Zünd a Viscom: focus sulla multifunzionalità dei sistemi di taglio digitali

0
307

In occasione di Viscom Italia di quest’anno, a Milano, Zünd presenta le sue soluzioni più recenti per la rielaborazione digitale. I cutter Zünd, con la loro vasta gamma di metodi di lavorazione, sono l’ideale per la produzione di mezzi di comunicazione visivi nei materiali più diversi.
Zünd concentra la propria partecipazione alla fiera di quest’anno sulla multifunzionalità dei suoi sistemi di taglio digitali. Dal 18 al 20 ottobre 2018, presso lo stand E01/07 del padiglione 8, saranno al centro dell’attenzione il sistema di fresatura da 3,6 kW RM-L, la Over Cutter Camera OCC e le ultime versioni del Zünd Cut Center ZCC e del Zünd Design Center ZDC.
Il sistema di fresatura RM-L consente di lavorare materiali come acrilico, dibond, forex o MDF con una potenza di 3,6 kW. Questa potenza di fresatura, unica per un cutter a letto piano, estende ancora una volta in misura notevole le possibilità di utilizzo di un cutter Zünd. È possibile lavorare anche materiali molto difficili senza ridurre la velocità. Abbinando il sistema al cambiafresa automatico ARC, l’utente può automatizzare completamente la movimentazione delle sue frese.
Il software di comando Zünd Cut Center ZCC è stato completamente rinnovato: Lo ZCC supporta l’utente nell’intento di automatizzare ampiamente il proprio flusso di lavoro e di sfruttare al meglio le proprie capacità produttive. Al contempo, lo ZCC riduce la percentuale di errori e aiuta a contenere i costi degli scarti. Ad esempio, con i nuovi metodi di registrazione, che assicurano un netto aumento della produttività complessiva. Nella nuova versione 3.0 algoritmi intelligenti definiscono quali segni di registrazione debbano essere acquisiti per il calcolo esatto di posizione, angolo e deformazione. La telecamera ICC passa solo sui segni di registrazione rilevanti, gli altri vengono ignorati. Il risparmio di tempo di registrazione che ne consegue comporta un netto aumento della produttività.
Un ulteriore punto saliente della nuova versione di ZCC è la nuova dashboard, che consente di visualizzare in un browser i dati di prestazione del cutter Zünd durante la produzione. I responsabili della produzione e la direzione possono accedere 24 ore su 24 a tutti i dati di prestazione rilevanti tramite la dashboard. È così possibile accedere in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo allo stato attuale del processo. La rappresentazione statistica consente inoltre di ottenere facilmente una panoramica dell’efficienza complessiva dei cutter Zünd utilizzati in un periodo di tempo selezionabile.
L’ultima versione del Zünd Design Center ZDC di Zünd è un software creativo leggero, ritagliato su misura in base ai requisiti della tecnica pubblicitaria. Lo ZDC consente anche agli utenti privi di specifiche conoscenze CAD, di progettare in modo semplice e rapido display eccellenti. È d’aiuto a questo scopo una libreria di design con numerosi modelli, che possono essere ridimensionati in modo semplice con le proprie misure e i propri layout. Il progetto può essere esportato come modello 3D e inviato al cliente per esempio come PDF 3D animato. Ciò consente di abbreviare notevolmente la fase di approvazione.
Vengono tra l’altro mostrati i tool di uno G3 3XL-2500. Il cutter Zünd è inoltre equipaggiato con una nuova Over Cutter Camera OCC. La lettura sequenziale dei segni di registrazione per la determinazione di posizione e ritardo del materiale richiede molto tempo, in particolare quando sul materiale sono collocati molti segni. Con l’Over Cutter Camera OCC, Zünd offre ora un innovativo ampliamento della collaudata registrazione mediante la telecamera ICC. L’OCC viene comandata dallo Zünd Cut Center ZCC e acquisisce in un’unica ripresa tutti i segni di registrazione nell’area di lavoro. Lo ZCC compensa in seguito un eventuale ritardo del materiale e inizia immediatamente il taglio. Non è necessario un intervento dell’operatore neanche dopo un avanzamento del materiale: l’OCC rileva nuovamente in modo automatico i segni di registrazione dopo ogni avanzamento e in questo garantisce la massima produttività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here