Una Super Simplex HD speciale di Nordmeccanica per Laminati Cavanna

0
925
Vincenzo Cerciello and Anna Paola Cavanna toast to a successful future for their respective companies, and a rebirth also for the city of Piacenza

Laminati Cavanna, nel pieno del “lockdown”, con grande coraggio e visione sul futuro, ha siglato un accordo con Nordmeccanica per l’acquisto di una accoppiatrice Super Simplex HD solventless, potenziata, per l’accoppiamento di materiali speciali. Un segnale di speranza e voglia di guardare al futuro con ottimismo. Ne parliamo con Anna Paola Cavanna e Vincenzo Cerciello

Vincenzo Cerciello e Anna Paola Cavanna brindano
a un futuro di successi, per le rispettive società,
e a una rinascita anche per la città di Piacenza

Un progetto che era nel cassetto di Anna Paola Cavanna, vice presidente dell’azienda di famiglia da un po’ di tempo, e che con determinazione e quel pizzico di coraggio, necessario anche per guardare al futuro con un po’ di positività, è stato portato avanti proprio nel pieno dell’emergenza Covid-19. Le idee di Anna Paola e del suo team erano abbastanza chiare, come nel suo stile, capita l’esigenza aziendale da soddisfare, e individuata sul mercato la macchina giusta da acquisire, il più era fatto. È bastata poi una telefonata, e vista anche la vicinanza fra Laminati Cavanna e Nordmeccanica, in pochi giorni si è concretizzata la firma sul contratto per l’acquisto di una accoppiatrice Super Simplex HD fascia 1500 di alta gamma che verrà consegnata il prossimo mese di settembre presso la sede di Laminati Cavanna a Calendasco (Pc). Questa nuova macchina andrà ad affiancare altre 3 tecnologie Nordmeccanica: tre a solvente, e due solventless, una Simplex e una Super Simplex.
“Abbiamo lavorato a ritmi molto elevati nei mesi di marzo e aprile, mentre da maggio la situazione si è un po’ più tranquillizzata, seppur i volumi di produzione e i nostri ritmi di lavoro restano comunque elevati”, ci racconta Anna Paola Cavanna, che in questi mesi di emergenza è sempre stata in prima linea con il proprio staff, impegnati a rifornire di imballaggi i settori food e farma, che rappresentano il core-business del terzista piacentino.

 

Un reparto unico dedicato all’accoppiamento
Con l’arrivo a settembre della nuova Super Simplex HD di Nordmeccanica, Laminati Cavanna riorganizzerà il reparto di accoppiamento, che vedrà la dismissione di due vecchie macchine, che verranno sostituite dal nuovo investimento, che garantirà una produttività superiore. Oltre alla nuova accoppiatrice, verrà spostata nel reparto anche un’altra accoppiatrice già in servizio da anni presso Laminati Cavanna, in maniera tale da creare un reparto unico di accoppiamento con 5 linee (tre a solvente e due solvent-less). Un nuovo layout del reparto produttivo con flussi di materiale precisi e organizzati, anche nell’ottica di un’ottimizzazione dei processi in conformità alle certificazioni ISO 9001:2015 e  BRC, garantendo standard qualitativi molto elevati. Inoltre quando il reparto sarà pienamente operativo, l’azienda organizzerà il reparto su due turni di lavoro.

“Dopo alcuni anni siamo tornati a lavorare insieme a Nordmeccanica e alla famiglia Cerciello. In particolare la trattativa è stata portata avanti con l’Ing. Vincenzo Cerciello, il quale si è dimostrato estremamente disponibile e molto competente da un punto di vista tecnico, aiutandoci a configurare la macchina secondo le nostre specifiche esigenze”, commenta Anna Paola Cavanna.
Sulla nuova Super Simplex HD verranno accoppiate strutture particolari per i settori food, farmaceutico, industriale, sia con materiali tradizionali ma anche con quelli riciclabili e compostabili per svariate applicazioni quali sacchetti di patatine e snack in doppio coestruso, vaschette in APET o Polistirolo o PP, blister in PVC, etichette in carta termica e in PP; buste per mozzarelle e riso sottovuoto in NY/PE.

“La configurazione della nostra nuova accoppiatrice è maggiorata rispetto al suo standard in quanto dovremo andare a realizzare delle strutture con spessori molto alti e di comune accordo con Vincenzo, abbiamo scelto diametri, fascia, tiri (non sono sicura della traduzione – pitch) e spessori potenziati. In questo momento stiamo facendo delle sperimentazioni su campionature con nuovi materiali compostabili, sulla macchina a solvente stiamo testando dei nuovi adesivi all’acqua. Adesso è complicato riuscire a individuare dove andrà il mercato, ma noi stiamo studiando e testando diverse soluzioni per farci trovare pronti. Sicuramente il problema del Covid-19 ha spostato l’obiettivo che era fisso da anni sulla plastica, demonizzando oltremodo questo materiale. Personalmente non sono una sostenitrice accanita della plastica a tutti costi, seppur ci lavori e rappresenti il mio settore di riferimento, ma è indubbio che la plastica in ambito food e farmaceutico sia una garanzia di sicurezza e in questa emergenza, nella quale i consumatori hanno capito l’importanza dell’igiene nei prodotti alimentari e farmaceutici, la plastica è stata senz’altro rivalutata. Per adesso il Governo ha spostato la Plastic Tax al 2021, ma è evidente che non è sufficiente, e anche alla luce di quanto accaduto, con mascherine e guanti monouso dispersi nell’ambiente, speriamo davvero che sia la volta buona per affrontare il problema dal giusto punto di vista, senza strumentalizzazioni e inutili demonizzazioni”, conclude Anna Paola Cavanna.

Vincenzo Cerciello, vicepresidente Nordmeccanica

Vincenzo Cerciello, vice presidente di Nordmeccanica

Un commento su questa vendita, che alla luce del momento vissuto nella vostra città Piacenza, particolarmente colpita dalla pandemia, assume un sapore di riscossa e voglia di guardare al futuro nonostante tutto.
“Prima di tutto permettetemi di ringraziare la Laminati Cavanna nella figura della famiglia Cavanna e del suo staff per la fiducia che hanno riposto nei nostri prodotti e nella nostra azienda. Alla luce di quanto è successo nella nostra città, la vendita di questa macchina è un segnale positivo di come le nostre aziende continuino a credere nelle proprie realtà aziendali investendo in impianti di ultima generazione attraverso collaborazioni e partnership strategiche. Sottolineo con estrema soddisfazione e orgoglio che un’azienda come la Laminati Cavanna ci consideri un suo partner per il proprio sviluppo tecnologico. La partnership con i nostri clienti rientra da sempre nel nostro DNA: continueremo con la nostra attitudine nonostante questo periodo di difficoltà in quanto la vicinanza ai propri clienti è il tratto distintivo di un’azienda leader di mercato e in particolare caratterizza Nordmeccanica”.

 

Può descrivere l’impianto acquisito da Laminati Cavanna?
“La macchina che consegneremo alla Laminati Cavanna è una accoppiatrice che soddisfa le più stringenti norme sia in termini di sicurezza alimentare che ambientale. Infatti riesce a gestire con estrema semplicità gli accoppiamenti con adesivo senza solvente che, come dice la parola stessa, sono privi di solventi e quindi sono ecosostenibili. Inoltre per la sua particolare robustezza meccanica e il suo controllo di gestione del film completamente sviluppato su piattaforma SIEMENS, permette di gestire qualunque tipologia di materiale dai più sottili ai più spessi con eccellenti risultati. Inoltre è realmente una macchina che rispetta la Industry 4.0 in quanto tutti i valori sia della macchina stessa che delle periferiche collegate sono collegate al PC di macchina in modo da avere una completa gestione della produzione con una conseguente tracciatura della qualità, oggi indispensabile per soddisfare le esigenze dei nostri clienti”.