Ecco le prime nomination al BestInFlexo 2021

475

Anche l’edizione BestInFlexo 2021 ha raccolto circa 150 lavori portando a più di 300 i lavori che complessivamente i giudici avranno valutato e selezionato al termine della seconda sessione di valutazione prevista il 26 ottobre prossimo. Al team giudicante delle precedenti sessioni si è aggregato anche Massimiliano Ferrari –Ricerca & Sviluppo e Qualità di Barilla in “Center of Expertise Graphics di Barilla”.

“Finalmente dopo il periodo di lockdown che mi ha costretto a rinunciare ai precedenti appuntamenti ho potuto partecipare a questa sessione di valutazione e confrontarmi di nuovo con i colleghi. È sempre un’esperienza interessante che consente di avere uno sguardo sul mercato e sull’evoluzione della qualità di stampa flessografica”, dichiara Massimiliano Ferrari. “Elevato il livello qualitativo medio; abbiamo valutato anche lavori particolarmente complessi dove la prova colori è stata determinante per il giudizio finale. È fondamentale che gli stampatori corredino sempre i lavori candidati con la prova colore”.

 Le aziende selezionate in questa prima sessione sono:

FLEX PACKAGING AL, INTERNATIONAL PAPER BELLUSCO, IPV PACK, MASTERPACK, PAGANI PRINT, SCATOLIFICIO CERIANA, SCATOLIFICIO ONDULKART, SITITALIA, TECH IT PACKAGING, TOPPAZZINI, TREVIKART – PROGEST GROUP

Il restante gruppo di lavori verrà valutato il 26 ottobre prossimo quando saranno comunicati i nominativi delle restanti aziende in nomination.

Quest’anno la cerimonia BestInFlexo, prevista il 17 novembre a Bologna, oltre a sancire il ritorno in presenza vedrà salire sul palco le aziende vincitrici di ben due edizioni. Un ringraziamento particolare va a tutti i Soci ATIF che hanno voluto confermare il loro supporto al premio: I&C-Gama, Tesa, ZDue, DigitalFlex – Gruppo Nuova Roveco, Grafikontrol, Inci.flex, Kao Chimigraf, Koenig & Bauer, Lohmann Italia, Mavigrafica, Poplast, Simonazzi, Studio Enne, Uteco Converting, Soma e Tadam.