New Aerodinamica: l’aspirazione nel mondo, Bergamo nel cuore!

0
485

L’attuale situazione Covid-19 ha cambiato radicalmente il nostro modo di vivere e lavorare. In un clima così difficile anche New Aerodinamica ha adeguato i suoi normali standard lavorativi, consapevole della situazione critica vissuta nel mondo e in particolare a Bergamo, provincia che oggi detiene il triste primato di contagi. Ecco perché il titolare Paolo Radaelli ha optato per una linea molto decisa: tenere i dipendenti al loro domicilio, in modo da evitare qualsiasi rischio di contagio. In azienda, per una vicinanza alle abitazioni, solo lui e il cognato, entrambi tecnici, adempiono alle commesse estere. Tutto questo nei rispettivi uffici, lasciando così le distanze di sicurezza dettate dalla legge e attenendosi a un iter di igienizzazione di mani e oggetti di utilizzo, effettuato più volte al giorno.

Per il coinvolgimento del personale a casa invece sono stati introdotti strumenti quali smartworking e conference-call, entrambe già approcciati in passato e ora in fase di implementazione. Lo smartworking infatti veniva già utilizzato in casi come presenza sui cantieri- o fuori uffici- per consultare dettagli di disegni, progetti, manualistica mentre per le conference-call erano in uso per ridurre drasticamente tempi di spostamento e l’organizzazione di più aziende coinvolte in uno stesso progetto e provenienti da diverse zone d’Europa. Entrambi questi strumenti in queste settimane sono ormai diventati parte integrante della nostra quotidianità e verranno sempre più integrati nel normale iter lavorativo. Molto importante infine per Paolo Radaelli l’assistenza al personale per il quale New Aerodinamica ha attivato una polizza anti coronavirus con agenzia Generali. Questa polizza tutela ogni lavoratore e comprende diverse garanzie tra le quali Indennità di ricovero, di convalescenza e assistenza post ricovero nel malaugurato caso di infezioni. Una scelta motivata dall’importanza dei collaboratori, considerati il vero motore dell’azienda… e se “il cuore sta bene, tutto il fisico ne giova”.