “Formula Digitale” e abbiamo deciso sposare in toto la loro soluzione. Abbiamo trovato in B+B specializzazione, elevata qualità nei prodotti ma soprattutto una straordinaria attitudine e competenza tecnica delle persone con cui abbiamo potuto collaborare. Un connubio di elementi che ci hanno permesso di lavorare in stretta sinergia potendo così scegliere e vestire a nostra misura un insieme di strumenti che crediamo ci possano veramente aiutare nel nostro percorso di crescita. Noi non vendiamo a catalogo, i nostri prodotti necessitano ogni volta di una nuova progettazione e di conseguenza di una costante e continua interazione tra commerciale, ufficio tecnico, preventivazione e produzione. Tutto deve essere gestito in maniera organizzata in grado di creare progetti e prodotti sartoriali con una logica sempre più industriale.
Crediamo che grazie a Packway e ad un partner come B+B abbiamo fatto un importante step di crescita organizzativo, elemento essenziale e strategico per poter affrontare le sfide attuali e future del nostro mercato”.