Radio Flexo: una nuova iniziativa per discutere con i protagonisti del settore

0
1342

Da un’idea di Simone Bonaria di BFT Flexo e Matteo Melegatti di SOMA, è nata quasi per gioco a fine marzo. Stiamo parlando di Radio Flexo, un nuovo format basato sul web, snello, veloce, sicuramente “friendly” per coinvolgere gli operatori del mercato della flexo, dai fornitori di tecnologie e materie prime agli stampatori/converter, stimolandoli a raccontarsi, cercando di restare vicini, anche se in maniera virtuale, in questo periodo di chiusura forzata.

 

Simone Bonaria

“Radio Flexo nasce dall’idea di unire il mercato flessografico italiano in questa piena emergenza COVID19. L’idea concepita con l’amico Matteo Melegatti, ha lo scopo di confrontarsi con i principali player del mercato italiano in merito all’attuale situazione d’emergenza e di come s’intende costruire il mercato di domani. Ogni giorno, ospite un volto noto dell’industria flessografica, ci racconterà come sta vivendo l’emergenza e quali sono le sue previsioni future. Il confronto dev’essere la base della ripartenza della Flexo”, commenta Simone Bonaria, titolare di BFT Flexo e BFT Carbon, che ha messo a disposizione di questa iniziativa le sue competenze in post produzioni audio, unendo utile e dilettevole in un momento alquanto delicato per il settore del printing e converting.

Matteo Melegatti

“Siamo contenti del seguito che questa iniziativa ha ottenuto nel giro di pochi giorni dal suo avvio, abbiamo ricevuto molte richieste di partecipazione e questo è un segnale molto importante in quanto indica la voglia di mettersi in gioco, di confrontarsi e di rialzarsi insieme in un momento tra i più difficili nella nostra storia da parte di tante aziende italiane. Valuteremo sicuramente l’idea di portare avanti questo progetto anche quando l’emergenza sarà finita, anche se non sarà facile dedicargli lo stesso tempo e impegno che ci stiamo mettendo ora, dovremo sicuramente dargli un volto differente e potremo parlare di come le aziende stanno affrontando la ripresa, perché siamo certi che ci sarà da correre quando verrà il momento”, aggiunge Matteo Melegatti, Area Sales Manager presso SOMA.

Da un lato il mercato degli stampatori in questo momento sta vivendo da settimane sotto pressione, con ritmi di lavoro forsennati, con le aziende produttrici di imballaggi per alimentare e farmaceutico in prima linea per non far mancare mai i rifornimenti alla propria filiera, e supportati dai fornitori di materie prime, anch’essi chiamati a impegno non indifferente, dove cercare di rispettare le scadenze non è affatto semplice.

Dall’altro lato i fornitori di tecnologie per macchine da stampa e converting, componentistica e quant’altro invece costretti a restare alla finestra, impossibilitati a consegnare le proprie macchine già ordinate presso i clienti, o a eseguire interventi tecnici presso gli stampatori.

Cosa accadrà domani è impossibile da prevedere, di certo quando l’emergenza sarà finita, molto probabilmente assisteremo a un ritorno a ritmi di produzione normali, dando così la possibilità ai tecnici di portare a termine installazioni e manutenzioni, e prepararsi poi a un grande 2021, che causa anche lo slittamenti di fiere del calibro di Interpack e Drupa, vedranno un calendario internazionale di appuntamenti fieristici molto fitto.
Nel frattempo restiamo tutti sintonizzati su Radio Flexo:
https://www.spreaker.com/user/radioflexo

Spotify:
https://open.spotify.com/show/3h2fjva6Ant6I0RZJDfspi?si=TxMD68hLRHuX_cMjy1R7xg

e su Linkedin: https://www.linkedin.com/company/radio-flexo/

Converter è media partner di Radio Flexo