DS Smith per il packaging sostenibile grazie a un’ampia gamma di servizi innovativi

294

 

DS Smith si presenta come il provider di riferimento per lo sviluppo di imballaggi sempre più sostenibili e innovativi. Lo fa anche grazie a un set di soluzioni tecnologicamente all’avanguardia, che permettono la valutazione delle performance – fisico-meccaniche e ambientali – degli imballaggi già a partire dalla prima fase di progettazione, ampliando il ventaglio di scelta a disposizione dei clienti.

Tra l’altro, il set di servizi innovativi prevede l’implementazione di un’applicazione di realtà aumentata, DS SMITH AR App, che permette di customizzare il momento della proposta delle soluzioni e avere a disposizione le diverse opzioni quando vuole e dove vuole.
Le performance ambientali sono invece monitorate in chiave predittiva attraverso le Circular Design Metrics, che danno una visione unica di come le scelte di imballaggio delle aziende possono ridurre il loro impatto sull’ambiente attraverso un processo di design collaborativo.
Inoltre, sono stati recentemente rinnovati gli Impact Centers presenti in Italia. Nell’ Impact Centre vengono ricreati ambienti, fisici e virtuali, in cui esplorare le potenzialità dell’imballaggio ottimale ad ogni stadio del ciclo di fornitura, ponendo un focus sul momento della verità, quello in cui lo shopper decide quale prodotto acquistare.

Paolo Marini, Managing Director di DS Smith Packaging Italia

“Il packaging si sta confermando sempre di più come una vera e propria vetrina del prodotto, un elemento in grado di trasferire fiducia e affidabilità al consumatore, garantendo una customer experience di qualità” ha commentato Paolo Marini, Managing Director di DS Smith Packaging Italia. “Da semplice contenitore, oggi il packaging è diventato un prodotto ricco di funzionalità e in grado di informare il pubblico sugli aspetti di maggiore interesse, tra cui la sostenibilità. Quest’ultimo può essere trasmesso, non solo mediante l’utilizzo di elementi grafici e testuali, ma anche grazie ai materiali utilizzati come la materia prima riciclata o riciclabile. Per questo è fondamentale investire in soluzioni di packaging sempre più sostenibili, in grado di conferire maggiore autenticità al prodotto”.

La sostenibilità è un tema sempre più importante per i consumatori italiani, come dimostra una recente ricerca realizzata da IPSOS Mori su un campione di 9.000 intervistati in 12 Paesi europei.

In particolare, l’87% dei consumatori dichiara di voler acquistare prodotti che minimizzino l’uso di packaging, mentre il 31% ammette di aver smesso del tutto di acquistare marchi particolari per via di un packaging non sostenibile. Un altro tema molto sentito è quello della riduzione degli imballaggi in plastica, con il 25% che ritiene tra gli aspetti più importanti quando compra un prodotto l’assenza di packaging realizzato con questo materiale.
Il tema della sostenibilità vale anche per il commercio elettronico: se da un lato questo ha vissuto nell’ultimo anno un fortissimo aumento a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia, e dalla ritrosia degli italiani a trascorrere più tempo nei negozi fisici (68% degli italiani), dall’altro un italiano su due (47%) si è lamentato di aver ricevuto articoli contenuti in packaging non sostenibile, con il 25% del campione che ha dichiarato di aver abbandonato uno specifico venditore a causa di ciò.

“L’utilizzo di packaging sostenibile è sempre più un must per i consumatori italiani. Per questo abbiamo messo a disposizione un’ampia gamma di soluzioni e servizi a disposizione dei nostri clienti per aiutarli a ridisegnare i propri imballaggi, combinando estetica, prestazioni e miglioramenti dal punto di vista ambientale e dell’economia circolare” ha commentato Francesco Barsanti, Sales Marketing & Innovation Director DS Smith Packaging Italia. “.

DS Smith ha recentemente annunciato il proprio impegno per diventare una zero-emission company entro il 2050, impegnandosi ad abbattere le proprie emissioni del 40% per tonnellata di prodotto entro il 2030. Inoltre, l’azienda sta implementando un programma un piano di investimenti in ricerca e sviluppo e innovazione da 100 milioni di sterline, in linea con la strategia di sostenibilità Now and Next basata sull’economia circolare, secondo cui DS Smith si impegna a produrre il 100% di imballaggi riciclabili o riutilizzabili entro il 2023 e a rimuovere un miliardo di pezzi di plastica entro il 2025.