Uteco: soluzioni di stampa e converting per il packaging del futuro

0
323

perettiA dispetto del calo generale, numeri proporzionalmente più importanti per la presenza del gruppo Uteco, che negli undici giorni di fiera ha contato circa 5000 visitatori interessati alle proprie tecnologie (5 volte l’edizione precedente!), nel proprio e negli altri stand con macchine Uteco, provenienti da ogni parte del mondo (sia dai mercati consolidati che da tutti quelli emergenti), tra i quali anche numerosi proprietari di marchi dei principali gruppi multinazionali del settore alimentare e delle bevande, della cura della persona e dell’industria della carta

 

Lo stand Uteco4 Uteco prevedeva al suo interno un percorso tecnologico comprendente tutte le tecnologie di stampa e converting (flexo, rotocalco, digitale, offset, ibrida, accoppiamento e spalmature speciali) oltre alle varie innovazioni studiate e sviluppate nel grande Centro di R&D Uteco Conver­Drome® in collaborazione con partner tecnologici im­portanti e Istituti e Università internazionali, come nel settore della green technology: EB3 Advanced – UV Led – Water Base Advanced e ulteriori applicazioni nei settori dell’acquisizione dati (UDAA), dell’elettronica stampata per l’Active Packaging (RFID),della protezione e comunicazione del brand e dei prodotti “Stealth Code”, molte delle quali protette da nuovi brevetti depositati. Due demo di stampa giornaliere hanno attirato l’attenzione di moltissimi operatori giunti in fiera, che così hanno potuto apprezzare da vicino le ultimissime novità tecnologiche proposte dal costruttore veronese. Ne parliamo con l’Ing. Aldo Peretti, Ceo di Uteco Group.

 

A tu per tu con il Ceo di Uteco, l’Ing Aldo Peretti

Qual è stato il vostro prodotto più apprezzato a drupa 2016?
“Fiore all’occhiello dello stand la nuovissima ONYX XS EcoOne macchina flessografica integrata super compatta 8 colori per una stampa EB per sviluppi stampa fino a 650 mm con accoppiamento EB e taglio in linea, presentata con due demo giornaliere sempre super affollate. Forte interesse di mercato anche per l’elemento colore della nuova generazione della nuova macchina rotocalco NEXT 450, da poco presentata sul mercato e già venduta a clienti in Europa, America e Asia, a cui si affiancheranno ulteriori modelli, a partire dalla versione stretta per corte tirature NXS 300”.

 

Uteco-Sapphire-(Kodak)A drupa avete messo in campo numerose partnership, dal digitale all’accoppiamento passando per la roto-offset. Ce ne può parlare?
“Di grande successo inoltre la collaborazione con Eastman Kodak Company, che nel suo stand presentava, con ben 5 demo giornaliere, la nuova Uteco /Kodak Sapphire, per la stampa digitale su film plastici, in eptacromia (7 colori) e verniciatura di sovrastampa ad alta velocità con inchiostri e vernice a base acqua in linea che, con una velocità massima di 300 m/mn è adatta alla stampa su carta e film plastico, per una larghezza di 400 mm (ampliata nelle futura generazione Sapphire Evo) e risoluzioni fino a 600 x 600 dpi, della quale già negli USA importanti gruppi nel labelling per primari brand hanno chiesto la prima pre-serie. Altrettanto rilevante l’accordo siglato da GOSS con il brand DGPress nel campo delle Roto-Offset, con cui Uteco collabora da tempo per la realizzazione del mo­dello a maniche Thallo, venduta proprio in Fiera a importanti Gruppi internazionali. Importante infine la presenza nell’accoppiamento e nella spalmatura, con la presentazione della macchina Izar sviluppata con Remac Convering S.r.l. per la gamma entry-level Izar/Mira, a cui si affiancano i modelli speciali evoluti Mistral e Horizon 4.0, Rainbow Evo”.

 

Il bilancio di Uteco dopo questa drupa è…?
“Estremamente positivo. drupa si conferma anche quest’anno una perfetta fiera B2B per Uteco, una piattaforma per importanti decisioni di business. Durante gli undici giorni sono stati firmati da Uteco 18 contratti per un totale di ca 22 mln di euro con clienti provenienti da Europa, America, Asia e Africa, per tutte le tecnologie illustrate”.

 

Uteco2Quali le sfide future per il vostro gruppo?
“Forte anche della partecipazione ai principali eventi collaterali realizzati durante la fiera Drupa (quali solo a titolo d’esempio un importante simposio come relatore centrale sull’EB o uno stimolante confronto-intervista in DFTA in parallelo ai principali player mondiali) e di importanti open house concomitanti nei propri stabilimenti in Europa e in USA, il Gruppo si rivela oggi più che mai non solo leader in tutte le tecnologie nella stampa e nell’accoppiamento, ma anche nello sviluppo di innovazioni tecnologiche in molti altri settori industriali, sino al settore aerospaziale grazie anche ad una organizzazione interna sempre più moderna (Lean-6Sigma, Kan-ban, SAP), continuamente consolidata da nuovi investimenti in risorse umane, macchinari, stabilimenti e già strutturata in chiave 4.0”.

 

I prossimi appuntamenti nei quali sarà possibile vedere le vostre novità?
“Arrivederci a Tutti alla prossima Fiera K 2016 (Düsseldorf, 19-26 Ottobre), la più importante al mondo per le materie plastiche e gomma, e – prima della prossima drupa del 2020 – all’evento “The Innovation Alliance” 2018, Milano, 29 Maggio-1 Giugno 2018) format che riunisce con Fiera di Milano le eccellenze fieristiche italiane del PRINT4ALL: Converflex/Grafita­lia/Inprinting + Plast, Ipack-Ima, Meat-Tech, Intralogi­stica Italia”.