Actega: un mondo pieno di etichette

1759

Actega è uno specialista globale nella fornitura di etichette e soluzioni di imballaggio flessibile, con esperti di produzione e servizi tecnici in molti paesi in Europa e nel mondo. Actega sviluppa, produce e distribuisce una vasta gamma di prodotti, inclusi vernici, inchiostri e adesivi

 

Il portafoglio prodotti comprende soluzioni per etichette autoadesive, maniche termoretraibili, etichette per colla a umido, etichette wrap-around e in mould e si rivolge a diversi settori, alimentare, bevande, cosmetici, applicazioni farmaceutiche, industriali e prodotti per la casa. Oltre a offrire vantaggi funzionali, i prodotti dell’azienda offrono anche finiture estetiche di alto valore, consentendo ai trasformatori di offrire etichette con un aspetto incredibile e di alta qualità. Inoltre, il portafoglio di Actega include prodotti speciali con effetti visivi e tattili. Con stabilimenti di produzione in Europa, nelle Americhe e in Cina, l’azienda garantisce la disponibilità dell’intero portafoglio in tutto il mondo.
Abbiamo parlato con Andre Soterio (AS), direttore vendite EMEA per gli imballaggi flessibili e Anthony Carignano (AC), direttore tecnico marketing per Signite, per conoscere meglio i prodotti e soprattutto Signite, che ti permette di lasciare un segno senza lasciare un’impronta, una tecnologia di decorazione esclusiva che unisce tecniche di stampa a scarti zero con attrezzature all’avanguardia.

Quali sono i vostri prodotti/soluzioni di punta?
AS
– “La nostra vasta gamma di prodotti ci consente di soddisfare le diverse esigenze. Il mercato italiano è abbastanza innovativo e il mercato dei vini e delle bevande speciali in Italia è molto avanzato. Le aziende italiane sono sempre alla ricerca di nuovi sviluppi e prodotti all’avanguardia. Actega è in grado di soddisfare queste richieste con le sue vernici speciali ad effetto tattile e visivo per maniche termoretraibili, e con le sue soluzioni funzionali come i bianchi opachi e le vernici UV trasparenti per aree ad alto restringimento. Abbiamo recentemente introdotto vernici tattili soft touch, opache, argenti a base UV e argenti a base solvente ed effetti arcobaleno per maniche termoretraibili. Le vernici utilizzate per le maniche si possono usare anche per le etichette autoadesive e per gli imballaggi flessibili. Questa rappresenta una soluzione sia sostenibile che economica per i trasformatori che possono ridurre le scorte e i costi realizzando gli stessi effetti per diversi tipi di imballaggio.

Un altro prodotto importante è la nostra linea di prodotti UV FoodClass per il contatto indiretto con gli alimenti. Ci sono molte caratteristiche che devono avere le vernici a bassa migrazione per l’etichettatura di prodotti alimentari, cosmetici e bevande che possono creare molta confusione. Le vernici UV FoodClass sono certificate per il contatto indiretto con prodotti secchi o ad alto contenuto di grassi, anche alimentari, senza l’utilizzo di una barriera funzionale o assoluta. Le vernici UV FoodClass soddisfano i requisiti normativi e rispettano i limiti di migrazione globale e specifica in Europa. Per ogni vernice sono stati condotti studi di migrazione esterna e/o interna”.

Per quanto riguarda etichette e sostenibilità, quali sono le opportunità e i possibili sviluppi futuri?
AS
– “I progressi nei supporti per etichette offrono le maggiori opportunità per migliorare la sostenibilità globale. Le opportunità per migliorare la sostenibilità delle soluzioni per etichette includono lo sviluppo di film più sottili e supporti in carta riciclata. Le maniche termoretraibili ora hanno l’opzione per i bordi perforati per renderle più facili da rimuovere dalla confezione, migliorando il processo di riciclo. Sebbene riceviamo molte richieste di vernici biodegradabili, esse rappresentano una piccola parte degli elementi di un’etichetta.
Inoltre, esistono strumenti efficienti che consentono alle aziende di valutare la sostenibilità delle loro pratiche e processi complessivi. Un esempio è EcoVadis, ben noto rating di sostenibilità che analizza gli aspetti ambientali, la politica di approvvigionamento, la conformità e le condizioni di lavoro in base alla linea guida internazionale di sostenibilità ISO 26000. Actega ha iniziato a invitare i suoi fornitori a fornire la prova delle loro valutazioni sulla piattaforma EcoVadis. Circa il 90% delle richieste è andato a buon fine e il resto è ancora in via di chiarimento. L’obiettivo è continuare a monitorare le credenziali di sostenibilità dei nostri fornitori”.

Com’è la situazione del mercato delle etichette e in che modo è stato influenzato dalla pandemia?
AS
– “Il mercato delle etichette ha registrato tassi di crescita positivi anche durante la pandemia. All’inizio c’è stato un picco della domanda di prodotti di base come alimenti, prodotti farmaceutici e prodotti per la pulizia e per la casa, ma ora si è stabilizzata. Considerando la situazione attuale, il mercato delle etichette continua a subire interruzioni della catena di approvvigionamento globale a causa della pandemia e ciò sta causando tassi di crescita inferiori a causa delle difficoltà nel soddisfare le richieste, sebbene la richiesta sia ancora presente”.

Per quanto riguarda Signite, può dirci come questa soluzione consente una riduzione così significativa degli scarti?
AC – In primo luogo, le decorazioni Signite vengono create solo dove c’è la grafica o il contenuto dell’etichetta. A seconda del design dell’etichetta, nella creazione di Signite™ viene utilizzato dal 40% all’80% di materiale in meno rispetto alle tradizionali etichette autoadesive senza effetti speciali. Le etichette Signite sono prive di frontale e, in media, lo spessore è un terzo dello spessore delle tradizionali etichette autoadesive. Senza frontale significa nessuna matrice di scarto che finisce in discarica. Una volta applicate, le etichette Signite sono progettate per essere lavate via chimicamente dai contenitori di vetro se esposti a un bagno detergente caustico medio a temperature superiori a 75°C. Pertanto, le etichette Signite sono adatte a imballaggi in vetro riutilizzabili per i quali viene utilizzato il lavaggio commerciale delle bottiglie ed è necessario un rilascio pulito dell’etichetta dal vetro.
Inoltre, grazie a un impiego massiccio, l’aspetto minimalista e no-look di Signite potrebbe rendere i contenitori rigidi di prodotti di consumo come la plastica PET molto più facili da identificare con le apparecchiature di smistamento a infrarossi durante il riciclo. Anche i codici QR sono stati stampati con successo sull’etichetta Signite. Infine, Signite potrebbe in teoria, grazie alla filigrana digitale e alle marcature laser eseguite all’ultimo momento, migliorare ulteriormente la tracciabilità durante il riciclo degli imballaggi dei prodotti di consumo. Tutti questi vantaggi ambientali consentono a Signite di essere una tecnologia veramente innovativa per imballaggi di prodotti di consumo a basso scarto ed efficientemente riciclabili. Signite è attualmente disponibile in commercio in Nord America. È prevista una futura espansione nel mercato europeo, anche se non è stata ancora fissata una data certa per il lancio commerciale in Europa”.