AMB aumenta la produzione di plastica a basso impatto ambientale

0
298

Sostenere l’industria alimentare britannica nella conversione alla nuova RPET, la plastica a basso impatto ambientale che utilizza materiali usati o riciclati. Con questo obiettivo AMB, azienda italiana leader in Europa per la produzione di film plastici rigidi e flessibili, si prepara a mettere a disposizione del mercato inglese la capacità produttiva della nuova sede di Newcastle, acquisita lo scorso giugno. In questo modo sarà possibile sostituire il tradizionale film rigido in PVC e aumentare la presenza di RPET (polietilene tereftalato riciclato), in un settore alimentare, come quello d’Oltremanica, in cui questo materiale continua a scarseggiare. Una scelta strategica che consentirà ad AMB di rispondere efficacemente alla crescente richiesta, da parte del mercato inglese, di garantire la totale sostenibilità e riciclabilità dei materiali impiegati nella produzione di packaging alimentare.

A partire dal 2020, pertanto, AMB contribuirà a facilitare la conversione dai film in PVC a quelli in PET grazie all’installazione di un nuovo estrusore Bandera, che incrementerà la capacità produttiva dell’azienda di ulteriori 10mila tonnellate nel solo primo trimestre del prossimo anno. Questo permetterà di riciclare annualmente ulteriori 500 milioni di bottiglie in RPET, che andranno ad aggiungersi ai 12 milioni di pezzi che il Gruppo AMB trasforma ogni giorno in materiale per uso alimentare.

“Nonostante l’RPET sia una valida opzione, molti alimenti vengono ancora imballati in PVC dai trasformatori alimentari del Regno Unito, che non si impegnano a sufficienza per inserire i loro prodotti all’interno di un’economia circolare. Le nostre strategie avevano già identificato questa problematica e come azienda siamo certi di avere la flessibilità necessaria per raggiungere la capacità richiesta dal mercato, in tempi più rapidi rispetto ai nostri concorrenti”, ha commentato Giles Peacock, COO del gruppo AMB.

“In un momento di grande attenzione rispetto al tema dell’impatto ambientale del packaging plastico, l’RPET è in grado di offrire eccellenti credenziali di sostenibilità a rivenditori, proprietari di marchi e aziende alimentari. L’aggiunta di questa offerta, insieme alla nostra continua innovazione di prodotto e il servizio di design e di prototipazione, ci consente di proporre ai nostri clienti nuove opzioni, ampliando di fatto la nostra gamma”, ha aggiunto Mark Prinn, MD di AMB UK.
Questa ampliata capacità produttiva affiancherà gli attuali numeri del gruppo AMB, che conta oltre 100mila tonnellate di RPET prodotte ogni anno e, insieme alle vendite locali, alla competenza tecnica e a una gamma complementare di film flessibili, guiderà i trasformatori di alimenti verso una graduale transizione dal PVC all’ampiamente preferito RPET.
Il gruppo AMB fornisce soluzioni di imballaggio sicure, sostenibili e in grado di aumentare la shelf life degli alimenti. Questo perché capace di progettare soluzioni di imballaggio complete, seguendo il cliente dalla fase di progettazione e prototipazione alla fornitura di tutti i materiali e degli strumenti di produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here